Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 06 Maggio 2020 14:22
Post Covid

Lo sport fermo al palo per Coronavirus si interroga sul suo futuro

L’INCHIESTA - Decine di società, le stesse che per anni hanno garantito l’attività sportiva a chiunque ne avesse voglia, corrono il rischio di sparire  

Dodicimila ragazzi e ragazze che svolgono attività agonistica. Sono tanti. Abitano nei sette comuni del Sud Ovest milanese (Assago, Buccinasco, Cesano, Corsico, Cusago, Rozzano e Trezzano). Di loro non ne parla nessuno. Fino a due mesi fa rincorrevano una palla su un campo di calcio, la infilavano in un canestro, la schiacciavano oltre la rete. Da marzo basta più corse, basta più canestri, basta più schiacciate.

Sponsorizzato da:

Sogni rimandati

Gare e campionati annullati, allenamenti rinviati a data da destinarsi. Non si sa quando potranno ricominciare. Tutto fermo, tutto sospeso in una specie di bolla di sapone che fluttua nella brezza, secondo dove spira il vento. Calcio, basket, pallavolo, ginnastica, tutti hanno rimandato il sogno di una promozione, scacciato il timore di una retrocessione, dissolto la consapevolezza di un impegno.

Girone dantesco

Giulia Iorio della Polisportiva Trezzano (pallavolo), Enrico Massano dei Bionics di Buccinasco (basket), Paolo Vaccarello della Nuova Trezzano e Gianluca Imbriaco del Cesano Boscone (Calcio), sono i novelli Virgilio che hanno accompagnato pocketnews.it in un girone dantesco che ha un solo titolo, Covid 19, un film dell’orrore di cui non è stato scritto il finale.

La riunione

Cominciamo dal Calcio, non perché è lo sport più praticato nella zona (cinque società sportive iscritte nello stesso girone di Seconda categoria) ma perché le notizie riferite riguardano una riunione tenuta dai responsabili delle società con Giuseppe Baretti, presidente della Lega nazionale dilettati della Lombardia, lo scorso 29 aprile. Sono le informazioni più recenti a disposizione.

Ipotesi 2021

Quali sono? La stagione è finita ed era chiaro a tutti. “Se la curva dei contagi dovesse discendere, - ha rivelato Paolo Vaccarello - la prossima stagione dovrebbe cominciare a fine settembre/ottobre. Se invece non ci saranno le condizioni, l’ipotesi è lo slittamento a fine gennaio 2021 con la disputa di soli gironi di andata per le prime squadre o di gironi “primavera” per il calcio giovanile.

Le ipotesi

E le promozioni, le retrocessioni della stagione 2019-2020? Gianluca Imbriaco, mister dell’Idrostar Cesano, protagonista del campionato di Seconda categoria, racconta che ci sono diverse ipotesi allo studio, ipotesi che dovrebbero essere rivelate la prossima settimana. Quali sono? La prima è il congelamento totale delle classifiche senza retrocessioni e promozioni, la seconda riguarda la possibilità di promuovere solo la prima in classifica, la terza: promuovere le prime due in classifica, senza retrocessioni.

I conti non tornano

Il problema di molte società di calcio è che i dirigenti hanno investito notevoli risorse nell’allestimento di alcune squadre che puntavano alla promozione, investimenti che corrono il rischio di andare perduti. I danni, secondo Imbriaco, sono incalcolabili. Sono state giocate solo due partite del girone di ritorno poi tutto si è fermato. Mancano gli incassi delle altre gare. Di alcuni sponsor che, non giocando, non hanno versato i loro contributi, di attività legate ai tornei primaverili ed estivi. I conti non tornano, insomma.

Settori giovanili

Se non bastasse c’è un diffuso disagio anche a livello settori giovanili e questo riguarda tutti gli sport e tutte le società: le  famiglie, alcune timidamente, altre con maggiore vivacità, hanno chiesto il parziale rimborso delle quote di iscrizione. Le federazioni hanno lasciato la patata bollente nelle mani dei dirigenti locali che, nella stragrande maggioranza, praticheranno degli sconti alla quota iscrizioni della prossima stagione. Se inizierà e quando inizierà.

La pallavolo

Su come finirà la stagione della pallavolo, Giulia Iorio ha sottolineato di non avere notizie ufficiali e nemmeno ufficiose. “Non abbiamo alcuna notizia su un’eventuale ripartenza. È un’incognita che pesa sulla programmazione di qualsiasi attività”. La pallavolo della Polisportiva Trezzano ha un centinaio di iscritti dai sei ai 17 anni, più la prima squadra. “Teniamo i gruppi uniti programmando alcuni esercizi tramite web, sperando che la prossima stagione abbia un inizio certo, ma notizie in questo senso, non ci sono state ancora comunicate”.

Il 18 maggio

Per Enrico Massano dei Bionics Buccinasco, invece, almeno ufficialmente gli allenamenti di squadra potrebbero essere consentiti dal prossimo 18 maggio, se il Governo confermerà la sua decisione. “Ma – spiega Massano – con il distanziamento potremo effettuare solo esercizi di potenziamento individuale”.

Palestre e scuole

A Buccinasco, come a Trezzano e in molte altri comuni della zona, alcune società sportive utilizzano palestre e strutture interne agli edifici scolastici. Se le scuole rimarranno chiuse servirà un provvedimento dei sindaci per poterle utilizzare. Saranno disponibili a farlo dopo aver confermato l’interruzione dell’anno scolastico?

Il grido di dolore

I Bionics hanno più di 200 atleti di età diversa iscritti ai propri corsi. Il basket, come il calcio, è uno sport di contatto. Secondo Massano, “Noi abbiamo buone sensazioni sulla voglia di ricominciare di molti nostri associati, ma se la situazione non dovesse migliorare e molti praticanti di basket come di molti altri sport per paura di un contagio non dovessero iscriversi, probabilmente molti gruppi sportivi non potranno garantire il regolare svolgimento dell’attività”. In queste condizioni si trovano decine di società, le stesse che per anni hanno garantito l’attività sportiva a chiunque ne avesse voglia e che adesso corrono il rischio di sparire. Molte hanno cominciato a lanciare il loro grido di dolore. Istituzioni, se ci siete, battete un colpo.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Sport
Lo sport al tempo del Coronavirus
Centro Sportivo Corsico: Pronti a condividere la nostra strada con chi crede in un nuovo inizio

Centro Sportivo Corsico: Pronti a condividere la nostra strada con chi crede in un nuovo inizio

La fase del ritorno alla normalità è ancora lontana e incerta. Qui ci sono soci che vanno da 1 a 99 anni, così ogni settore ha cercato di organizzare allenamenti a casa per i propri atleti. Così si programma un futuro cui bisognerà dare risposte

Sport
Campionato di Promozione basket maschile
I Bionics vincono prima della chiusura dello sport per coronavirus

I Bionics vincono prima della chiusura dello sport per coronavirus

Vittoria fondamentale nella corsa ai playoff quella che i gialloneri hanno conquistato venerdì nella palestra di via Tiziano, a Buccinasco

Calcio
Calcio & dintorni
Coronavirus, rinviate le partite del Rozzano e degli juniores dell’Assago

Coronavirus, rinviate le partite del Rozzano e degli juniores dell’Assago

Tra le altre gare, si gioca invece Real Trezzano – Milan under 10 femminile in programma sul campo di via don Casaleggi. Contrordine invece per il super derby tra Cesano Boscone – Trezzano di Seconda Categoria. In questo caso sono stati i due presidenti a decidere il rinvio