Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 17 Luglio 2019 17:58
La delusione

Fallimento Api, va deserta l’asta per la vendita degli immobili comunali

Si è chiusa con un nulla di fatto l’incanto delle proprietà dell’ex municipalizzata di Rozzano fallita l’anno scorso

Nella foto, l'ex sindaco ed ex assessore alle partecipate di Rozzano Barbara Agogliati, Nella foto, l'ex sindaco ed ex assessore alle partecipate di Rozzano Barbara Agogliati,

Nessuna offerta. È la conclusione della prima asta per la vendita degli immobili di proprietà dell’Api, la municipalizzata di Rozzano fallita l’anno scorso con una buco di una trentina di milioni di euro, che si è tenuta ieri pomeriggio nella sede della sala d’aste di via Monti a Milano.

Asta deserta

Gli immobili erano stati messi in vendita dai  curatori Roberta Zorloni, Corrado Camisasca e   Andrea Merlo. Come spesso accade in procedure simili, alla prima asta nessun acquirente si è si è presentato per  acquisire le mura della farmacia di Via Arno, quelle dell’altra farmacia di via Massimo d’Azeglio o quelle della scuola della scuola di via Monte Amiata.

Farmacie e capannoni

Nulla. Nemmeno uno degli undici lotti di questa prima vendita, che comprendeva anche le mura della farmacia di via  Garofani o il salone polifunzionale di via Franchi Maggi o alcuni capannoni in via Leonardo da Vinci,  ha ricevuto un’offerta che potesse permettere ai curatori del fallimento Api di cominciare a recuperare le risorse per onorare i debiti della municipalizzata rozzanese. Soprattutto quelli con gli ex dipendenti che devono ancora ricevere le loro spettanze.

Ribasso del 20%

La procedura adesso prevede l’indizione di una seconda vendita. Ogni lotto sarà ribassato del 20% e rimesso all’asta. Ci vorrà qualche mese e si ricomincerà. Se anche la seconda asta dovesse avere esito negativo si passerà a una terza e a una quarta. Un modo come un altro per depauperare ancora di più il patrimonio immobiliare dei rozzanesi, senza che nessuno, almeno sino a questo momento si sia assunto alcuna responsabilità.

L'elenco degli immobili

In coda ecco le proprietà messe in vendita alla prima asta e i prezzi base. Nella seconda saranno ridotti, come detto del 20%
Lotto 1: Negozio al piano terra, Via Arno n. 4/6, attualmente adibito a farmacia comunale, occupato con titolo opponibile al fallimento - Prezzo base/Offerta minima euro 211.350,00 - Rilancio minimo euro 10.000,00
Lotto 2: Negozio al piano terra, Via Massimo D’Azeglio snc, attualmente adibito a farmacia comunale, occupato con titolo opponibile al fallimento - Prezzo base/Offerta minima euro 251.600,00 - Rilancio minimo euro 10.000,00
Lotto 3: Locale commerciale al piano terra, Via Monte Amiata n. 24, precedentemente adibito a ristorante - Prezzo base/Offerta minima euro 397.534,00 - Rilancio minimo euro 15.000,00
Lotto 4: Complesso con giardino di proprietà al piano terra, Via Monte Amiata n. 28/30, precedentemente adibito a scuola, oltre a Fabbricato costituito da n. 4 box, Via Monte Amiata n. 34 - Prezzo base/Offerta minima euro 685.250,00 - Rilancio minimo euro 25.000,00
Lotto 5: Negozio al piano terra, Via Garofani snc, attualmente adibito a farmacia comunale, occupato con titolo opponibile al fallimento - Prezzo base/Offerta minima euro 253.600,00 - Rilancio minimo euro 10.000,00
Lotto 6: Salone polifunzionale e spazio polifunzionale al piano terra con ampi porticati e giardino/piazzale esterno, Via Peppino Franchi Maggi snc, in parte occupato senza titolo - Prezzo base/Offerta minima euro 1.457.325,00 - Rilancio minimo euro 50.000,00
Lotto 7: Struttura sportiva, con piscina coperta, palestra e ampio giardino, Località Perseghetto snc, occupato senza titolo - Prezzo base/Offerta minima euro 1.260.400,00 - Rilancio minimo euro 50.000,00
Lotto 8: Porzione di palazzina costituita da deposito al piano interrato e zona uffici al piano terreno, oltre ad appartamento pertinenziale ad uso foresteria, Viale Lombardia n. 105, occupato con titolo opponibile al fallimento - Prezzo base/Offerta minima euro 299.750,00 - Rilancio minimo euro 15.000,00
Lotto 9: Capannone industriale, al piano terra, Via Leonardo Da Vinci n. 44 n. A, occupato senza titolo - Prezzo base/Offerta minima euro 198.500,00 - Rilancio minimo euro 10.000,00
Lotto 10: Capannoni industriali, al piano terra, Via Leonardo Da Vinci n. 44 n. B e C, occupati senza titolo - Prezzo base/Offerta minima euro 600.660,00 - Rilancio minimo euro 25.000,00
Lotto 11: Negozio, al piano terra, Via Oleandri n. 6, occupato senza titolo - Prezzo base/Offerta minima euro 114.250,00 - Rilancio minimo euro 5.000,00

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 Sponsorizzato da:

1 commento

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La scomparsa
E’ morto Manuel Frattini, il divo italiano del musical: era di Corsico

E’ morto Manuel Frattini, il divo italiano del musical: era di Corsico

L'artista, nato 54 anni fa, si trovava a Milano per fare quello che più amava nella vita: la spettacolo

Attualità
La polemica
Il Consiglio approva la mensa gratis, il Pd solleva una montagna di dubbi

Il Consiglio approva la mensa gratis, il Pd solleva una montagna di dubbi

Democratici e Lista Agogliati non partecipano alla votazione e diffondono un comunicato stampa con il quale ne sottolineano i motivi

Attualità
La denuncia
Riqualificazione di via Di Vittorio a Buccinasco, la protesta dei residenti

Riqualificazione di via Di Vittorio a Buccinasco, la protesta dei residenti

All’appello, lanciato da Caterina Romanello della lista Buccirinasco, hanno risposto una sessantina di residenti