Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 06 Giugno 2019 10:14
Basket

I Bionics Buccinasco sbancano Cesano e conquistano la Promozione

Dopo il faticoso successo dell’andata, i ragazzi di coach Simone si sono ripetuti sul difficile campo dei gialloblù e hanno evitato un pericoloso spareggio

La festa dei gilloneri alla fine della partita con il Cesano La festa dei gilloneri alla fine della partita con il Cesano

Promozione! Promozione! Promozione! Non è come Campioni! Campioni! Campioni! pronunciato da Nando Martellini al fischio finale che sanciva la vittoria dell’Italia al Mondiale di Spagna 1982, ma poco ci manca. I Bionics Buccinasco, ancora una volta in rimonta, hanno trionfato anche a Cesano nella finale di ritorno del campionato di Prima Divisione di basket, conquistando così il diritto a disputare il prossimo campionato di Promozione. I playoff hanno sancito la meritata consacrazione (nessuna sconfitta in tutti i playoff) di una squadra che ha largamente dominato il campionato.

LA PARTITA
Dopo il faticoso successo dell’andata, i ragazzi di coach Simone sono chiamati a ripetersi sul difficile campo del Cesano, per evitare un pericoloso spareggio a Buccinasco. Il palazzetto di Cesano è gremito ma sembra di essere a Buccinasco: i tifosi gialloneri superano di gran lunga i “rumorosi” tifosi locali. La prima metà del quarto iniziale è caratterizzata dalla naturale tensione che una sfida del genere comporta. Le squadre sono un po’ bloccate e dopo 4 minuti il punteggio è di 6 a 2 per il Buccinasco. Dopo due minuti si blocca il tabellone segnapunti e gli arbitri sono costretti a interrompere la partita.

La pausa forzata aiuta probabilmente a sciogliere un po’ la tensione. Ne approfittano inizialmente i gialloneri che si portano sul 18 a 11 a 1 minuto dalla fine del quarto. La partita sembra effettivamente incanalarsi sul binario giusto ma il Cesano dimostra di voler portare lo scontro allo spareggio e recuperano velocemente, piazzando un parziale di 9 a 0, e chiudendo il quarto in vantaggio per 20 a 18.

L’ALLUNGO DEL CESANO
Nel secondo quarto i ragazzi di coach Simone sembrano in difficolta, contratti e nervosi. L’imprecisione al tiro è troppo alta, così come penalizzanti sono alcuni passaggi sbagliati, con forse troppa superficialità. E anche Sommariva, che ci ha abituato a una buona percentuale realizzativa, sembra meno preciso del solito. Ne approfitta quindi il Cesano, che si porta prima sul 29 a 24 (a 3 minuti dal riposo) e poi sul 38 a 26 a 1 minuto dalla fine tempo. Si va negli spogliatoi sul punteggio di 39 a 30 per i locali. Nel terzo quarto purtroppo la musica non cambia e lo svantaggio del Buccinasco oscilla sempre tra i 9 e i 13 punti (massimo vantaggio per il Cesano): a fine quarto il punteggio è sul 56 a 46.

LA RIMONTA
Riamane solo un quarto per raddrizzare la partita. I gialloneri ci provano ma il Cesano li tiene a distanza, a 7 minuti dalla fine i locali sono ancora al massimo vantaggio 59 a 46.
La scorsa settimana avevamo scritto che la stagione ha dimostrato che nessuna rimonta sembra impossibile per il Buccinasco, ma questa volta sembra veramente difficile: sotto di 13, fuori casa e con una squadra determinata da fronteggiare.

I ragazzi di coach Simone però ci credono e cominciano ad accorciare le distanze: a poco meno di 4 minuti dal termine il punteggio è di 56 a 63. Passa un minuto e i Bionics accorciano ancora: 60 a 65. La partita è riaperta: ancora difficile ma decisamente riaperta.

Capitan Lamperti decide di riaprirla definitivamente e si assume il rischio di un tiro dalla lunga distanza: è canestro. Ora il distacco è di soli 2 punti e mancano 2 minuti: un’eternità nel basket. A questo punto sale in cattedra Lecce che, autore fino a quel momento di 10 punti, ne segna altrettanti (procurandosi molti tiri liberi) negli ultimi 2 minuti (unico realizzatore dei Bionics nei 2 minuti finali).
I Bionics agganciano il Cesano sul 65-65. Ancora un paio di canestri e a 56 secondi dallo scadere siamo 67 a 67.

IL TRIONFO
Nell’ultimo minuto la determinazione del Buccinasco fa la differenza e il Cesano perde la testa e la partita: a 27 secondi dalla fine, sul punteggio di 69 a 67, il Cesano commette un evidente fallo antisportivo che porta Lecce in lunetta, con successivo possesso per i Bionics.

È finita: il Cesano non segna più, mentre i Bionics si portano a 70, 71 e, infine, chiudono sul 73 a 69. Scatta la festa dei giocatori e dei tifosi che hanno seguito la squadra a Cesano.
Finisce così la stagione dei Bionics: ora, il prossimo anno, il più impegnativo campionato di Promozione.

TABELLINO: Lecce 20, Munizzi 13, Sommariva 9, Lamperti 9, Goglio 6, Molinari 4, Losa 2
Seguici sulla nostra pagina Facebook

Sponsorizzato da:

La resurrezione degli Dei 1 - Il sabba delle streghe

La resurrezione degli Dei 2 - Al servizio dei Borgia

La resurrezione degli Dei 3 – Il segreto di Monna Lisa Gioconda

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Sport
Pallacanestro
Assago: dopo 5 anni negli Usa, Messina approda all’Armani Basket

Assago: dopo 5 anni negli Usa, Messina approda all’Armani Basket

Il coach è tornato in Italia dopo il quinquennio vissuto in una delle più prestigiose franchigie della Nba, il San Antonio

Calcio
La manifestazione
Corsico: i Pulcini Red devils alla prova della Milan Cup

Corsico: i Pulcini Red devils alla prova della Milan Cup

I “diavoli rossi” hanno affrontato i pari età delle scuole calcio di Catania (vittoria per i ragazzi del presidente Durante per 3 a 2), Roma, (1 a 1), Trieste (1 a 0 per i corsichesi) e Firenze (2 a 2)

Sport
La finale
Ginnastica acrobatica: Cesano si gioca in casa il titolo di Campione d’Italia

Ginnastica acrobatica: Cesano si gioca in casa il titolo di Campione d’Italia

Alla finale, che si disputerà nel palazzetto di via Vespucci, parteciperanno ben 230 atleti di 9 società che si contenderanno il gradino più alto del podio