Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 08 Novembre 2019 15:44
Il campione

Luca, da Corsico al titolo italiano Juniores del Karate

A Modena, l’allievo del maestro Pietro Tarantino, si è laureato tricolore nel Kata e conquistato la medaglia di argento nel Kumite

Nella foto, Luca Lo Savio, che la settimana scorsa, nel palazzetto Palamadiba di Modena, ha vinto il titolo di campione italiano di Kata Nella foto, Luca Lo Savio, che la settimana scorsa, nel palazzetto Palamadiba di Modena, ha vinto il titolo di campione italiano di Kata

di Fiorenzo Dosso

A Corsico c’è un Campione Italiano. In una disciplina nobile ed affascinante: il Karate. Questa è la (bella) storia di Luca Lo Savio, che la settimana scorsa nel palazzetto Palamadiba di Modena, ha vinto il titolo di campione italiano di Kata e conquistato quello di vice campione italiano di Kumite nella categoria Juniores. L'atleta si allena a Corsico nella palestra di via Salma con il maestro Pietro Tarantino.

sponsorizzato da:

Stile di vita

Luca fa parte della  Nazionale Italiana JKA (Japan Karate Association), diretta da Takeshi Naito. La sua storia comincia 13 anni or sono: papà Sandro e mamma Marina hanno le idee chiarissime: “Volevamo indirizzare il nostro bambino (che allora aveva solo 6 anni, n.d.r.) verso uno sport formativo sotto tutti i punti di vista. Uno sport che insegnasse stile di vita e forma di rispetto senza – soprattutto – accanimento deleterio sugli spalti.”

Scatta il feeling

E tra Luca ed il Karate è subito feeling. Merito del maestro Pietro Tarantino che lo plasma con infinita competenza in tante e tante ore di allenamento nella palestra di via   Salma. Luca si applica con le tre cose che sono alla base di ogni successo: entusiasmo, passione e serietà.

Prime soddisfazioni

Già nelle quattro edizioni precedenti dei campionati tricolori il giovane corsichese si toglie parecchie soddisfazioni. Preludio alla recente apoteosi nel palazzetto Palamadiba di Modena. Il titolo di Campione Italiano J.K.A. (Japan Karate Association) categoria Juniores arriva nel Kata (la cui traduzione letterale è ‘Forma’).

Pura tecnica

Il Kata, – per i non esperti – rappresenta la parte di pura tecnica del Karate: un combattimento immaginario senza avversario dove il karateka esibisce, in un mix di concentrazione, respirazione ed esplosività, una serie di movimenti in cui risultano fondamentali coordinazione, stile, velocità, tempo e spazio. Come a dire: tecnicamente parlando Luca è il numero uno … Se il Kata è teoria applicata, il Kumite è combattimento vero e proprio: il ragazzo di Corsico ne vince quattro uno dopo l’altro e si arrende solo in finale.  Soddisfazioni che ripagano di tanti sacrifici e danno nuovi stimoli e nuove energie verso le sfide del futuro.

Europei e mondiali

Luca, diplomato in grafica e comunicazione ed in cerca di una occupazione magari nel mondo della fotografia, fa parte della Nazionale Italiana J.K.A. e tutti i mercoledì vive l’emozione di allenarsi a Milano con il maestro Takeshi Naito, vero punto di riferimento del mondo del Karate. All’orizzonte ci sono – Aprile 2020 – gli Europei in Svizzera, mentre il sogno più grande è proiettato verso i mondiali in Giappone del prossimo autunno.

La concentrazione

Luca riassume tutto con concetti chiari e diretti. Che – come i movimenti del Kata – formano un quadro da ammirare: “Per me il Karate non è un semplice sport ma è un qualcosa che va oltre. Una grande parte di vita e della mia vita. Perché insegna a mettere sempre la testa, ad essere concentrato anche sui particolari ed a gestire ogni tipo di emozione.” Parole di Campione Italiano.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Sport
L'appuntamento
Runner: domenica si corre la 2° Milano Fiori Assago Run

Runner: domenica si corre la 2° Milano Fiori Assago Run

In programma la seconda edizione della corsa podistica dedicata alla raccolta fondi a favore della onlus "Nati per il Futuro". Due i percorsi: il primo da 21 chilometri, il secondo da 10

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Il tandem Savarese-Bennici porta il Trezzano fuori dalle sabbie mobili

Il tandem Savarese-Bennici porta il Trezzano fuori dalle sabbie mobili

I cinque gol dei due attaccanti mettono fine a un periodo in cui i gialloneri non si sono espressi secondo le loro possibilità. Che sono molte

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Corsico vs Concordia: granata a viso aperto ma a mani vuote

Corsico vs Concordia: granata a viso aperto ma a mani vuote

La squadra del presidente Durante subisce tre reti già nel primo tempo. Giovedì sera, l’appuntamento con la Coppa Lombardia