Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 16 Dicembre 2019 12:03
Campionato di Seconda Categoria

Il Cesano maledice la traversa che al ‘93 ha respinto il calcio di rigore

Lo sprint per il titolo di Campione d’Inverno si risolverà, insomma, proprio sotto lo striscione … pardon, sotto l’Albero di Natale

di Fiorenzo Dosso

Quando resta l’amaro in bocca eppure si riesce a vedere il classico bicchiere mezzo pieno. Il Cesano maledice la traversa che al minuto 93 ha respinto il calcio di rigore di Iacuaniello e spento i sogni di ritorno in vetta nel girone S del campionato di Seconda categoria. Ma i gialloblù hanno anche buoni motivi per guardare con fiducia al futuro. Innanzitutto l’orgoglio di un gruppo che riesce sempre a reagire alle difficoltà.

Sponsorizzato da:

La disattenzione fatale

Al Comunale Greppi Dajelli i ragazzi di mister Imbriaco affrontano il solido Aprile 81 con la consueta mentalità della ricerca del gioco e del vantaggio e menano le danze per larghissima parte del primo tempo. La musica sostanzialmente non cambia nella ripresa ma proprio alla metà della seconda frazione una disattenzione regala ai padroni di casa il letale contropiede finalizzato dal centrocampista Shehata.

Squadra di rango

Ed è qui che viene fuori il carattere della squadra di rango. Che non vuole saperne di perdere l’imbattibilità e si mette con determinazione e grinta – senza perdere lucidità – alla caccia del pareggio. Una bella azione corale finalizzata da Paggiarin ristabilisce così l’equilibrio.

Legno beffardo

Moralmente rinfrancati, gli ospiti insistono alla ricerca di quel gol che avrebbe duplice importanza: la vittoria della partita e – soprattutto – il controsorpasso in vetta ai danni del Concordia, bloccato sull’ 1-1 dalla Vercellese 1926.  Sui titoli di coda Savino conquista il penalty ma il destino assume le fattezze di un legno beffardo e tutto resta com’era …

Lotta da gustare

La lotta al vertice è di quelle da gustare fino in fondo: tre squadre in un sol punto. Ma se il Romano Banco (a quota 35) ha chiuso il proprio, splendido, girone di andata, Concordia (35) e Cesano (34 ed unica compagine imbattuta) devono recuperare una gara. Ed avranno – curiosità ulteriore – lo stesso avversario: la Virtus Abbiatense. Che mercoledì 18 dicembre sarà di scena a Robecco sul Naviglio per poi – domenica prossima, 22 dicembre ricevere la visita del Cesano. Lo sprint per il titolo di Campione d’Inverno si risolverà, insomma, proprio sotto lo striscione … pardon, sotto l’Albero di Natale !

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Calcio
Post Covid
Lo sport fermo al palo per Coronavirus si interroga sul suo futuro

Lo sport fermo al palo per Coronavirus si interroga sul suo futuro

L’INCHIESTA - Decine di società, le stesse che per anni hanno garantito l’attività sportiva a chiunque ne avesse voglia, corrono il rischio di sparire  

Sport
Lo sport al tempo del Coronavirus
Centro Sportivo Corsico: Pronti a condividere la nostra strada con chi crede in un nuovo inizio

Centro Sportivo Corsico: Pronti a condividere la nostra strada con chi crede in un nuovo inizio

La fase del ritorno alla normalità è ancora lontana e incerta. Qui ci sono soci che vanno da 1 a 99 anni, così ogni settore ha cercato di organizzare allenamenti a casa per i propri atleti. Così si programma un futuro cui bisognerà dare risposte

Sport
Campionato di Promozione basket maschile
I Bionics vincono prima della chiusura dello sport per coronavirus

I Bionics vincono prima della chiusura dello sport per coronavirus

Vittoria fondamentale nella corsa ai playoff quella che i gialloneri hanno conquistato venerdì nella palestra di via Tiziano, a Buccinasco