Seguici su Fb - Rss

Sabato, 08 Luglio 2017 18:24
La guerra

Rugby Cesano, l’altra verità In evidenza

L'articolo: "Il sindaco lancia l’allarme: Salviamo il rugby a Cesano Boscone", pubblicato ieri da pocketnews.it ha sollevato il velo su di una vicenda che sta facendo discutere tutti gli appassionati di rugby e non

Il contenzioso tra Nunzio Notaristefano, fondatore della società, e Massimo Maulle, attuale presidente rischia di far sparire il rugby da Cesano Il contenzioso tra Nunzio Notaristefano, fondatore della società, e Massimo Maulle, attuale presidente rischia di far sparire il rugby da Cesano

La notizia dell’appello del sindaco e delle cause che potrebbero far scomparire il rugby da Cesano, sta facendo discutere soprattutto chi al sodalizio di via don Sturzo, ha dedicato e dedica tempo, lavoro e risorse.  Il contenzioso tra Nunzio Notaristefano, fondatore del rugby a Cesano, e Massimo Maulle, l’attuale presidente, che ha costretto la Federazione ad annullare le elezioni del direttivo indette lo scorso maggio, vede schierati su fronti contrapposti due schieramenti che si scambiano reciproche accuse.

La nota degli Old Veteran

Dopo aver registrato la posizione di Notaristefano, pocketnews.it pubblica oggi la presa di posizione del gruppo Cesano Boscone – Old veteran che commentando l’allarme del sindaco rilanciato dal giornale, e ribaltando le accuse sul gruppo che sostiene Notaristefano, ha scritto: “Noi tutti del Cesano Boscone Rugby: Giocatori, allenatori, genitori e tutti i volontari siamo stanchi di una situazione che sta diventando sempre più intollerabile. Democraticamente il Cesano Boscone Rugby ASD ha votato il 25 maggio scegliendo il proprio consiglio direttivo escludendo chi usa e considera da decenni questa società come propria. L'egoismo di questa persona è tale che, trovando un legale disposto a sostenere la sua storia, fondata su presunti brogli da parte del Cesano Boscone Rugby e di sui conoscenti definiti "soci veri" ma privi di requisiti minimi per essere definiti tali (completamente sconosciuti al CBR non tesserati FIR per la medesima società e senza fornire prove di aver onorato la quota sociale) secondo Notaristefano privati ingiustamente del diritto di voto. Con questa storia ha prima aperto un arbitrato".

Le elezioni annullate

"Ma la storia più sorprendente é che su queste basi il Consiglio Federale della FIR ha deliberato, senza concedere al Cesano Boscone Rugby il diritto di fornire la propria versione, che non essendo stati definiti nel modo corretto i soci le elezioni erano annullate!!! Questa decisione ha dato vigore a Notaristefano, il quale si é premurato di divulgare l'informazione arricchendola con qualche informazione di sua fantasia (esempio l'assemblea dei soci da lui già stabilita per mercoledì p.v.). La notizia giunta negli uffici del comune ha fatto si che venisse bloccata la proroga della convenzione. Il CBR aveva chiesto di poterla ottenere per poter principalmente non interrompere l'attività sportiva della prossima stagione, in attesa del PGT in via di definizione da parte del comune di Cesano Boscone e del quale sindaco, assessori e ufficio tecnico pensano ad una generosa parte per il Rugby".

Abusi edilizi

"In cambio il CBR si sta impegnando a sanare i gravi abusi edilizi perpetrati nel passato da Notaristefano. A tal proposito ha affidato ad un professionista l'incarico. L'architetto ha presentato così presso l'ufficio tecnico la SCIA per la demolizione. Ora tutto é bloccato!!! La partenza della prossima stagione per le nostre squadre é seriamente a rischio. Questo per Notaristefano é già un risultato perché lui ha sempre detto con la sua nota arroganza: "io da qui non me ne andrò mai, piuttosto mando tutto in malora". Per ultimo é arrivato anche l'articolo di questo giornale che ci definisce dei golpisti. Ora noi che vogliamo solo avere un posto che sia di tutti coloro che vogliono giocare a Rugby, siamo stufi! Chiediamo a chi si sente golpista come noi sostenerci condividendo la nostra storia che vi abbiamo raccontato. Abbiamo bisogno che chi può renderci giustizia".
pocketnews.it seguirà questa vicenda sino alla sua conclusione, aggiornando i propri lettori su tutto quello che accadrà, sperando che alla fine vinca il rugby.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La rinascita
Arriva il Real e Trezzano ritrova il derby

Arriva il Real e Trezzano ritrova il derby

Tornano i tempi in cui le società locali si chiamavano Vigor, Trezzano, Athletic, Real Trezzanese, Naviglio. Tempi in cui la rivalità sportiva era viva e dava luogo a confronti infuocati, sempre nel rispetto reciproco

Rugby
La rinascita
Il Rugby riparte con un “pieno” di Cinghiali e Cinghialotti

Il Rugby riparte con un “pieno” di Cinghiali e Cinghialotti

Dopo aver rischiato di scomparire, la società cesanese ha ricostituito le categorie Under 6, 8, 10, 12 e 14 e ha partecipato alle attività della Federazione Italiana, oltre a tornei nazionali e internazionali

Calcio
La rinascita
A Trezzano, il calcio riparte dalla Terza categoria

A Trezzano, il calcio riparte dalla Terza categoria

Al mister Salvatore Mento è stata affidata una rosa di 18 elementi (per il momento), quasi tutti provenienti dal settore giovanile dell’ex Trezzano calcio, con la quale proverà a guadagnarsi la promozione