Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 07 Luglio 2017 17:35
La disputa

Il sindaco lancia l’allarme: “Salviamo il Rugby a Cesano Boscone!” In evidenza

L’appello è rivolto alla Federazione italiana rugby, affinché impedisca la chiusura della società sportiva in difficoltà a causa di un contenzioso tra Nunzio Notaristefano, storico socio fondatore del sodalizio e Massimo Maule, il presidente uscente

Un'immagine tratta dal sito del Cesano Rugby Un'immagine tratta dal sito del Cesano Rugby

“Salviamo il rugby cesanese”: è l’appello lanciato questo pomeriggio dal sindaco di Cesano Boscone, Simone Negri. Destinatario è la Federazione italiana rugby (FIR) e chi ha davvero a cuore le sorti dell’associazione, che riunisce atleti di tutte le categorie, impegnata dal 1978 non solo in ambito agonistico.

Il perché dell’appello

Secondo il sindaco “Problemi organizzativi che si sono creati all’interno della società sportiva, potrebbero comportare il mancato rinnovo della convenzione con il Comune, scaduta il 30 giugno scorso”. In realtà, i “problemi organizzativi” sono il frutto di un contenzioso sorto tra Nunzio Notaristefano, storico fondatore della società, e il presidente uscente Massimo Maule.

Il golpe

Il secondo avrebbe organizzato un vero e proprio golpe per esautorare il primo ed estrometterlo da ogni ruolo all’interno del sodalizio cesanese. In che modo? Manovrando per eleggere un nuovo consiglio direttivo, composto da propri uomini. Il problema è che i vecchi soci (una quarantina in tutto e molti sono abitanti del quartiere su cui sorge l’impianto di via don Sturzo, secondo Notaristefano la maggioranza), hanno disconosciuto il nuovo consiglio e si sono rivolti alla Federazione che ha annullato tutto.

L’arbitrato

In campo, sono scesi anche i legali delle due fazioni. É stato deciso un arbitrato che entro lunedì 10 luglio decider chi sono gli avenyi diritto al voto.  Poi entro mercoledì si dovrebbe procedure alla convocazione di una nuova assemble ache elegga il nuovo direttivo. Solo in quell momento ci sarà la figura che avrà poteri di firma e sarà possibile, grazie a una deroga della stessa federazione rugby, sottoscrivere la convenzione con il commune per la gestione dei campi.

La funzione sociale

“Sul nostro territorio – ha sottolineato il primo cittadino – c’è un impianto per il quale siamo disposti a prevedere nel nuovo Pgt (Piano di governo del territorio) un ampliamento, avendo definitivamente archiviato qualsiasi ipotesi, avanzata prima della mia elezione a sindaco, di realizzarvi delle abitazioni. D’altra parte il Cesano Boscone rugby, presente sul nostro territorio fin dal 1978, è un punto di riferimento per molti atleti e negli anni ha svolto un importante funzione sociale, essendo collocato tra i quartieri Tessera e Giardino. Oggi è evidente il rischio della chiusura e chiediamo alla Fir di intervenire per scongiurare questa eventualità. Siamo disponibili a dare una mano”.
 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Il Cesano cura la paura con una doppia magia di Savino

Il Cesano cura la paura con una doppia magia di Savino

La punta gialloblù regala spunti di gran classe e ribalta la Freccia Azzurra che si era portata in vantaggio con Freddi

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Corsico nel caos, mister Fantini e sei giocatori abbandonano la società

Corsico nel caos, mister Fantini e sei giocatori abbandonano la società

Ieri ennesima sconfitta interna contro il lanciatissimo Robur Albairate. Intanto appare delicata la situazione nella società. I retroscena della rottura: le versioni del presidente Durante e del tecnico

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Il Romano Banco è “bestia nera” del Buccinasco: vince la stra-cittadina e conferma il terzo posto

Il Romano Banco è “bestia nera” del Buccinasco: vince la stra-cittadina e conferma il terzo posto

I rossoblù del presidente Franchina battuti allo “Scirea” per 2-3. Tra i biancoverdi grande prestazione di Andrea Bevini, autore di una doppietta. Due gol anche per Radisa, entrambi su rigore. Le squadre penalizzate da un pessimo arbitraggio