Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 16 Marzo 2018 12:55
Il sogno

Una cintura nera alla conquista della Serbia

Luca Lo Savio, karateka di Corsico, parteciperà al JKA European Championship che si disputerà il prossimo 7 Aprile a Nis

Luca Lo Savio, diciottenne (da compiere) di Corsico, è allievo dell’istituto Righi Falcone di Corso Italia Luca Lo Savio, diciottenne (da compiere) di Corsico, è allievo dell’istituto Righi Falcone di Corso Italia

Aveva cominciato quasi per scherzo, fra qualche giorno disputerà i campionati europei di karate che si disputeranno in Serbia. È la parabola ascendente di Luca Lo Savio, diciottenne (da compiere) di Corsico, allievo dell’istituto Righi Falcone di Corso Italia, dove frequenta il IV anno di Grafica e comunicazione. Vi parteciperà in rappresentanza di Jka Italia, la scuola di Karate più importante del mondo, che ha migliaia di iscritti.

Karate shotokan

È da quando aveva solo 6 anni che Luca frequenta la palestra di via Primo Maggio, dell'Asd Centro sportivo di Corsico e quella di via Salma, sotto la guida del suo maestro Pietro Tarantino. Da ventiquattro mesi, assieme a Tarantino e per due volte la settimana, si allena sotto la guida di Naito Takeshi,  cintura nera 8° dan, arbitro internazionale ed insegnante. Naito Takeshi e il respnsabile della Japan Karate Association, una delle più importanti e maggiormente influenti organizzazioni di karate shotokan.

Campione italiano Cadetti Kumite

È stato Naito a volerlo al JKA European Championship che, appunto si disputerà a Nis, in Serbia, il prossimo 7 Aprile. In Italia, Luca Lo Savio, cintura nera, ha già ottenuto notevoli risultati. Si è piazzato al primo posto nella categoria cadetti Kumite e al terzo, sempre cadetti, categoria Kata, ai campionati italiani disputati nell’ottobre dell’anno scorso a Modena. Nel 2018  ha conquistato il primo posto categoria Kata nella Coppa JKA. Decine sono le coppe e i titoli conquistati negli anni precedenti.

Il sogno

La convocazione ha fatto felice Luca. “Era il mio obiettivo” dice “e ho lavorato duramente per ottenerla e mi impegnerò con tutte le mie forze per salire sul podio”. Dovrà vedersela con almeno trentacinque atleti iscritti nella categoria Cadetti Kata e una ventina della categoria Kumite. Una curiosità: è la prima volta che Luca va all’estero. Si aggregherà alla squadra a Milano e con lei volerà a Nis (l'Italia porta 12 atleti, 3 arbitri e un coach), dove spera di realizzare il suo sogno: conquistare la Serbia.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by


   

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La rinascita
Arriva il Real e Trezzano ritrova il derby

Arriva il Real e Trezzano ritrova il derby

Tornano i tempi in cui le società locali si chiamavano Vigor, Trezzano, Athletic, Real Trezzanese, Naviglio. Tempi in cui la rivalità sportiva era viva e dava luogo a confronti infuocati, sempre nel rispetto reciproco

Rugby
La rinascita
Il Rugby riparte con un “pieno” di Cinghiali e Cinghialotti

Il Rugby riparte con un “pieno” di Cinghiali e Cinghialotti

Dopo aver rischiato di scomparire, la società cesanese ha ricostituito le categorie Under 6, 8, 10, 12 e 14 e ha partecipato alle attività della Federazione Italiana, oltre a tornei nazionali e internazionali

Calcio
La rinascita
A Trezzano, il calcio riparte dalla Terza categoria

A Trezzano, il calcio riparte dalla Terza categoria

Al mister Salvatore Mento è stata affidata una rosa di 18 elementi (per il momento), quasi tutti provenienti dal settore giovanile dell’ex Trezzano calcio, con la quale proverà a guadagnarsi la promozione