Seguici su Fb - Rss

Domenica, 01 Dicembre 2019 19:02
Campionato di Seconda Categoria

Il Romano Banco suona la "decima" (vittoria consecutiva)

I biancoverdi vincono anche sul campo dell’Aprile’81 calando una “manita”. Mercoledì sera il recupero della partita in trasferta contro la Virtus Abbiatense

Nell'immagine (da Facebook) Jacopo Musazzi, autore di uno dei cinque gol con i quali il Romano Banco ha vinto la partita Nell'immagine (da Facebook) Jacopo Musazzi, autore di uno dei cinque gol con i quali il Romano Banco ha vinto la partita

Il Romano Banco ha calato la cinquina ed è passato anche sul campo dell’Aprile ‘81, confermando il terzo posto alle spalle di Idrostar e Concordia. Quando mancano due giornate alla fine dell’andata, il girone S di Seconda categoria è diventata ormai una corsa a tre, visto che la quarta posizione dista otto lunghezze dai biancoverdi, giunti alla decima vittoria consecutiva. Una squadra che sin qui non conosce il significato della parola “pareggio”.

Sponsorizzato da:

Inizio in salita

E dire che per i buccinaschesi la gara si è messa subito in salita. L’Aprile ‘81, infatti, è andato in vantaggio con Iacopino dopo appena cinque minuti di gioco. Il pareggio è arrivato circa venti minuto dopo su calcio di rigore trasformato da Jacopo  Musazzi, concesso dall’arbitro per un netto fallo in area subìto da Davide. Altri dieci minuti e il Romano Banco è andato in vantaggio grazie a un colpo di testa di Brassini su cross dalla sinistra. Nell’azione, un difensore locale ha ricevuto un colpo fortuito alla testa e ha dovuto abbandonare il terreno di gioco, portato poi in ospedale per accertamenti.

Uno-due a inizio ripresa

Nella ripresa, dopo cinque minuti Davide ha intercettato il pallone sulla tre quarti campo avversaria e si è involato verso la porta, riuscendo infine a mettere il pallone sul primo palo.L’1-4 è arrivato grazie a Bevini che ha finalizzato un recupero di palla a metà campo.

La reazione

A questo punto c’è stata una reazione della squadra locale, che ha anche usufruito di un calcio di rigore. Il tiro di Macis è stato parato da Malandra, il quale rialzandosi ha respinto anche un secondo tiro, ma poi è capitolato sul fendente di Carlin: 2-4.

Il finale di Fumarola

Mentre l’Aprile ‘81 spingeva per cercare un’incredibile rimonta pur se rimasto in dieci uomini per l’espulsione di uno dei suoi, è giunto il gol di Fumarola su classica azione di contropiede a pochi minuti dalla fine. Il Romano Banco recupererà mercoledì prossimo, con inizio alle 20,30, la gara in trasferta contro la Virtus Abbiatense. Altri tre punti in palio per non perdere la locomotiva di testa e attendere le sfide cruciali di gennaio.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Il Cesano perde la testa (della classifica) dopo una gara vietata ai deboli di cuore

Il Cesano perde la testa (della classifica) dopo una gara vietata ai deboli di cuore

Partita con continui colpi di scena, sorpassi e controsorpassi sino al rigore realizzato da Iacuaniello sui titoli di coda (al ’95)

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Il Romano Banco rallenta e manca il sorpasso al Cesano

Il Romano Banco rallenta e manca il sorpasso al Cesano

Buccinaschesi fermati sullo 0-0 dalla Vercellese 1926. Una gara con poche azioni da rete. In casa biancoverde rammarico per non avere approfittato del mezzo passo falso dei gialloblù

Sport
Acrobatica
La ginnastica dell’Idrostar centra un bel 13 (medaglie) a Verona

La ginnastica dell’Idrostar centra un bel 13 (medaglie) a Verona

Quella nella terra di Romeo e Giulietta è stata la conferma della bellissima prestazione realizzata a Mainz nell'ottobre scorso…