Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 24 Maggio 2018 16:20
Pallacanestro

Play off di basket, i Bionics cedono a Cantù e vanno alla bella

Nella palestra di via Tiziano a Buccinasco, i gialloneri vengono sopraffatti  dai brianzoli affamati di rivincita che si aggiudicano la partita. Per la promozione bisogna vincere fuoricasa Gara 3

Palestra di via Tiziano: le mura di casa danno un senso di sicurezza, ma anche la sensazione che tutti possano avere qualche aspettativa in più Palestra di via Tiziano: le mura di casa danno un senso di sicurezza, ma anche la sensazione che tutti possano avere qualche aspettativa in più

Il clima è caldo, la tifoseria di entrambe le fazioni è schierata quasi meglio dei giocatori. Sono tutti presenti, tutti fiduciosi. I gialloneri mostrano da subito un pizzico di tensione in più: le mura di casa danno un senso di sicurezza, ma anche la sensazione che tutti possano avere qualche aspettativa in più.

Pronti, partenza…via!

Partono tutti con il piede giusto: i primi minuti di gioco sembrano lo specchio di Gara 1. Cantù entra in campo a gamba tesa e si mette subito sul 10 a 2, ma i gialloneri mostrano sangue freddo e mente calda, si destreggiano con sicurezza come dei veri padroni di casa. Canestro dopo canestro (Kisonga e Anelli in prima linea), mettono subito in chiaro che non hanno alcuna intenzione di lasciare il campo libero ai canturini e rimettono la partita su un piano più equilibrato (19 – 16).

Il distacco

Almeno fino a metà del secondo quarto la partita segue la linea del primo: i biancorossi tengono in mano le redini del gioco senza troppe pretese, infatti, i Bionics contengono le distanze e, grazie a qualche tripla (Moalli, Prataviera), mettono al sicuro anche qualche soddisfazione. Ma l’ingranaggio ben collaudato inizia a mostrare qualche falla dove i canturini si insinuano senza chiedere il permesso. Questo garantisce loro di allungare il passo e le distanze sui gialloneri che iniziano ad avere il fiato corto (41 – 29).

Obiettivo: accorciare le distanze

Può sembrare una semplice banalità, ma in partite così decisive, avere dieci minuti per ricaricare le batterie può fare la differenza. Il terzo quarto, infatti, riparte con i riflettori puntati sui padroni di casa che fanno girare la palla in perfetta sincronia (Fornari, Fant, Casciano) lasciando i canturini a bocca asciutta e rimettendosi su un piano di parità (46 – 48).

Lo stop

L’infortunio di Romanoni lo costringe fuori dal campo e lascia i compagni di squadra frastornati. Niente da dire, gli avversari non se lo fanno ripetere due volte, ingranano la marcia giusta ed in quattro minuti riescono a riassestare il gioco a loro favore mettendo al sicuro un nuovo vantaggio (57 – 47).

Vittoria biancorossa

Gli ultimi dieci minuti sono ricchi di tensioni dentro e fuori dal campo: i gialloneri mostrano qualche segno di cedimento, mentre la serie di canestri realizzati monta l’ego dei biancorossi che diventano inarrestabili. La tenacia e la testardaggine dei Bionics non sono state sufficienti, questa volta, a placare l’avversario, così Cantù si porta a casa Gara 2 con un vantaggio che lascia sicuramente l’amaro in bocca ai gialloneri (78 – 62). Marcatori: Talivo, Fornari 10, Casciano F. 8, Romanoni, Fant 6, Bursi, Prataviera 3, Bolongaro, Moalli 7, Arisi, Kisonga 19, Anelli 9.

Pronti per gara 3

È la prima sconfitta dei buccinaschini in questa fase di playoff. Una sconfitta che non passerà inosservata, ma allo stesso tempo non potrà incidere sull’umore dei giocatori che dovranno rimettere a lucido gli schemi e tornare a Cantù per giocare la decisiva Gara 3. L’appuntamento è per sabato 26 Maggio, alle 21. Forza Bionics!

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Calcio
Campionato di Terza Categoria
Nel Trezzano ruggisce Leone e i viola conquistano il Fabbri

Nel Trezzano ruggisce Leone e i viola conquistano il Fabbri

Due i protagonisti assoluti: Rubino e la punta. L’uno ha distribuito assist e segnato il raddoppio su penalty, l’altro si è procurato quel rigore e ha firmato una doppietta. Il Real sale al terzo posto

Sport
Continua la stagione
Idrostar, il bottino è di 15 medaglie (in attesa del saggio di Natale)

Idrostar, il bottino è di 15 medaglie (in attesa del saggio di Natale)

La ginnastica cesanese va la di là delle più rosee previsioni anche alla 1° gara Italiana di Fisac conquistando ben 15 podi e piazzando tutte le combinazioni a ridosso del podio e nelle prime 10 posizioni

Volley
Torneo VolleyCup - Junior League
Volley Trezzano, vittoria sofferta per le ragazze dell’Under 16

Volley Trezzano, vittoria sofferta per le ragazze dell’Under 16

Dopo un match durato quasi due ore, arriva la vittoria per 3  a 2 per le ragazze di mister Dongiacomo impegnate nel torneo VolleyCup - Junior League