Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 04 Novembre 2019 10:29
Campionato di Seconda Categoria

Il Trezzano gioca il tris e fugge dai bassifondi della classifica

I gialloneri risollevano le sorti del campionato con una vittoria determinante per evitare le sabbie mobili della zona retrocessione

Nella foto, alcuni giocatori del Real Trezzano con le nuove divise societarie Nella foto, alcuni giocatori del Real Trezzano con le nuove divise societarie

Dopo quattro sconfitte consecutive, il Real Trezzano torna alla vittoria e lo fa a spese di un Freccia Azzurra che, vista la posizione di classifica, in questo momento non rappresenta certo un banco di prova sulle condizioni di salute dei gialloneri. Tre reti, che potevano essere quattro, se Di Martino non avesse fallito un calcio di rigore che si era conquistato, sono il companatico che migliora la classifica. Il lavoro da fare resta comunque tanto.

L'invenzione

La gara, giocata sul campo di via Don Casaleggi, è vissuta per la prima mezz’ora con due squadre che si sono studiate senza  creare grandi occasioni da gol.  Fino a quando un’invenzione di Bennici, un cross tagliato sul primo pale della porta del Feccia Azzurra, ha permesso a Riganello di incocciare la palla con un tiro al volo. La sfera è finita nel sacco, portando i trezzanesi in vantaggio.

Il raddoppio

A inizio di secondo tempo i ragazzi di mister Sciorio hanno raddoppiato. Un filtrante di Caporale è finito tra i piedi di Mazzini che si è allargato sulla sinistra e dopo aver dribblato due avversari ha messo la palla sul dischetto di rigore per l’accorrente Savarese che ha siglato il 2 a 0.

La reazione

Il Freccia Azzurra a questo punto ha reagito. E al 20’ della frazione di gioco ha riaperto la gara con una rete di Freddi, forse uno dei migliori tra le fila dei gaggianesi. Non solo. Gli azzurro avrebbero potuto pareggiare se una punizione dal limite non si fosse infranta sull’incrocio dei pali e se la palla ricadendo, non fosse stata calciata fuori da uno dei suoi attaccanti.

Il rigore segnato...

Gol sbagliato, gol subito. Al 35’ Scavone è partito da centrocampo, ha saltato due uomini e, entrato in area, è stato atterrato dal centrale difensivo degli ospiti. Savarese si è presentato sul dischetto di rigore e ha siglato la sua doppietta.

Il debutto

La partita poteva assumere un risultato ancora più rotondo. A una decina di muniti dalla fine è entrato in campo Di Martino, giocatore su cui la società fa affidamento per risolvere la penuria di gol che in certe partite sembra soffrire il Trezzano. Una delle prime palle toccate, la punta si è procurato un rigore.

Il rigore fallito

Il capitano Aprea, che assieme a Savarese è il rigorista della squadra, ha lasciato che fosse lo stesso Di Martino a calciarlo. Un gesto significativo per dargli il benvenuto in squadra. Peccato però che, forse per l’emozione, forse per un briciolo di fortuna che è mancato, il tiro di Di Martino è finito sul palo, poi ha sbattuto contro il portiere disteso per terra e infine è finito fuori. Peccato, sarà per un’altra volta.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Sponsorizzato da:

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Sport
L'appuntamento
Runner: domenica si corre la 2° Milano Fiori Assago Run

Runner: domenica si corre la 2° Milano Fiori Assago Run

In programma la seconda edizione della corsa podistica dedicata alla raccolta fondi a favore della onlus "Nati per il Futuro". Due i percorsi: il primo da 21 chilometri, il secondo da 10

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Il tandem Savarese-Bennici porta il Trezzano fuori dalle sabbie mobili

Il tandem Savarese-Bennici porta il Trezzano fuori dalle sabbie mobili

I cinque gol dei due attaccanti mettono fine a un periodo in cui i gialloneri non si sono espressi secondo le loro possibilità. Che sono molte

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Corsico vs Concordia: granata a viso aperto ma a mani vuote

Corsico vs Concordia: granata a viso aperto ma a mani vuote

La squadra del presidente Durante subisce tre reti già nel primo tempo. Giovedì sera, l’appuntamento con la Coppa Lombardia