Seguici su Fb - Rss

Domenica, 29 Dicembre 2019 11:06
La novità

L’appuntamento per vivere tutte le «emozioni verticali» che l'arrampicata sa regalare

Milano Climbing Expo”, la grande rassegna dell’arrampicata sportiva giunta alla terza edizione, si svolgerà presso la palestra Urban Wall, in via Gramsci 29 a Pero, da venerdi 31 Gennaio a sabato 1 Febbraio 2020

La grande rassegna dell’arrampicata sportiva è giunta alla sua terza edizione La grande rassegna dell’arrampicata sportiva è giunta alla sua terza edizione

Incontrare i grandi campioni dell’arrampicata, scoprire i segreti e gli aspetti più divertenti di una disciplina che nel 2020 farà il suo esordio alle Olimpiadi di Tokyo.Tutto questo – e molto altro - è la “Milano Climbing Expo”, la grande rassegna dell’arrampicata sportiva alla sua terza edizione, che si svolgerà presso la palestra Urban Wall di Pero da Venerdi 31 gennaio a Sabato 1 Febbraio 2020.

Una “due giorni” dedicata agli appassionati ma anche a chi di arrampicata sa poco o nulla, ma è incuriosito dalle splendide ‘emozioni verticali’ che questo sport sa regalare. Una festa che vivrà diversi momenti clou: la competizione agonistica con gli assi italiani e internazionali delle specialità ‘lead’(arrampicata  con la corda) e ‘boulder’ (arrampicata senza corda), e la possibilità per tutti di partecipare ai tanti workshop tematici: dalle metodologie di allenamento ai materiali, dalla fisioterapia alle tecniche di scalata, fino all’esperienza dell’arrampicata ‘paralimpica’ che proprio tutti possono provare in sicurezza, o ai suggerimenti per bivaccare in parete!

Due giorni di sport e di intrattenimento, con le emozioni delle competizioni ufficiali e lo show dei ballerini dell’Urban Gravity Academy di Vigevano, scuola di arti aeree ideata da Veronica Testa su ispirazione ed in collaborazione con Ambra Orfei Circus School, in uno spettacolare connubio tra danza, arte e sport.  E ad arricchire le due giornate di Milano Climbing Expo 2020 anche incontri e dibattiti sulla montagna, sull’escursionismo e sul rapporto tra sport e natura, perché l’arrampicata non è solo un’attività sportiva spettacolare e divertente, è una filosofia di vita e un modo di essere in simbiosi con sé stessi e l’ambiente che ci circonda.

Alcuni esempi: la fortissima coppia di alpinisti Jacopo Larcher e Barbara Zangerl presenteranno dei bellissimi video delle loro ultime imprese, esploreremo e vivremo poi insieme la montagna e la Natura che è il palcoscenico ideale dell'arrampicata con Stefano Tirelli, mental coach di molti campioni dello sport e docente di Tecniche Complementari sportive all'Università Cattolica di Milano che illustrerà il progetto "Sport for Nature”.

Viaggeremo assieme alle Isole Svalbard ed in Islanda alla scoperta dei luoghi più suggestivi della Terra, il cui precario equilibrio è oggi minacciato da inquinamento e riscaldamento globale. Al centro di MCE20 quindi gli appassionati di tutti i giorni, le famiglie ma anche i grandi campioni che già nelle due precedenti edizioni hanno onorato con la loro presenza le pareti di Urban Wall. Ospiti d’onore la FASI nella persona del nuovo Presidente Battistella e la Nazionale Olimpica della Repubblica Popolare Cinese, che hanno eletto la palestra di Via Gramsci 29 come quartier generale per preparare al meglio l’appuntamento olimpico di Tokyo.

E a proposito di Giochi Olimpici, passerà per Urban Wall anche il sogno olimpico di due ‘big azzurri’: la 18enne romana Laura Rogora, che punta il Giappone e che ha già vissuto l’emozione delle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires 2017, e il 26enne torinese Stefano Ghisolfi, tra i più forti arrampicatori internazionali, appena salito sul podio mondiale proprio in Giappone. Insieme a loro, tanti altri campioni italiani e stranieri, come il nostro Gabriele Moroni, il “puma” della palestra Urban Wall, vincitore della tappa di Coppa del Mondo Boulder di Tokyo lo scorso anno, Marcello Bombardi, altro fortissimo atleta della compagine della squadra nazionale Italiana, Anak Verhoeven, già campionessa europea nella specialità lead e argento ai Mondiali di Parigi 2016, Jessica Pilz, 22enne austriaca che già vanta successi pesanti sia in lead che in boulder;  o la slovena Mina Markovic, vincitrice di due Coppe del Mondo e un argento mondiale a dimostrazione (e basta passare una sera a Urban Wall per averne la prova…) che l’arrampicata sta attirando sempre più donne, incuriosite da questo mix di equilibrio, determinazione, forza fisica e mentale che serve per divertirsi davvero in parete.

Ma insieme ai campioni di oggi, MCE20 sarà la rampa di lancio pure per quelli di domani. Protagonisti infatti anche i bambini e gli adolescenti della squadra agonistica Kundalini che svolgeranno una sessione di allenamento accompagnati dagli istruttori di Urban Wall, che stanno anche seguendo i primi passi ‘in verticale’ di molti studenti delle scuole di Pero e province limitrofe integrando in palestra l’attività fisica prevista dal programma didattico. Insomma, un grande festival dell’arrampicata, ma soprattutto una grande festa dello sport, aperta a chiunque abbia voglia di scoprire cosa vuol dire guardare il mondo ‘in verticale’. Con il patrocinio del Comune di Pero, che ringraziamo per il continuo supporto con diretto interesse del Sindaco Maria Rosa Belotti.

Vi aspettiamo allora in Urban Wall in Via Gramsci 29 a Pero dalle 17 circa di Venerdì 31 Gennaio e dalle 10 di Sabato 1° febbraio – entrata libera per assistere agli spettacoli. Le ultime news, i partecipanti e l’agenda qui: www.milanoclimbingexpo.com

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Calcio
Oltre il Coronavirus
Il calcio post Covid 19: il progetto Assago punta su giovani di qualità e di esperienza

Il calcio post Covid 19: il progetto Assago punta su giovani di qualità e di esperienza

Prima squadra e giovanili, rinforzate con atleti che hanno già giocato ad alti livelli, sono state affidate a mister con curriculum da Eccellenza

Calcio
Oltre il Covid - 19
“Il nostro calcio può tornare agli antichi splendori”

“Il nostro calcio può tornare agli antichi splendori”

Dopo i mesi di lock down è arrivato il momento di fare il punto sui programmi delle società sportive del territorio. Si comincia dal club del presidente Serviddio, che punta all’eccellenza in ogni settore

Sport
La situazione
Calcio dilettanti, deciso blocco delle retrocessioni dalla Promozione alla Seconda Categoria

Calcio dilettanti, deciso blocco delle retrocessioni dalla Promozione alla Seconda Categoria

Chi ci guadagne e chi ci perde: la situazione delle squadre di Assago, Buccinasco, Cesano, Corsico, Rozzano e Trezzano. Rivoluzione in vista per…