Seguici su Fb - Rss

Martedì, 18 Febbraio 2020 15:45
Vivere il territorio

Rozzano? Una città da vivere attraverso lo sguardo degli adolescenti

Da una iniziativa degli alunni dell'Ic viale Liguria e viale Campagna per valorizzare la città in dodici itinerari, emerge un territorio con tante eccellenze e siti da riscoprire

Nella foto alcuni alunni dell'Istituto Comprensivo di viale Liguria e viale Campania Nella foto alcuni alunni dell'Istituto Comprensivo di viale Liguria e viale Campania

di Antonio Casa

In città mancano guide aggiornate per turisti, visitatori e...residenti. Nessun problema, ci hanno pensato gli alunni dell'Istituto Comprensivo di viale Liguria e viale Campania, che hanno sfruttato anche moderne tecnologie per fare scoprire monumenti, particolarità e storie di successo, spesso poco conosciuti, di Rozzano.

La brochure

In prima battuta, alla fine dello scorso anno scolastico il Comprensivo di viale Liguria ha partecipano a un Pon (progetto europeo) indirizzato al potenziamento dell'educazione al patrimonio culturale, artistico e paesaggistico, denominato “Artisticamente”. Realizzata una brochure con l'offerta di dodici itinerari, dalla Cascina Grande alla chiesa di Sant'Ambrogio, fino ad arrivare alla torre Tim.

Audio, video e codice Qr

Un altro gruppo ha fatto conoscere le eccellenze di arti e mestieri presenti sul territorio, come stamperie, musei, il funzionamento delle conche. Per ogni tappa, gli alunni hanno fatto ricerche, appreso il maggior numero di informazioni, realizzate fotografie e video di presentazione con la voce degli stessi autori, sottotitoli in inglese e codici Qr da vedere attraverso una applicazione sul cellulare.

La mostra fotografica

E ancora: altri due gruppi hanno realizzato delle vere opere d'arte attraverso l'uso di colori e tempere, finalizzate all'esposizione di una mostra fotografica in Cascina Grande, dal titolo “Esplorazione urbana”. Una delle foto è stata poi scelta a corredo della copertina del libro “Il bello e il giusto” per San Paolo edizioni.

Plauso ad alunni e docenti

Nelle attività sono stati coinvolti circa 80 alunni, coordinati da 8 docenti, per 30 ore extracurriculari scelte dagli alunni stessi come potenziamento dell'attività formativa. “Rozzano ha tanto da fare vedere – spiega la docente Rosanna Calò –. L'intenso lavoro dei ragazzi di scuola secondaria superiore di I grado ha fatto emergere informazioni per lo più sconosciute dagli stessi rozzanesi. Sia noi docenti che gli alunni speriamo ora di potere proseguire in questa direzione, perché il territorio offre altri siti da approfondire con lo stesso metodo adottato in precedenza”.

Esperienze impagabili

Tra l'altro, i ragazzi hanno avuto la possibilità di salire fino alla cima della torre Tim, da cui si ammira uno splendido paesaggio che arriva oltre il centro di Milano; hanno avuto accesso a centri di eccellenza come l'Humanitas University, la tipografia in monotype Campi e l'editoriale Domus. E hanno scoperto che sulla pista del kartodromo sono scesi campioni del calibro di Valentino Rossi, Loris Capirossi e Marco Melandri. A dispetto degli stereotipi, Rozzano è una città viva. Questi ragazzi ne sono testimonianza.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

1 commento

  • Link al commento Elisabetta ferrario Lunedì, 23 Marzo 2020 09:22 inviato da Elisabetta ferrario

    Bravissimi.. La vostra prof di arte
    Brava a Lina calo

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
L'iniziativa
Rozzano, si fanno alla scuola Curiel i respiratori d’emergenza

Rozzano, si fanno alla scuola Curiel i respiratori d’emergenza

Da pochi giorni hanno iniziato a produrre la stampa di raccordi in polimero naturale per adattare le maschere da snorkeling di Decathlon ad uso sanitario

Attualità
L'emergenza
Parla Chiara: la mia vita in trincea nella guerra contro il Coronavirus

Parla Chiara: la mia vita in trincea nella guerra contro il Coronavirus

Il racconto di chi è in prima linea immersa nel dolore, nella sofferenza, nell’orrore, a combattere contro il Covid- 19 nei reparti dell’Humanitas

Attualità
Contributi da rivedere
Buccinasco: “I soldi ricevuti dallo Stato sono insufficienti”

Buccinasco: “I soldi ricevuti dallo Stato sono insufficienti”

Il sindaco parla alla radio e denuncia l’esiguità delle risorse assegnate ai comuni per far fronte alla crisi da Coronavirus