Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 30 Settembre 2019 09:18
Campionato di Seconda Categoria

Domenica amara per il Corsico: perde imbattibilità e primo posto

I granata dominano il primo tempo, ma incappano in un rigore dubbio. Poi s'innervosiscono e non riescono a rimontare, nonostante un gran gol di Calle Burgos

Nella foto, alcuni giocatori del Corsico 1908 Nella foto, alcuni giocatori del Corsico 1908

Il Corsico 1908 perde l'imbattibilità e la prima posizione in classifica del girone S di Seconda categoria, al termine di una gara combattuta sul piccolo terreno di gioco dell'Orione, autentica bestia nera dei granata del presidente Fabio Durante. Una sconfitta maturata soprattutto sul profilo psicologico, perché i corsichesi, nel primo tempo, avrebbero meritato sicuramente di più. Invece un episodio ha inciso oltremodo sulla tenuta mentale degli ospiti.

Il rigore

E dire che il primo tempo era iniziato – e stava per finire – in un assedio alla metà campo dei locali. Corsichesi padroni del campo e vicini al gol in almeno due occasioni, quando soltanto i pali salvano il portiere dell'Orione su tiri di Calle Burgos e Massa. Invece, succede l'impensabile. Al 46' rapido contropiede ospite, contatto in area fra un attaccante dell'Orione e il diretto avversario: l'arbitro Galimi decide per il rigore, poi messo a segno da Mazzola.

Nervosismo improduttivo

Nel secondo tempo, ospiti nervosi per quanto successo alcuni minuti prima. Infatti, su un errore difensivo, si intromette Farioli e mette dentro: 2-0.

La reazione

A questo punto, fra i granata scatta l'orgoglio. Una reazione che si vede nell'azione del momentaneo 2-1: rinvio di Procacci, stop di Carlos a centrocampo, lancio per Calle Burgos che al limite dell'area tira di destro a rientrare.

L'espulsione

I ragazzi di Carmine Fantini credono nell'aggancio, ma non hanno fatto i conti con il gioco spezzettato dell'Orione. All'ennesimo fallo subìto, Carlos reagisce ingenuamente e colpisce un avversario. L'espulsione sancisce di nuovo il crollo del Corsico, che si arrende al sesto minuto di recupero – a sottolineare il troppo tempo perduto dopo il 2-1 – dopo il gol di Bordino.

Un “incidente” che ci può stare

L'Orione è stato bravo a leggere la gara sul piano psicologico, oltre che nel gioco; al contrario del Corsico, andato in affanno alla prima, vera difficoltà del torneo. Poco male, perché siamo ancora alla quarta di andata. L'esperienza insegna che certe partite vanno gestite meglio. Domenica prossima, i granata torneranno in casa contro la Virtus Abbiatense.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Sponsorizzato da:



 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Il Trezzano paga gli errori individuali e cede il passo alla capolista

Il Trezzano paga gli errori individuali e cede il passo alla capolista

Il Concordia è passato in vantaggio su una palla proveniente da calcio d’angolo sbucciata da Savarese

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Corsico bello solo di sera: nel pomeriggio arriva la terza sconfitta consecutiva

Corsico bello solo di sera: nel pomeriggio arriva la terza sconfitta consecutiva

I granata volano in Coppa Lombardia, ma continuano a perdere in campionato. Ad Albairate tante occasioni sprecate, sbagliato anche un rigore

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Cesano, l’Idrostar vince e scatta all’inseguimento della capolista

Cesano, l’Idrostar vince e scatta all’inseguimento della capolista

I gialloblù si sono sciolti ad inizio ripresa. Savino ha archiviato la pratica firmando il raddoppio su calcio di punizione