Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 20 Dicembre 2019 12:13
L'evento

Ginnastica del Centro sportivo Corsico, un saggio da ricordare

Durante l’evento, completamente gratuito, circa 200 bambini e bambine si sono esibiti in esercizi di ginnastica artistica a corpo libero, in coreografie al suono delle più famose canzoni natalizie

Nella foto, atleti e atlete del Centro sportivo Corsico impegnati nel saggio di fine anno Nella foto, atleti e atlete del Centro sportivo Corsico impegnati nel saggio di fine anno

È stato un evento da ricordare il saggio di Natale del settore ginnastica dell’asd Centro Sportivo Corsico, che si è tenuto al Palazzetto di Via Verdi a Corsico nei giorni scorsi.   200 bambini e bambine si sono esibiti in esercizi di ginnastica artistica a corpo libero, in coreografie al suono delle più famose canzoni natalizie. I primi ad esibirsi sono stati i piccolissimi ginnasti del corso Giocomotricità, bambini e bambine di 2-3 anni che si avvicinano in modo divertente al mondo della ginnastica ed emozionatissimi hanno presentato un piccolo percorso ginnico.

Sponsorizzato da:

L'artistica

A seguire tutti i corsi hanno potuto esibirsi: le cucciole (ginnaste dai 4-6 anni) hanno mostrato come già in poco tempo abbiano già imparato i movimenti base della ginnastica artistica; le allieve (ginnaste dai 7-10 anni) hanno fatto vedere coreografie più articolate a ritmo di famose canzoni di Natale. Il corso maschile (bambini dai 5-9 anni) si è scatenato con la canzone Jingle Bells; i corsi avanzati (dal livello base a quello medio) con un allenamento bisettimanale hanno potuto realizzare dei saggi di alcuni minuti con esercizi sempre più complessi.

Agonistica e preagonistica

Di spessore anche gli esercizi dei gruppi di preagonismo che senza l’aiuto delle insegnanti hanno svolto in autonomia una coreografia davvero originale con una sfumatura di latino-americano. Infine i gruppi di agonismo dei livelli L2 e L3,L4,L5 come sempre si sono contraddistinti per l’alto grado di difficoltà presentate e una coreografia davvero spettacolare. Non sono mancati gli esercizi individuali della coppia femminile Angelica e Roberta (già vincitrice la scorsa stagione sportiva di numerosi premi) e del nuovo gruppo femminile composto da Marta, Alessandra e Sara che in poco tempo ha già mostrato un esercizio completo e pronto alle nuove competizioni della stagione sportiva 2020.

Gli auguri

Come da tradizione durante la manifestazione hanno assistito il medico sociale, Ugo Monsellato, che segue costantemente, ormai da oltre 30 anni, il gruppo agonistico presso il proprio centro di medicina sportiva di Bareggio. Poi sono seguiti i saluti. Di Luigi Nai,presidente dell’Associazione, che ha tenuto a sottolineare come anche quest’anno nonostante la mancanza dell’aiuto comunale (causa commissariamento) si sia riuscita ad organizzare questa manifestazione. E di Laura Gatto che ha ringraziato i genitori per l'aiuto dato ad organizzare la manifestazione, e le  istruttrici che in pochi mesi hanno creato bellissime coreografie oltre ad aver lavorato con passione e gioia.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Il Cesano batte il Romano Banco grazie a due calci di punizioni fotocopia

Il Cesano batte il Romano Banco grazie a due calci di punizioni fotocopia

Bel derby d'alta classifica fra cesanesi e buccinaschini. Ospiti in vantaggio con Davide, poi due tiri di Savino regalano i tre punti ai padroni di casa

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Il Trezzano inciampa sull’Albairate e rimedia la nona sconfitta

Il Trezzano inciampa sull’Albairate e rimedia la nona sconfitta

Pur con una importante campagna acquisti invernale, la squadra non riesce a dare continuità alla sue prestazioni

Volley
Volley
La pallavolo Trezzano comincia il 2020 con una vittoria coi fiocchi

La pallavolo Trezzano comincia il 2020 con una vittoria coi fiocchi

Battute in tre set le ragazze dell’Up 12, grazie a un gioco di attacco che non ha lasciato scampo alle avversarie