Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 01 Ottobre 2018 11:02
Campionato di Seconda Categoria

L’Idrostar Cesano lascia nel tunnel uno smarrito Romano Banco

Continua la crisi della squadra del presidente Villani che ieri ha subito la terza sconfitta consecutiva del campionato

La squadra bianco verde sembra essere entrata in un tunnel di cui non si intravede l’uscita. La squadra bianco verde sembra essere entrata in un tunnel di cui non si intravede l’uscita.

Da una parte una squadra irriconoscibile, dall’altra quella che ha giocato la partita perfetta. Si spiega così l’ennesimo passo falso del Romano Banco e la prima, convincente, vittoria dell’Idrostar Cesano. Passo falso compiuto ieri sul campo di via Emilia a Buccinasco.

Assenti ingiustificati

I biancoverdi agli ordini di Massimo Turetti non sono mai entrati sul terreno di gioco, i gialloblù di Davide Antonelli, invece, hanno recitato il proprio ruolo al meglio delle proprie possibilità. I primi non hanno mai creato occasioni pericolose, i secondi, a differenza delle gare precedenti, hanno concretizzato tutto quel che hanno creato. Non solo. I cesanesi sono stati costretti a giocare gran parte del secondo tempo in 10 contro 11 per l’espulsione di Prometti, autore di un bellissimo gol su punizione. Niente, nemmeno la superiorità numerica, ha consentito ai padroni di casa di mettere insieme una reazione degna di nota.

Il tunnel biancoverde

È davvero incomprensibile quel che sta succedendo in casa bianco verde. Dopo aver disputato alla grande la fase a gironi della  Coppa Lombardia, e dopo aver debuttato in campionato con due prove molto convincenti, la squadra sembra essere entrata in un tunnel di cui non si intravede l’uscita. In tre gare ha incassato 13 gol (8 dal Leone XIII, 2 dalla Viscontini, 3 dal Cesano). Un black out totale.

Il vantaggio

La gara di ieri, come detto, non ha avuto storia. L’idrostar è passato in vantaggio al quarto d’ora del primo tempo su una verticalizzazione controllata dalla punta gialloblù Prometti. Il suo tiro è stato respinto dall’estremo difensore  del Romano Banco. La palla però è arrivata sui piedi di Florean che ha rimesso al centro per l’accorrente Saitta che al volo ha siglato l’1 a 0.

La punizione

Il 2 a 0 è frutto di una splendida punizione dal limite dell’area calciata da Prometti, che, a giro, ha mandato la palla all’incrocio dei pali. Il 3 a 0 è la logica conclusione di un contropiede avviato da Meriggioli che ha aperto per Lauri, appena entrato sul terreno di gioco.  Il suo era più un cross che un tiro, ma quando tutto gira per il verso giusto, la palla si è infilata all’incrocio dei pali, tra il tripudio di tutti i cesanesi presenti in zona.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Buccinasco, Corsico, Cesano, Romano Banco: quattro sfumature di sconfitta

Buccinasco, Corsico, Cesano, Romano Banco: quattro sfumature di sconfitta

Il Corsico è l’unica formazione ad aver difeso “l’onore”  delle società del territorio, combattendo ad armi pari contro una big

Calcio
Campionato di Terza Categoria
Nel Trezzano ruggisce Leone e i viola conquistano il Fabbri

Nel Trezzano ruggisce Leone e i viola conquistano il Fabbri

Due i protagonisti assoluti: Rubino e la punta. L’uno ha distribuito assist e segnato il raddoppio su penalty, l’altro si è procurato quel rigore e ha firmato una doppietta. Il Real sale al terzo posto

Sport
Continua la stagione
Idrostar, il bottino è di 15 medaglie (in attesa del saggio di Natale)

Idrostar, il bottino è di 15 medaglie (in attesa del saggio di Natale)

La ginnastica cesanese va la di là delle più rosee previsioni anche alla 1° gara Italiana di Fisac conquistando ben 15 podi e piazzando tutte le combinazioni a ridosso del podio e nelle prime 10 posizioni