Seguici su Fb - Rss

Sabato, 23 Dicembre 2017 15:48
Clima elettorale

Lo scontro Pd-Centrodestra si trasferisce in Regione In evidenza

Bocciato dal Pirellone un emendamento del democratico Borghetti per riqualificare spazi Aler in piazza Foglia e in via Oleandri a Rozzano

Il Pd Carlo Borghetti ha chiesto alla Regione di finanziare opere di riqualificazione del patrimonio immobiliare Aler a Rozzano Il Pd Carlo Borghetti ha chiesto alla Regione di finanziare opere di riqualificazione del patrimonio immobiliare Aler a Rozzano

In politica c’è chi lavora di fioretto e chi va giù con la clava. A Rozzano, da tempo il fioretto è stato rinchiuso in soffitta e le forze politiche si affrontano a colpi di clava. Gli attacchi, anche violenti, sono un antipasto di quel che succederà nella primavera del 2019, alle amministrative per l’elezione di una nuova giunta e di un nuovo sindaco.

L'affondo

Dopo i volantini distribuiti nei giorni scorsi con cui il centrodestra annunciava i servizi e le strutture Api (la municipalizzata fallita) che i rozzanesi probabilmente non rivedranno più o riceveranno in altre forme o da altri soggetti, addebitandone le responsabilità al Pd, direttamente dalla Regione è arrivato un affondo contro Forza Italia e i suoi alleati. 

No alla riqualificazione

Secondo l’accusa, i partiti di centrodestra sono responsabili di aver bocciato la richiesta avanzata dal Pd Carlo Borghetti per il finanziamento di opere di riqualificazione del patrimonio immobiliare Aler a Rozzano: 2,5 milioni per gli spazi già destinati a servizi commerciali in piazza Foglia e in via Oleandri.  

Bando periferie

Attualmente, il centro di Rozzano beneficia di un finanziamento nell’ambito “Bando Periferie” di 4,5 milioni di euro, che consente la riqualificazione degli spazi pubblici. “Sugli stessi spazi - ha sottolineato Borghetti - insistono locali commerciali in stato di grave degrado negli edifici di proprietà Aler in piazza Foglia e addirittura in stato di abbandono in via Oleandri. “È necessario – ha poi concluso - che la riqualificazione di questo contesto urbano sia completa e non relativa solo agli spazi pubblici”.  

Soldi spesi meglio

Il problema, per il centrodestra, è che i soldi ricevuti per il "Bando periferie" potevano e dovevano essere spesi meglio, facendo rientrare nel recupero molti spazi di proprietà comunale che invece sono rimasti tagliati fuori dal piano e che rischiano, quelli sì, di lasciare nell’attuale degrado molte aree della città.

I conti Aler

Il sindaco di Rozzano, Barbara Agogliati, ha commentato l’esito della votazione in Regione con un: "Maroni forse non conosce la nostra realtà ma alcuni consiglieri regionali di Forza Italia e Lega dovrebbero”. Poi ha attaccato l’Istituto case popolari con cui sembra avere un conto aperto: “Sicuramente la conosce Aler i cui piani di risanamento, purtroppo, riguardano i debiti enormi dell'azienda e si basano su dismissione del patrimonio e tagli feroci alla manutenzione. Lasciare i negozi di viale Liguria e Oleandri in quello stato non farà altro che peggiorare il senso di degrado".

I conti Ama

D’accordo su tutto. Ma dal centrodestra arriva un ultimo colpo di clava: Quel che dice il sindaco su Aler è l’esatta fotografia di quel che sta accadendo a Rozzano. Ok sui debiti dell’Istituto case popolari, ma perché non ha ancora speso una parola sui debiti di Api e di Ama Rozzano, debiti che stanno affossando la città?

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Pubblicità

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
L'intervista
Parla l’ex sindaco Ferrucci: “Ecco perché ci siamo dimesse”

Parla l’ex sindaco Ferrucci: “Ecco perché ci siamo dimesse”

L’abbandono di Maria Ferrucci e Nadia Landoni del Consiglio comunale ha sorpreso. Perché lo hanno fatto? Far crescere una nuova classe dirigente Pd è, attualmente, il loro sogno

Politica
Terremoto politico
L’ex sindaco Ferrucci e l’ex assessore Landoni si dimettono dal Consiglio comunale di Corsico

L’ex sindaco Ferrucci e l’ex assessore Landoni si dimettono dal Consiglio comunale di Corsico

Le due donne politiche hanno protocollato le loro dimissioni e hanno detto addio all’aula consiliare. Non è ancora chiaro quale ruolo assumeranno, né se lo assumeranno, all’interno della vita politica corsichese

Politica
L'addio
Ultim'ora Trezzano: l’assessore Grassi si dimette per motivi familiari

Ultim'ora Trezzano: l’assessore Grassi si dimette per motivi familiari

Il responsabile del settore Cultura, Sport e tempo libero, ha formalizzato il suo addio dalla giunta comunale  che governa la città. Per il momento non sarà sostituito