Seguici su Fb - Rss

Sabato, 29 Luglio 2017 11:25
La curiosità

Ponte di Assago, lavori rinviati per… rondini In evidenza

Il rifacimento della seconda carreggiata del ponte che collega Rozzano con Assago è stato rimandato a settembre per non danneggiare i nidi dei volatili

Una rondine mentre dà da mangiare ai suoi piccoli Una rondine mentre dà da mangiare ai suoi piccoli

Lavori rinviati a causa… rondini. Eh sì, proprio così. Era stato programmato per agosto il rifacimento della seconda carreggiata del ponte che collega Rozzano con Assago, ma si è stati costretti a rimandarlo in autunno, per la presenza di rondini che hanno costruito dei nidi intorno e dentro la struttura. La segnalazione che ha obbligato il Comune di Rozzano allo stop è arrivata da numerose associazioni ambientaliste del territorio: da Ape natura a Cabs (associazione internazionale per la tutela della fauna), dalla Lega per l’abolizione della caccia al Wwf.

Specie protetta

Le rondini sono una specie protetta su tutto il territorio nazionale. Si tratta di una specie insettivora che contribuisce alla riduzione di insetti molesti, come zanzare, mosche e altri. Secondo alcuni studi scientifici, catturano circa 20mila insetti al giorno per coppia nella stagione riproduttiva. Esistono specifiche norme di legge per la protezione della fauna selvatica, per questo motivo è necessario salvaguardare e tutelare gli habitat in cui questa si sviluppa.

L'Ape soddisfatta

Stop ai lavori quindi e appuntamento con il rifacimento del manto stradale in autunno, quando le rondini saranno emigrate in paesi più caldi. Catia Acquaviva di “Ape natura” ha sottolineato la soddisfazione delle diverse associazioni ambientali per la decisione dell’amministrazione comunale. “Apprezziamo – ha detto – la crescente attenzione e sensibilità di cittadini e istituzioni verso la tutela dell’ambiente e, in questo caso, delle rondini.

Habitat da difendere

“Siamo stati messi al corrente della situazione nelle scorse settimane dai gruppi ambientalisti della zona – ha spiegato il sindaco di Rozzano Barbara Agogliati -  e ci siamo prontamente attivati per valutare lo stato di nidificazione dell’area, con lo scopo di capire se i tempi fossero compatibili, essendo auspicabile per noi completare la riqualificazione della struttura nei mesi estivi, per limitare i disagi alla circolazione. Stiamo interloquendo con enti superiori di tutela della fauna e collaboriamo con le associazioni del territorio per agire nel rispetto dei vincoli di legge in materia di tutela ambientale e protezione delle specie animali. Sappiamo anche che le rondini tornano a nidificare negli stessi luoghi e per questo stiamo valutando una modalità di riutilizzo del ponte in modo tale che il prossimo anno il loro habitat non venga stravolto. Ci tengo a precisare che la presenza delle rondini ci ha da un lato positivamente colpito, perché è il segno che anche in un territorio urbanizzato come il nostro si trovano angoli di bellezza naturalistica e ci tengo a dire che faremo il possibile affinché l'intervento viabilistico non comprometta ma anzi valorizzi la presenza di questa specie. Specifico che attualmente la struttura del ponte non è a rischio per la sicurezza dei cittadini ma interverremo comunque il prima possibile per riqualificare definitivamente il comparto".


Il ponte di Assago che collega Rozzano con Assago

seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La novità
L’Omnicomprensivo apre le porte al Liceo Biomedico

L’Omnicomprensivo apre le porte al Liceo Biomedico

Si tratta di un percorso di orientamento alle professioni sanitarie, organizzato in collaborazione con il Ministero dell’Università e la Federazione nazionale dei medici chirurgici e degli odontoiatri

Attualità
La verifica
Emissioni di polveri ferrose nell’aria, nuovo sopralluogo dei tecnici in Marchesina

Emissioni di polveri ferrose nell’aria, nuovo sopralluogo dei tecnici in Marchesina

Effettuato questa mattina una verifica all’interno della Perego spa, a Trezzano, per verificare il rispetto dell’ordinanza comunale notificata dopo l’allerta ambientale dei giorni scorsi

Attualità
Il caso del giorno
Trezzano, nuova allerta ambientale al quartiere Marchesina?

Trezzano, nuova allerta ambientale al quartiere Marchesina?

Secondo i tecnici Arpa, un’azienda che tratta materiali ferrosi della zona non ha un idoneo sistema di depurazione delle emissioni e nemmeno per il trattamento delle acque reflue