Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 26 Febbraio 2018 11:33
Campionato di Seconda Categoria

Buccinasco colpito e affondato dalla Freccia Azzurra

In Seconda categoria si gioca al “ciapa no!”: i rossoblù non riescono a dare continuità ai risultati, il Rozzano, dopo un girone d’andata giocato alla grande, ha frenato, i Red Devils si avvicinano e si allontanano dai play off come se fossero legati a una molla

Nella foto, il centrocampista del Buccinasco, Giordano. Un suo tocco di mano ha causato il rigore con il quale la Freccia Azzurra ha battuto i rossoblù Nella foto, il centrocampista del Buccinasco, Giordano. Un suo tocco di mano ha causato il rigore con il quale la Freccia Azzurra ha battuto i rossoblù

Era una partita che valeva tanto, in palio c'erano 3 punti per consolidare il posto  nei playoff. La posta però se l'è aggiudicata la Freccia Azzurra di Gaggiano. Visti i risultati, sembra una gara a “ciapa no!” quella che si sta disputando nel campionato di Seconda categoria, che vede impegnate numerose squadre del sud Ovest milanese. Il Buccinasco non riesce a dare continuità ai risultati, il Rozzano, dopo un girone d’andata giocato alla grande, ha frenato. I Red Devils si avvicinano e si allontanano dai play off come se fossero legati a una molla. Ieri per esempio hanno pareggiato il derby con il fanalino di coda Travaglia.

Contropiede biancazzurro

Quella andata in scena a Gaggiano, complice il campo pesante, è stata una partita molto fallosa. Ne ha fatto le spese Careri che al 10’ è uscito dal campo per un infortunio, al suo posto l'ex Iris Nicolino. Buona la partenza del Bucci: un lancio di Camesasca ha trovato Pavia dentro l'area di rigore avversaria ma l’esterno è stato anticipato da un difensore mentre era da solo con la porta spalancata. La Freccia Azzurra ha aspettato chiusa dietro per poi ripartire in contropiede. Biancazzurri pericolosi specialmente sui calci piazzati e su errati disimpegni verso Basile che hanno rischiato di diventare preziosi assist per gli attaccanti avversari. Nonostante le difficoltà, intorno alla metà del primo tempo Plachesi, su punizione, ha colpito la traversa. Poco dopo Pavia ha tentato una rovesciata ma la palla è finita alta.

Traverse e controtraverse

Nel secondo tempo, la Freccia Azzurra ha corso subito il rischio di passare in vantaggio: un bolide scoccato da fuori area si è stampato sulla parte alta della traversa a Basile battuto. Al 25’, gli sforzi dei padroni di casa sono stati premiati. L’arbitro ha assegnato calcio di punizione dal limite dell’area per fallo di Razzari. Appena calciata, la palla ha colpito Giordano sul braccio leggermente alzato. Il direttore di gara ha decretato un rigore che Claus ha trasformato. Freccia 1 Buccinasco 0.

Girandola di cambi

Così è partita la girandola di cambi tra le fila dei rossoblù. Carrara le ha provate tutte: fuori Pavesi per Di Pierro, Plachesi per Franchina e Nicolino per Saracino. Con la trazione anteriore, il Buccinasco ha avuto subito due occasioni per pareggiare. La prima è capitata sui piedi di Franchina, la seconda su quelli di Aguiari che dentro l'area di rigore ha saltato un uomo e calciato. La sfera, respinta dall'estremo difensore biancoazzurro, è arrivata a Di Pierro che non è riuscito a ribattere a rete.

Il "ciapa no!" continua

La gara ha lasciato l'amaro in bocca alla squadra del presidente Franchina, che si è consolata quando ha saputo che tutte le inseguitrici avevano pareggiato. Così il Buccinasco è rimasto al terzo posto in classifica con Freccia Azzurra e Vercellese ormai dietro a 2 soli punti. La corsa al “ciapa no!” continua.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by


 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La rinascita
Arriva il Real e Trezzano ritrova il derby

Arriva il Real e Trezzano ritrova il derby

Tornano i tempi in cui le società locali si chiamavano Vigor, Trezzano, Athletic, Real Trezzanese, Naviglio. Tempi in cui la rivalità sportiva era viva e dava luogo a confronti infuocati, sempre nel rispetto reciproco

Rugby
La rinascita
Il Rugby riparte con un “pieno” di Cinghiali e Cinghialotti

Il Rugby riparte con un “pieno” di Cinghiali e Cinghialotti

Dopo aver rischiato di scomparire, la società cesanese ha ricostituito le categorie Under 6, 8, 10, 12 e 14 e ha partecipato alle attività della Federazione Italiana, oltre a tornei nazionali e internazionali

Calcio
La rinascita
A Trezzano, il calcio riparte dalla Terza categoria

A Trezzano, il calcio riparte dalla Terza categoria

Al mister Salvatore Mento è stata affidata una rosa di 18 elementi (per il momento), quasi tutti provenienti dal settore giovanile dell’ex Trezzano calcio, con la quale proverà a guadagnarsi la promozione