Seguici su Fb - Rss

Martedì, 01 Maggio 2018 17:56
Campionato di Seconda categoria

Buccinasco, dopo le delusioni è ora di cambiare pagina

Anche l’ultima di campionato si chiude con un deludente pareggio, testimonial di una stagione da dimenticare

Stagione deludente dei rossoblù, ma la squadra ha alcune individualità sulle quali costruire il futuro Stagione deludente dei rossoblù, ma la squadra ha alcune individualità sulle quali costruire il futuro

È finito domenica il campionato di Seconda categoria, è terminato come era cominciato: Rozzano dominatore con un unico antagonista, il Carducci. Le due squadre hanno concluso la stagione rispettivamente con diciotto e sedici punti in più del terzo classificato, l’Aprile 81. La vera delusione è il Buccinasco, relegato a un’anonima settima posizione a quota quarantadue punti, a ventisei dalla vetta (un vero abisso), frutto di sole tredici vittorie, quattordici sconfitte e tre pareggi. L’ultimo dei quali registrato appunto domenica contro il Fatima.

Stagione da dimenticare

Per quella che all’inizio del campionato era data come favorita per un pronto ritorno in Prima categoria, è proprio una stagione da dimenticare. Gli errori? Da parte di tutti: di società, tecnico e giocatori. Eppure sino a poche settimane fa la squadra sembrava poter fare il salto di qualità, soprattutto dopo la vittoria in casa del Rozzano, che l’aveva proiettata anche al terzo posto in classifica.

Choch Travaglia

Invece, dopo, qualcosa si è rotto e non è riuscita a ripetersi. Non che prima tutto andasse a meraviglia, ma almeno stazionava nelle parti alte della classifica. La sconfitta casalinga con il Travaglia, ultimo in graduatoria e, durante tutta la stagione, mai uscito da un campo con in tasca i tre punti, è il sintomo di un malessere che si è ripetuto in molte altre occasioni, vedi il pareggio allo Scirea con il Muggiano penultimo in classifica, o le sconfitte con Freccia Azzurra, Visconti o Villapizzone, tutte squadre sulla carta alla portata dei rossoblù.

Da dove ricominciare

Calato il sipario, rimane la speranza che la società conservi il buono che comunque c’è all’interno della squadra e riesca a liberarsi di zavorre che, forse per riconoscenza, forse per convenienza, hanno creato le condizioni che l’hanno costretta a una stagione più ricca di pene che di gioie. È l’augurio che arriva da tutti i veri tifosi del Buccinasco, quelli che per anni hanno dato il proprio contributo alla sua crescita sportiva.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Calcio
Dopo la pandemia
Il Calcio post Covid 19 - Nuova Trezzano: “Vogliamo ripartire con rinnovato entusiasmo”

Il Calcio post Covid 19 - Nuova Trezzano: “Vogliamo ripartire con rinnovato entusiasmo”

Per il secondo anno consecutivo la società del presidente Vaccarello affronterà il campionato di Terza categoria. Questa volta con obiettivi ambiziosi

Calcio
Oltre il Coronavirus
Calcio post Covid 19: a Cesano, l’ Idrostar in trepida attesa per conoscere il suo destino

Calcio post Covid 19: a Cesano, l’ Idrostar in trepida attesa per conoscere il suo destino

Il 25 luglio si chiuderanno le iscrizioni ai diversi campionati e solo allora si saprà in che categoria giocheranno i gialloblù

Calcio
Oltre il Coronavirus
Il calcio post Covid 19: il progetto Assago punta su giovani di qualità e di esperienza

Il calcio post Covid 19: il progetto Assago punta su giovani di qualità e di esperienza

Prima squadra e giovanili, rinforzate con atleti che hanno già giocato ad alti livelli, sono state affidate a mister con curriculum da Eccellenza