Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 15 Novembre 2019 17:31
L'operazione

Via Guido Rossa: blitz della polizia locale nel cantiere dei box sotterranei

Identificati dagli agenti alcuni uomini di origine marocchina, denunciati a piede libero per occupazione abusiva e chiuse immediatamente le due entrate di accesso all’area

Nella foto, un rifugio di fortuna scoperto all'interno dei box di via Guido Rozza Nella foto, un rifugio di fortuna scoperto all'interno dei box di via Guido Rozza

Erano diventati una presenza costante. Fino a questa mattina, quando con un blitz della polizia locale l’area dei box sotterranei di via Guido Rossa a Rozzano è stata messa in sicurezza. Identificati dagli agenti alcuni uomini di origine marocchina, denunciati a piede libero per occupazione abusiva e chiuse immediatamente le due entrate di accesso alla struttura.

Abbandonati da 10 anni

Si tratta degli stessi accessi all’area, sigillati tre anni fa, recentemente sfondati e divelti per assicurarsi un tetto sicuro in cui rifugiarsi. Peccato non sia possibile. La ditta costruttrice dei box è fallita oltre un decennio fa, abbandonando il cantiere a metà dell’opera.  Un centinaio di box sono stati ultimati, per altri cento sono state realizzate solo le fondamenta.

Viavai sospetto

Da qualche mese, all’imbrunire era stato notato un viavai sospetto di persone che attraversavano le sterpaglie che circondano il sito e si dirigevano verso i box.  Per questo motivo, è stato organizzato il blitz. L’obiettivo era  verificare lo stato della struttura ed eventualmente se fosse stata rioccupata.

La scoperta

Gli agenti hanno così scoperto nuovi accessi realizzati abbattendo una parte del muro che vietava l’accesso e  divelto una grata in superficie. Gli agenti hanno scoperto, ricavati nei box dagli extracomunitari, dei veri e propri monolocali in cui trascorrevano la notte al caldo.

Il plauso

“Il nostro plauso va alla polizia locale, che sta effettuando controlli capillari sul territorio – hanno sottolineato il sindaco Gianni Ferretti e il vice sindaco Cristina Perazzolo. -  Questa è solo una delle operazioni effettuate dagli agenti guidati dal comandante Samanta Zacconi”. Trovati degli abusivi anche nel quartiere Aler gli agenti sono intervenuti per fermare gli occupanti di alcuni appartamenti, privi di documenti che  sono stati accompagnati in questura per le formalità di rito.

Seguici sulla nostra pagina Facebook


  
 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
L'incidente
Buccinasco, morta la novantenne investita mentre attraversava la strada

Buccinasco, morta la novantenne investita mentre attraversava la strada

Non è sopravvissuta alle ferite riportate nell'incidente avvenuto poco prima delle 9 in via Lomellina all’incrocio con via Calabria

Cronaca
Lotta allo spaccio
Corsico, pusher italiano di 24 anni finisce in cella di sicurezza in attesa del processo

Corsico, pusher italiano di 24 anni finisce in cella di sicurezza in attesa del processo

Individuato in piazza Papa Giovanni XXIII, in totale gli sono stati sequestrati 3 involucri che contenevano circa 7 grammi di hashish e 130 grammi di marijuana 

Cronaca
Il blitz
Sequestrati 16milioni di euro al re degli spacciatori milanesi

Sequestrati 16milioni di euro al re degli spacciatori milanesi

Secondo gli investigatori, dal 2007 al 2018, Cauchi avrebbe importato in Italia circa 3 tonnellate di hascisc all'anno provenienti dal Marocco per un valore di 2,5 milioni di euro ad anno