Seguici su Fb - Rss

Sabato, 13 Giugno 2020 12:46
Le buone notizie

La "Rozzano che fa" va in Tv su Rai 2 con Luisanna Messeri

L’appuntamento con la "Casa Per Fare" di viale Liguria è fissato per mercoledì 17 giugno

Nella foto, la sede della Casa del fare di Rozzano e nel riquadro Luisanna Messeri Nella foto, la sede della Casa del fare di Rozzano e nel riquadro Luisanna Messeri

L’italia che fa, Rozzano che fa. Non solo criminalità e disagio, ma luogo in cui persone che hanno voglia di costruire si incontrano. E poi finiscono in Tv. Sarà dedicata appunto alla “Casa per fare” di Rozzano la trasmissione “L’Italia che fa”. In collegamento per la puntata, Luisanna Messeri. L’appuntamento è fissato per mercoledì 17 giugno su Rai 2.

Di cosa si tratta? La Casa Per Fare di Rozzano è un luogo per famiglie, giovani, bambini e per chiunque abbia voglia di costruire insieme ad altri uno spazio vivo e bello nel territorio. Nata da una costola di Texere, e da un bando della Fondazione Cariplo, si trova in viale Liguria 3.

A cosa serve? Concettualmente, a mettere in contatto le persone: genitori, nonni, bambini, ragazzi, insegnanti, cittadini e amministratori locali per renderle consapevoli e disponibili a lavorare per la comunità. Quando è nata la Casa per Fare Insieme di Rozzano, l’idea era quella di creare un luogo accogliente, in grado di portare bellezza e capace di dialogare con un quartiere. Poi è diventata un centro di ascolto e molte altre cose ancora che si potranno scoprire durante la trasmissione Tv.

Su quale strumento è stata fondata nello specifico la sede di Rozzano? L’arte partecipata. “Ecco perché – si legge sul sito della Fondazione Cariplo - sulla facciata principale è stato realizzato un murale di Cristian Sonda, uno street artist attivo in diverse città del Nord Italia e in particolare nel capoluogo lombardo, che ama raccontare la contemporaneità suscitare emozioni, riflessioni e portare un messaggio.

Il murale raffigura un papà con i suoi figli, invita a entrare e a affrontare insieme i piccoli e grandi problemi dell’essere genitori. Sul muro laterale della Casa, è stato realizzato un murale che parla invece di inclusione, nato all’interno di un laboratorio artistico condotto da Cristian Sonda "vedi foto qui sotto).

Qui sono rappresentati ragazzi di varie etnie che studiano, chiacchierano e vivono lo spazio. Sul murale la parola chiave è #Casa scritta in 4 lingue, italiano, francese, inglese, arabo. “Sullo sfondo ci sono anche degli adulti, ma che non intervengono, perché i ragazzi devono avere spazi propri per crescere e agli adulti spetta osservarli e supportarli” ha detto Stefano Panzeri, coordinatore ed educatore della Casa per Fare di Rozzano.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La querelle
Corsico, svelato uno dei mille misteri che circondano l’edilizia al quartiere ex Burgo?

Corsico, svelato uno dei mille misteri che circondano l’edilizia al quartiere ex Burgo?

Le quote edificatorie di quelle aree erano state definite in un piano particolareggiato approvato nel 2004/2005 con le giunte guidate dagli ex sindaci Graffeo e Ferrucci

Attualità
Traffico & viabilità
Lavori in Tangenziale ovest, chiude anche lo svincolo di viale Liguria

Lavori in Tangenziale ovest, chiude anche lo svincolo di viale Liguria

Il percorso alternativo prevede l'indirizzamento del traffico allo svincolo Milano Ticinese/Rozzano

Attualità
Il caso dell'estate
Auto sequestrate: da Trezzano un fiume di denaro nelle tasche dei titolari dei depositi

Auto sequestrate: da Trezzano un fiume di denaro nelle tasche dei titolari dei depositi

Il comune da anni paga il parcheggio di veicoli pignorati e mai messi all’asta o rottamati. Nel mirino, la gestione delle procedure da parte della Polizia Locale