Seguici su Fb - Rss

Domenica, 08 Aprile 2018 15:46
Campionato Primaverile

Esordienti Buccinasco, roba da stropicciarsi gli occhi

Rocco Barbaro ha messo la firma su una tripletta. Tra le sue reti, il più bel gol della stagione: un esterno destro scoccato a cinque metri dalla bandierina che ha concluso la sua corsa all’incrocio dei pali, alla sinistra della porta del Sesto

Gli Esordienti del Buccinasco festeggiano la vittoria sul Sesto 2012 e Rocco Barbaro (senza maglietta) il suo straordinario gol Gli Esordienti del Buccinasco festeggiano la vittoria sul Sesto 2012 e Rocco Barbaro (senza maglietta) il suo straordinario gol

Il risultato (7 a 0) potrebbe far pensare a una sfida impari, invece quella che si è disputata domenica mattina sul bellissimo campo in sintetico del Sesto 2012 tra gli Esordienti del Buccinasco e i pari età del Sesto è stata una gara straordinaria, forse la migliore prestazione della stagione dei rossoblù buccinaschini. Si è visto il meglio di una scuola calcio applicato sul terreno di gioco con rigore e attenzione da tredici diavoli scatenati. Nessuno ha tirato in dietro la gamba, tutti si sono aiutati, tutti hanno dato il proprio contributo.

Le citazioni

Se citazioni sono concesse, una va fatta a Mattia Maruca, centrale difensivo puntuale come un orologio svizzero nelle chiusure, una a Roberto Strazzera, l’olandese volante, centrocampista tutto polmoni e qualità, una a Rocco Barbaro che ha messo la firma su una tripletta, ma che ha realizzato il più bel gol della stagione: un esterno destro scoccato a cinque metri dalla bandierina di fondo che ha concluso la sua corsa all’incrocio dei pali, alla sinistra della porta   biancoblù. Roba da stropicciarsi gli occhi.

La levataccia

La gara preoccupava perché il fischio di inizio era stato fissato alle 9 di mattina, un orario mai sperimentato prima dai buccinaschini. Visto come hanno giocato e il risultato, val la pena prendere in considerazione l’idea di renderlo orario ufficiale. Parte bene il Buccinasco e la prima occasione capita proprio sui piedi di Strazzera, ma la palla esce fuori a fil di palo. Il Sesto replica subito con un calcio d’angolo respinto dalla difesa rossoblù e poco dopo con una conclusione fuori di poco.  

La corsa per il titolo

Il vantaggio arriva grazie Claudio Ruvinetti che ricevuta palla da Dorso (con Lazzaroni e Strazzera, dominatori assoluti del centrocampo) si libera al tiro e porta in vantaggio i suoi. La punta potrebbe ripetersi un minuto dopo, ma dopo aver vinto un rimpallo la sfera va fuori. Non fallisce l’occasione Marco Maccari (in corsa per il titolo di capocannoniere), che sfruttando il buon lavoro di Artoni, porta il Buccinasco sul 2 a 0. La prima frazione di gioco si chiude con un tentativo di Dorso che finisce fuori di poco.

La reazione del Sesto

Nel secondo tempo, il Sesto si porta in avanti e batte tre calci d’angolo consecutivi, sfiorando la traversa in una sola occasione. Sul capovolgimento di fronte del terzo corner, Dorso che sembra aver un conto in sospeso con il portiere biancoblù, si fa prima parare la sua conclusione, poi lo costringe al miracolo. È ancora Maccari a portare i buccinaschini sul 3 a 0 chiudendo in rete un tiro di Ruvinetti rimbalzato sulla traversa. I sestesi non ci stanno e prima impegnano Zung, poi sfiorano il palo alla sua destra. Dopo essersi fatto metà campo in contropiede, Maccari sfiora l’incrocio dei pali. È Dorso a firmare il 4 a 0 chiudendo in suo favore la sfida con il portiere sestese che sino a quel momento aveva respinto tutti i suoi tentativi.

Il gol capolavoro

Il terzo tempo è quello in cui entra in scena prepotentemente Rocco Barbaro. Già nel primo tempo, la piccola ala aveva giocato di sponda con centrocampo e punte. Riposato nel secondo, è entrato nel terzo con piglio garibaldino. Così, dopo due minuti ha segnato il gol capolavoro descritto in apertura, poi ha raccolto un’apertura di Ruvinetti e ha siglato la doppietta. Non contento, alla prima occasione ha messo a segno il 7 a 0. La prossima gara da giocare allo Scirea servirà a blindare il secondo posto in classifica (primo per quella avulsa della federazione) e permettere a Maccari di vincere la classifica dei marcatori. Ne ha tutte le potenzialità e se la squadra gioca come ha giocato ieri, non è un traguardo impossibile da raggiungere.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La rinascita
Arriva il Real e Trezzano ritrova il derby

Arriva il Real e Trezzano ritrova il derby

Tornano i tempi in cui le società locali si chiamavano Vigor, Trezzano, Athletic, Real Trezzanese, Naviglio. Tempi in cui la rivalità sportiva era viva e dava luogo a confronti infuocati, sempre nel rispetto reciproco

Rugby
La rinascita
Il Rugby riparte con un “pieno” di Cinghiali e Cinghialotti

Il Rugby riparte con un “pieno” di Cinghiali e Cinghialotti

Dopo aver rischiato di scomparire, la società cesanese ha ricostituito le categorie Under 6, 8, 10, 12 e 14 e ha partecipato alle attività della Federazione Italiana, oltre a tornei nazionali e internazionali

Calcio
La rinascita
A Trezzano, il calcio riparte dalla Terza categoria

A Trezzano, il calcio riparte dalla Terza categoria

Al mister Salvatore Mento è stata affidata una rosa di 18 elementi (per il momento), quasi tutti provenienti dal settore giovanile dell’ex Trezzano calcio, con la quale proverà a guadagnarsi la promozione