Seguici su Fb - Rss

Domenica, 30 Settembre 2018 16:53
Il caso del giorno

Tira due pugni all'arbitro dopo l’espulsione, intervengono i carabinieri In evidenza

La partita del campionato juniores tra Idrostar Cesano e Virtus Abbiategrasso è stata sospesa. Il direttore di gara è stato ricoverato in ospedale in codice verde. Lunedì riceverà una lettera di scuse dal presidente Leporatti e dalla società, che prendono le distanze da un gesto incomprensibile

il giovane ha cominciato a protestare con troppa vemenza. Il direttore di gara, lo ha espulso il giovane ha cominciato a protestare con troppa vemenza. Il direttore di gara, lo ha espulso

Prendere a pugni l’arbitro. È il gesto, che definire folle è riduttivo, più odioso che possa vedersi su un campo di calcio. Ogni tanto, però accade. Anzi è accaduto ieri pomeriggio. Questa volta il protagonista è un ragazzo di Corsico. Ha vent’anni ed è di origini marocchine. Da quest’anno era stato inserito nella juniores Idrostar e quella di sabato pomeriggio era la terza partita che disputava. A un certo punto della gara, l’arbitro ha punito un suo intervento ai limiti dell’area del Cesano con una punizione.

L'aggressione

Una decisione che il giovane ha ritenuto ingiustificata e ha cominciato a protestare con troppa vemenza. Il direttore di gara, allora lo ha espulso. Apriti cielo. Invece di uscire dal campo, ha colpito l'arbitro, un suo coetaneo, con due pugni al volto, seminando lo sconcerto tra i suoi stessi compagni. Sospesa la gara, sul posto sono arrivati anche i carabinieri, che lo hanno identificato, in attesa della querela dell'arbitro, che intanto era stato trasportato in ospedale dal 118 in codice verde.

La lettera di scuse

Sulla vicenda è intervenuto il presidente dell’Idrostar, che ne ha preso subito le distanze. A pocketnews.it, Leporatti ha detto: “Entro lunedì mattina farò recapitare in Federazione una lettera di scuse da parte della società. Non è questo il calcio che insegniamo qui a Cesano”.

La squalifica

Anche i suoi compagni di squadra hanno preso le distanze. “La sua – dicono è stata una reazione incomprensibile. Per il suo comportamento, sarà l’intera squadra ad andarci di mezzo”. Cosa succederà adesso all’aggressore. Dovrebbe rimanere a lungo lontano da un campo di calcio, la Federazione, infatti, dovrebbe squalificarlo a lungo. Almeno un anno. 

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:


 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Colpo grosso del Cesano, il Romano Banco riprende a correre

Colpo grosso del Cesano, il Romano Banco riprende a correre

Buccinasco e Corsico perdono ancora: i rossoblù in trasferta a Zibido, i blaugrana in casa contro l’Aprile 81

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
Corsico dei grandi sconfitto in casa, gli juniores salgono in vetta alla classifica

Corsico dei grandi sconfitto in casa, gli juniores salgono in vetta alla classifica

Errori in difesa e attacco sterile rispetto alla mole di gioco prodotta, così l'Aprile '81 conquista i tre punti sul campo di via Libertà.  Meno male che c'è la squadra juniores, bella e vincente nel suo girone

Calcio
Campionato di Promozione
Promozione: l'Assago pesca il jolly da tre punti con Trovato

Promozione: l'Assago pesca il jolly da tre punti con Trovato

Gara rocambolesca e ricca di gol (7) quella giocata tra l’Assago e il Gaggiano nel campionato di Promozione