Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 22 Ottobre 2018 14:19
Campionato di Seconda Categoria

Buccinasco all’inferno, Cesano e Corsico in paradiso

Le due squadre buccinaschine sconfitte nella settima giornata di campionato, mentre corsichesi e cesanesi si portano a un passo dai play off

Nella foto una gara del campionato di Seconda categoria e nel riquadro il bomber del Corsico, Carusi Nella foto una gara del campionato di Seconda categoria e nel riquadro il bomber del Corsico, Carusi

Giornata amara per le squadre di Buccinasco impegnate nel campionato di Seconda Categoria: entrambe hanno subìto pesanti sconfitte da parte del Viscontini (3 a 1 i rossoblù del presidente Franchina) e del Quinto Romano (5 a 1 i bianco verdi del Romano Banco del presidente Villani).  Le uniche due squadre a tenere alto, nel girone, l’onore del Sud ovest milanese sono state il Corsico (3 a 0 sull’Opera) e il Cesano Idrostar che ha strapazzato il Visconti (5 a 3)

Compleanno amaro

La prima contro la terz’ultima della classe. Da una parte, la Viscontini, che non perde un colpo e come un rullo compressore ha superato tutti gli ostacoli che ha incontrato sulla sua strada (otto vittorie su otto gare), dall’altra il Buccinasco che non riesce a compiere il miracolo auspicato dai propri tifosi e incappa nella settima sconfitta della stagione (su otto partite). Il risultato, 3 a 1 per i gialloblù milanesi, ha reso amaro il compleanno del patron Franchina. Di Casale, Bonvicini, Sottoferro le tre reti del Viscontini, di Di Pierro il gol della bandiera per i rossoblù.

Conferma mancata

Una nuova scoppola è quella subita dal Romano Banco sul campo del quasi omonimo Quinto Romano. I milanesi, seconda forza del campionato (si trovano a soli due punti dal Viscontini) non hanno lasciato scampo ai ragazzi allenati da mister Turetti. I biancoverdi buccinaschini alternano buone prestazioni a gare che lasciano sconcertati per la loro interpretazione. Dopo aver battuto Fides e il Freccia Azzurra Gaggiano, si aspettava una conferma dei progressi della squadra dopo le sconfitte con Leone XIII e Cesano Boscone. Conferma che non c’è stata visti i cinque gol  presi (autori Cianella, Battaglini, doppietta di Cesarò, e chiusura di Mira) contro il gol della bandiera siglato da Ugolotti.

Idrostar sugli scudi

I fuochi artificiali si sono visti al campo Cereda di Cesano, con l’Idrostar primattore. Il bomber dei padroni di casa Prometti ha siglato una tripletta, ma il Visconti ha dato ai gialloblù filo da torcere sino alla fine quando si è illuso di poter pareggiare. Nel primo tempo, tra il 20’ e il 28’, il centravanti cesanese ha messo a segno due gol che sembravano avessero chiuso il discorso. Non è stato così, perché nel recupero, Lentini ha riaperto i giochi siglando la rete del 2 a 1.

Da un fronte all’altro

La gara è stata bellissima con continui capovolgimenti di fronte. Al quarto d’ora del secondo tempo. Meriggioli ha allungato segnando il 3 a 1. Una decina di minuti dopo Prometti ha portato il risultato sul 4 a 1. Discorso chiuso? Nemmeno per sogno. Perché Spatole e Lentini, hanno accorciato le distanze e portato il Visconti sul 4 a 3. I gialloverdi milanesi hanno anche provato a pareggiare, ma la rete di Paolella nei minuti di recupero del secondo tempo ha chiuso i giochi e fissato il risultato sul 5 a 3 per i padroni di casa che si sono portati a un passo dalla zona Play off.

Carusi bomber ritrovato

Nella stessa posizione di classifica si trova il Corsico che ieri ha battuto l’Opera per 3 a 0 con una doppietta del suo bomber Carusi, che dopo un periodo di ambientamento comincia a trovarsi con i suoi compagni. La sconfitta subita ieri sul campo di via Liberazione, è costata la panchina al mister degli ospiti, Sbrizzi.  Il gol del vantaggio di Carusi è arrivato allo scadere di un primo tempo equilibrato. Su un calcio d’angolo a favore degli amaranto, la palla è rimasta in area e dopo un batti e ribatti è arrivata sui piedi di Carusi che ha portato in vantaggio i ragazzi del presidente Durante.

Il fantasma dell’Opera

Nel secondo tempo, l’Opera si è ripresentata in campo solo fisicamente. Mentalmente non c’era più. Probabilmente la notizia dell’allontanamento dell’allenatore, decisa dai vertici della società in caso di sconfitta, era già circolata tra i giocatori. Così alla mezz’ora, Carusi e, a pochi minuti dal termine, Savarese, hanno arrotondato il bottino portandolo sul 3 a 0.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Calcio
Campionato di Terza Categoria
Il Trezzano abbatte il Vermezzo e torna a sperare

Il Trezzano abbatte il Vermezzo e torna a sperare

I viola vincono grazie a una doppietta di Rubino e le reti di Gesmundo ed Evangelisti e si portano a soli cinque punti dai play off

Calcio
Tutto il calcio del Sud ovest
Romano Banco e Nuovo Trezzano non pervenuti, Corsico e Real Trezzano in zona play off

Romano Banco e Nuovo Trezzano non pervenuti, Corsico e Real Trezzano in zona play off

Biancoverdi buccinaschini e viola trezzanesi perdono ancora, al Buccinasco sfugge la seconda vittoria consecutiva, il Travaglia si aggiudica il derby con l’Oratorio San Luigi

Calcio
Campionato di Seconda categoria
Il Buccinasco risorge e punisce un Corsico presuntuoso

Il Buccinasco risorge e punisce un Corsico presuntuoso

Gli uomini del presidente Franchina giocano una gara d’orgoglio, quelli di mister Imbriaco sottovalutano gli avversari che li puniscono