Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 06 Febbraio 2020 12:31
Buone notizie

Rozzano, giovani giornalisti crescono: all’Istituto “Orchidee” si realizza il Tg

Redattori in erba hanno prodotto il telegiornale affrontando argomenti riguardanti la cronaca nera della città, i social, la fenomenologia di un noto rapper. Articoli e notizie lette in studio pubblicati sul portale “La scuola fa notizia”

I ragazzi dell'Istituto Orchidee leggono il Tg I ragazzi dell'Istituto Orchidee leggono il Tg

Il mestiere del giornalista, malgrado una crisi generale del settore editoriale, ha ancora un certo fascino. Raccontare quello che succede attraverso i media digitali consente di misurarsi su più fronti, a partire dalle fonti, passando dalla scrittura e finendo con le tecniche di montaggio video. Ne sanno qualcosa gli alunni delle terze classi della scuola secondaria di I grado dell'Istituto Comprensivo “Orchidee” di Rozzano, che nei giorni scorsi hanno prodotto un vero e proprio Tg pubblicato sul portale “La scuola fa notizia”, a cura di Diregiovani.it, emanazione dell'agenzia di stampa Dire, rivolta agli studenti italiani degli ultimi due ordini scuola.

Sponsorizzato da:

Gli argomenti

Nel Tg, condotto da alcuni giornalisti in erba ripresi all'interno della scuola, si parla di Tik Tok, il nuovo social preferito dai giovani, di un'analisi sugli stessi social, di Tha Supreme, rapper romano, quinto per numero di ascolti sulla piattaforma Spotify nel 2019, e anche di cronaca nera rozzanese, con l'arresto della titolare di un ristorante per spaccio di droga. Non solo. Disagio giovanile, nuove proposte per l'offerta formativa di istituto: ambiente, sport, serie televisive. L'Ic “Orchidee” è diretto da pochi mesi da Goffredo Manzo, che sta dando nuovo impulso alle attività scolastiche.

Il laboratorio  

L'attività è stata coordinata da Rosa Colamartino, insegnante di italiano, e ha coinvolto i 42 alunni di 3A e 3B del plesso di via Alberelle. Il progetto è nato quasi per caso. “Con i miei alunni di 3B abbiamo assistito all'ultima edizione di Bookcity, la nota rassegna milanese che fa incontrare gli autori di libri con il pubblico – spiega la professoressa Colamartino -. In quell'occasione abbiamo incontrato una giornalista di Diregiovani.it”.

Dalla teoria alla pratica

“E' nato subito un dialogo che ha portato la professionista a scuola per impartire delle apprezzate lezioni di teoria e pratica del giornalismo: dalle differenze tra informazione e notizia, alle fake news, le fonti, le riprese video e le tecniche di montaggio – continua Colamartino -. A quel punto, è stato naturale per i ragazzi scegliere degli argomenti e scriverne articoli.”

Novelli giornalisti

“Mi sono sentito un giornalista!” ha esclamato uno degli alunni dell'istituto comprensivo 'Orchidee'. I link sono disponibili ai link: http://lascuolafanotizia.diregiovani.it/2020/02/03/tg-20089-prima- edizione/ http://lascuolafanotizia.diregiovani.it/2020/02/04/b-b-news-prima-edizione/.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
L'emergenza
Rozzano sovra-indebitata? Nasce lo sportello in difesa dei consumatori

Rozzano sovra-indebitata? Nasce lo sportello in difesa dei consumatori

Sono centinaia dentro i confini cittadini le persone, le imprese individuali e non, le piccole aziende che sono sull’orlo del collasso a causa dei troppi debiti

Attualità
L'emergenza
Trezzano, il comune chiuso per Coronavirus sino al 1 marzo

Trezzano, il comune chiuso per Coronavirus sino al 1 marzo

Uffici comunali vietati al pubblico fino domenica prossima, consentiti  ingressi su appuntamento solo in caso di urgenza

Attualità
La vertenza sindacale
Caso Auchan: respinte al mittente le proposte per l’esodo dei licenziati

Caso Auchan: respinte al mittente le proposte per l’esodo dei licenziati

L'azienda offre 12 mensilità lorde (comprensive di tredicesima e quattordicesima), per chi  lascerà il lavoro entro il 30 aprile 2020