Seguici su Fb - Rss

Martedì, 04 Settembre 2018 09:37
Fine dei giochi

Il nuovo Corsico elimina il Buccinasco dalla Coppa

Gli amaranto espugnano lo Scirea con un gol per tempo e lasciano i rossoblù all’ultimo posto in classifica

Nella foto di repertorio, il capitano del Buccinasco Radisa e il difensore Fasulo escono a testa bassa dal campo dopo l'ennesima sconfitta Nella foto di repertorio, il capitano del Buccinasco Radisa e il difensore Fasulo escono a testa bassa dal campo dopo l'ennesima sconfitta

Due squadre in cerca di identità. L’una però vince, l’altra, nelle due uscite ufficiali, perde e lascia mestamente la Coppa Italia (coppa Lombardia). Qui si parla del Corsico e del Buccinasco (in fondo anche del Romano Banco) l’un contro l’altro armati (di tacchetti) che domenica si sono affrontati al campo Scirea, nella seconda giornata del girone di coppa. Con un gol per tempo, gli amaranto hanno eliminato i rossoblù del presidente Franchina dalla competizione.

L'equilibrio spezzato

La gara è stata equilibrata (come spesso accade quando va in scena il Buccinasco) solo all’inizio del primo tempo, sino a quando Scarsi non ha deviato di testa indirizzando la palla sul secondo palo difeso dal portiere di riserva rossoblù (indisponibile Basile). Da quel momento in poi il gioco è proseguito prevalentemente a centrocampo con errori a volte elementari da entrambe le parti.

A punteggio pieno

La partita è stata chiusa definitivamente da Fioretti che ha insaccato al termine di un’azione confusa sviluppatasi dentro l’area del Buccinasco, senza che nessun difensore riuscisse a liberare. Dopo questa vittoria, il Corsico è a punteggio pieno e si giocherà la qualificazione giovedì 6 settembre prossimo, alle 20,30, quando affronterà il Romano Banco, l’altra squadra buccinaschina, che lo segue a quattro punti. Nella stessa giornata i rossoblù si disputeranno l’ultimo posto in classifica con il Freccia Azzurra Gaggiano. Una ben magra consolazione.

Potenziale da scoprire

Corsico, Buccinasco, Romano Banco: non è facile capire il potenziale delle tre formazioni, inserite nello stesso girone del campionato di Seconda categoria. Il Corsico, dopo la fusione con i Red Devils, ha condotto una campagna acquisti importante. Tra le proprie fila ha accolto giocatori che avrebbero potuto benissimo disputare campionati di categoria superiore, come lo stesso Andrea Scarsi, Gianluca Caruso (cannoniere ex Pavia con più di 300 goal all’attivo), Edoardo Fioretti, Williams Finelli, e tanti altri.

La conquista della Prima (categoria)

“L’aspirazione – ha confessato a pocketnews.it il presidente Fabio Durante – è la conquista della Prima categoria, passo importante per riportare i colori corsichesi ai fasti di un passato ormai lontano". Non importa come: se vincendo il campionato o la coppa. La Coppa Italia però viene vista come “un’occasione per disputare amichevoli di lusso sotto l’egida federale. Quando si passa il turno diventa più competitiva e molto, molto difficile”

I ricordi del Bucci

Ne sa qualcosa il Buccinasco che gli anni scorsi, quando non perdeva un colpo e veleggiava nei piani alti delle classifiche (play off per tre anni consecutivi e promozione diretta in Prima categoria), ha disputato un quarto di finale nel mantovano (ad Acquanegra) e dopo essere passato in vantaggio è stato sconfitto da una formazione che sembrava essere di tre categorie superiori.

Alla ricerca dell'identità perduta

Oggi i rossoblù sono alla ricerca di un’identità precisa e sembrano essere umorali. Al momento non si riesce a capire quali siano i punti di forza. Radisa, l’elemento di maggior tasso tecnico, in grado di cambiare una partita, gioca esterno di centrocampo ed è troppo spesso lontano dalla porta avversaria. La difesa avrebbe bisogno di due esterni di ruolo, il centrocampo di un mediano in grado di dettare i tempi di gioco. In avanti Di Pierro combatte, segna anche qualche gol importante, ma sembra sempre poco lucido sottoporta.

Giovani di belle speranze

Il Romano Banco, da parte sua ha innestato qualche giovane di belle speranze in un telaio consolidato. Lorenzo Ugolotti, Marco Belfi. Francesco Andreatta e Davide Cristian costituiscono l’ossatura su cui la società del presidente Villani ha costruito una compagine che, se non si perde per strada, può togliersi molte soddisfazioni. La prima prova del fuoco è fissata per giovedì: la gara con il Corsico potrebbe dare le prime risposte.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Calcio
Campionato di Terza Categoria
Il Trezzano abbatte il Vermezzo e torna a sperare

Il Trezzano abbatte il Vermezzo e torna a sperare

I viola vincono grazie a una doppietta di Rubino e le reti di Gesmundo ed Evangelisti e si portano a soli cinque punti dai play off

Calcio
Tutto il calcio del Sud ovest
Romano Banco e Nuovo Trezzano non pervenuti, Corsico e Real Trezzano in zona play off

Romano Banco e Nuovo Trezzano non pervenuti, Corsico e Real Trezzano in zona play off

Biancoverdi buccinaschini e viola trezzanesi perdono ancora, al Buccinasco sfugge la seconda vittoria consecutiva, il Travaglia si aggiudica il derby con l’Oratorio San Luigi

Calcio
Campionato di Seconda categoria
Il Buccinasco risorge e punisce un Corsico presuntuoso

Il Buccinasco risorge e punisce un Corsico presuntuoso

Gli uomini del presidente Franchina giocano una gara d’orgoglio, quelli di mister Imbriaco sottovalutano gli avversari che li puniscono