Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 12 Marzo 2020 17:57
Buone notizie

Rozzano, la “Febbre” di Jonathan Bazzi in corsa per il premio Strega

L’autore di origini rozzanesi selezionato per la fase finale del più importante concorso letterario italiano

Dopo aver vinto il “Bagutta giovani”, è in lista nella sporca dozzina che si contenderà il premio “Strega”.  Non male per un “disadattato” che ha vissuto la sua adolescenza nella periferia urbana di Rozzano. Qui si parla di Jonathan Bazzi e del suo libro “Febbre”, in cui racconta come ha trascorso la prima parte della sua vita. Finalmente una notizia che va oltre il Coronavirus, dei contagiati, dei morti. Una notizia che fa sperare nel futuro che verrà, dopo il Covid -19. 

Sponsorizzato da:

L'unico desiderio

A Rozzano, Bazzi ha vissuto il dolore della separazione dei genitori, il bullismo dei compagni di scuola, lo squallore dei palazzoni in cui abitava. Aveva un unico desiderio: essere compreso e accettato, senza dover dare spiegazioni (leggi qui e qui)

Il tris d'assi

Bazzi se la vedrà con un affermato scrittore di gialli noir dato per super favorito della vigilia, Gianrico Carofiglio, e il suo "La misura del tempo”, con Gian Arturo Ferrari, autore di "Ragazzo italiano", Sandro Veronesi e "Il colibrì" che compongono il tris d'assi della 74° edizione del Premio Strega.

La sporca dozzina

Della “sporca dozzina” di finalisti annunciata oggi dal comitato direttivo del premio, riunito in videoconferenza, in ossequio alle disposizioni per il rispetto delle norme in tema di emergenza da coronavirus, fanno parte anche Silvia Ballestra con "La nuova stagione", Marta Barone con "Città sommersa", Alessio Forgione con "Giovanissimi", Giuseppe Lupo con "Breve storia del mio silenzio", Daniele Mencarelli con "Tutto chiede salvezza", Valeria Parrella con "Almarina", Remo Rapino con "Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio" e Gian Mario Villaltacon "L'apprendista".

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cultura
La novità
Cinema: diventerà un film “Febbre” il libro del rozzanese Bazzi

Cinema: diventerà un film “Febbre” il libro del rozzanese Bazzi

La Cross productions ha acquisito i diritti cinematografici sull’opera rimasta a lungo in gara per il premio Strega…

Cultura
Il caso del giorno
Jonathan Bazzi, il mondo visto da Rozzano

Jonathan Bazzi, il mondo visto da Rozzano

Crescere da "diverso" nella città alla periferia sud di Milano: è l’ispirazione di “Febbre”, opera prima dello scrittore che ha appena vinto il premio Bagutta. “Torno spesso, qui è rimasto quasi tutto come prima”

Cultura
Il personaggio
Il premio Bagutta giovani al rozzanese Jonathan Bazzi e alla sua “Febbre”

Il premio Bagutta giovani al rozzanese Jonathan Bazzi e alla sua “Febbre”

L’autore racconta gli anni vissuti a Rozzano, un'esistenza difficile, tra la durezza della periferia, la scoperta dell'omosessualità e l'irrompere dell'Hiv