Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 01 Marzo 2019 09:50
La punizione

Oratorio San Luigi-Noviglio, partita sospesa per violenze sul campo e vicino agli spogliatoi

Dopo gli scontri in campo tra giocatori, un gruppetto di pseudo tifosi ha tentato di assaltare gli spogliatoi. Squalificato per 10 giornate un atleta corsichese

Quello di Noviglio non è l’unico episodio di violenza sui campi di calcio della Lombardia Quello di Noviglio non è l’unico episodio di violenza sui campi di calcio della Lombardia

Piacevolezze del calcio dilettantistico. Schiaffi all’arbitro e tentato assalto agli spogliatoi in due partite nel campionato di Terza categoria, sono costati quindici giornate di squalifica per due giocatori, uno in forza (?) all’oratorio San Luigi di Corsico, l’altro a un atleta(?) del Victoria Noviglio e un anno e 10 mesi di squalifica per un tesserato del Molde, squadra della provincia di Varese.

Assalto agli spogliatoi

Il primo episodio è accaduto sul campo del Victoria, a Noviglio. Si stava disputando la 22esima giornata. La partita con la Polisportiva dell’Oratorio San Luigi di Corsico è stata sospesa perché un gruppetto di pseudo tifosi (uno armato con un bastone di plastica) ha minacciato di assaltare gli spogliatoi.

Frasi discriminatorie

Poco prima, un giocatore corsichese era stato espulso per doppia ammonizione. Invece di lasciare il campo e andare a meditare sui suoi errori, ha cominciato a inveire contro l’arbitro, Haithem Bakcha, “a voce molto alta e per due volte, frase dal contenuto discriminatorio”.

Partita sospesa

Il calciatore in questione poi è stato colpito da un avversario del Victoria  e, quando "4-5 persone non identificate, (una con un bastone di plastica)" si sono avvicinate alla zona degli spogliatoi minacciando azioni violente nei confronti degli atleti, l'arbitro al 38' della ripresa ha sospeso la gara “perché mancavano le condizioni di sicurezza per continuare”. Un’espressione terribile su un campo di calcio.

Le decisioni del giudice sportivo

Un’espressione che però ha convinto il giudice sportivo a squalificare il giocatore del Corsico per 10 giornate, quello del Victoria che lo ha colpito per 5 giornate, e ha deciso di dare a entrambe le squadre partita persa, oltre a 150 euro di ammenda. Forse troppo poco come punizione.

Lo schiaffo

Quello di Noviglio non è l’unico episodio di violenza sui campi di calcio della Lombardia. Non mancano altri episodi di aggressioni fisiche e verbali agli arbitri. Con una squalifica di un anno e 10 mesi è stato punito un giocatore del Molde che ha colpito il direttore di gara con un violento schiaffo in una partita della Terza categoria di Varese. La partita è stata sospesa “per il venir meno delle idonee condizioni psico-fisiche necessarie", e il giudice sportivo ha assegnato la vittoria a tavolino agli avversari del Molde.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:


 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Sport
Campionato di pallacanestro
Basket Buccinasco: dopo la falsa partenza, il riscatto dei Bionics

Basket Buccinasco: dopo la falsa partenza, il riscatto dei Bionics

Sconfitti al debutto nel campionato di Promozione, i gialloneri conquistano un’importante vittoria contro…

Calcio
Campionato di Promozione
L’Assago costretto a cambiare “abito” lascia l’intero bottino a Locate

L’Assago costretto a cambiare “abito” lascia l’intero bottino a Locate

La squadra "invitata" dal direttore di gara a farsi prestare le casacche dalla formazione di casa

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Il Trezzano paga gli errori individuali e cede il passo alla capolista

Il Trezzano paga gli errori individuali e cede il passo alla capolista

Il Concordia è passato in vantaggio su una palla proveniente da calcio d’angolo sbucciata da Savarese