Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 13 Luglio 2017 15:02
Lettera al direttore

Cesano Rugby: la denuncia di chi gioca

Lettera aperta di Simone Bisiacchi, atleta del Cbr, che lancia l'allarme  sullo stato di abbandono in cui versano le strutture della società di via Don Sturzo

Secondo Simone Bisiacchi, la club house del Cesano Rugby è davvero triste in confronto ad altri club Secondo Simone Bisiacchi, la club house del Cesano Rugby è davvero triste in confronto ad altri club

Buon giorno,
le scrivo in merito agli articoli raccapriccianti, scritti sul vostro sito riguardo a ciò che sta accadendo dentro i cancelli del campo comunale del Cesano Boscone rugby... Gioco in quella società da quasi 9 anni, e le condizioni della struttura, del materiale tecnico sono pietose... bambini costretti a cambiarsi in container, spogliatoi pieni di muffa, docce che non vanno, acqua calda che in inverno non va... una club house davvero triste in confronto ad altri club. Senza puntare il dito verso nessuno, da quello che voi avete scritto state santificando il signor Notaristefano, ma non è così... purtroppo sulla mia pelle ho provato ciò che è... con documenti falsi ho dovuto giocare delle partite con l’under 18, se non paghi la quota sei cacciato, la prima cosa che succede appena entri, superando i cancelli, è se hai pagato una quota. L’ultima quota costava 300€ più la visita di idoneità che ha anch'essa un costo... in under 18, noi ragazzi al venerdì ci fermavamo al campo per stare tutti assieme, i genitori facevano da mangiare e di tasca loro ci regalavano materiale da gioco.

Escrementi e sassi

Sa non è bello entrare in un campo da gioco che non è nemmeno curato, sopratutto se per due anni consecutivi giochi una partita importante per salire di categoria ed il campo é secco pieno di sassi ed escrementi di cani... non trovo corretto che io debba rinunciare a qualcosa che amo, che mi piace come il rugby, solo perché una persona che è stata giustamente sconfitta, non lascia il posto... Ha fatto la sua storia, bella o brutta ma ora è tempo di cambiare... troppe promesse di cui 0 davvero mantenute... il rugby a Cesano si sta spegnendo per colpa dell’egoismo che c’è.... In 3 anni non è ammissibile che persone fantastiche vengano cacciate o se ne vadano perché una persona vuole fare tutto di testa sua. È facile sentire una singola persona, ma sentire i genitori i giocatori della 18, della prima squadra che per pagarsi il materiale fanno grigliate o cene...
Simone Bisiacchi

Caro Simone,
quel che trovo raccapricciante è la sua lettera e il suo contenuto. Se il Cesano Rugby da tempo è conciato così male, perché nessuno ha denunciato prima e pubblicamente la situazione che lei oggi fa emergere? Sa che giocare con documenti falsi comporta la squalifica? Se gli spogliatoi erano o sono pieni di muffe, bisognava e bisogna rifiutarsi di entrare e lavarsi. Diversi genitori hanno telefonato alla nostra redazione. C’è chi si è schierato con Notaristefano, chi con Maule, nessuno ha nemmeno accennato a quel che lei ha scritto. Noi non siamo i difensori di Notaristefano, anzi. Siamo coloro che hanno fatto emergere i problemi del Cesano Rugby al di fuori del recinto di via don Sturzo in cui erano rinchiusi. Se poi avevano raggiunto il livello che lei denuncia, ci dispiace non essercene occupati prima. E a proposito di Maule, sono giorni che tentiamo di contattarlo per avere la sua versione dei fatti, gli abbiamo anche inviato un messaggio sul suo profilo facebook. Tutto inutile. Se lei ha un suo recapito ce lo comunichi.

La proposta

pocketnews.it proporrà al sindaco di Cesano, Negri, di organizzare un tavolo attorno al quale riunire tutte le parti in causa, compreso una delegazione di genitori, per tentare una mediazione e impedire la scadenza dei termini delle iscrizioni ai campionati, se non è già scaduto. Speriamo di fare in tempo, auspicando che il sindaco accetti di fare da mediatore.

Cosimo De Leo

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La rinascita
Arriva il Real e Trezzano ritrova il derby

Arriva il Real e Trezzano ritrova il derby

Tornano i tempi in cui le società locali si chiamavano Vigor, Trezzano, Athletic, Real Trezzanese, Naviglio. Tempi in cui la rivalità sportiva era viva e dava luogo a confronti infuocati, sempre nel rispetto reciproco

Rugby
La rinascita
Il Rugby riparte con un “pieno” di Cinghiali e Cinghialotti

Il Rugby riparte con un “pieno” di Cinghiali e Cinghialotti

Dopo aver rischiato di scomparire, la società cesanese ha ricostituito le categorie Under 6, 8, 10, 12 e 14 e ha partecipato alle attività della Federazione Italiana, oltre a tornei nazionali e internazionali

Calcio
La rinascita
A Trezzano, il calcio riparte dalla Terza categoria

A Trezzano, il calcio riparte dalla Terza categoria

Al mister Salvatore Mento è stata affidata una rosa di 18 elementi (per il momento), quasi tutti provenienti dal settore giovanile dell’ex Trezzano calcio, con la quale proverà a guadagnarsi la promozione