Seguici su Fb - Rss

Martedì, 16 Luglio 2019 16:16
Operazione salute

Carne mal conservata, i carabinieri chiudono una macelleria di Rozzano

Blitz del Nucleo Antisofisticazioni e della polizia locale: sequestrati 50 chilogrammi di carne ed elevata una sanzione amministrativa di oltre 10.000 euro a una macelleria  che rimarrà chiusa fino al prossimo controllo del Nas e di Ats 

Nella foto la vetrina di una macelleria e nel riquadro agenti della polizia locale di Rozzano Nella foto la vetrina di una macelleria e nel riquadro agenti della polizia locale di Rozzano

L’operazione è scattata questa mattina. Carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e agenti della polizia locale hanno bussato alla vetrina della macelleria islamica di via Mimose, a Rozzano, e dopo aver esaminato la carne messa in vendita  hanno emesso un provvedimento di chiusura notificandolo al suo proprietario.

Carenze igieniche

“Numerose e gravi”  le carenze igieniche e strutturali riscontrate dai militari e dagli esperti dei servizi veterinari, all’interno del locale.  Cinquanta chilogrammi di carne sono stati sequestrati e distrutti perché non garantivano  l’idoneità al consumo,  mancava la tracciabilità sugli alimenti esposti e non erano presenti le regolari etichette sui prodotti cucinati.

Mega multa

Non solo. Il provvedimento di chiusura è stato accompagnato anche da multe per oltre 10.000 euro. Il locale rimarrà chiuso fino “al ripristino delle idonee condizioni igieniche sanitarie, verificate dagli organi preposti”. La polizia locale inoltre ha riscontrato la mancata esposizione dei prezzi e la regolare etichettatura, mancante su alcuni prodotti alimentari. Mancava anche la comunicazione relativa alle telecamere di sicurezza presenti nel negozio all’ispettorato provinciale del lavoro. Un vero disastro, insomma.

I commenti

“Desideriamo ringraziare i Carabinieri e la nostra Polizia Locale, che insieme ai Nas ed ai tecnici di ATS hanno svolto  egregiamente e con grande professionalità questa brillante operazione – commentano il sindaco Gianni Ferretti e il suo vice Cristina Perazzolo.  La salute dei nostri cittadini è molto importante come il rispetto delle regole di chi conduce attività commerciali.  La collaborazione sinergica tra le diverse istituzioni presenti sul territorio produce ottimi risultati.”

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 Sponsorizzato da:

 

 

1 commento

  • Link al commento Margherita Martedì, 16 Luglio 2019 20:13 inviato da Margherita

    Grandi, .. Era ORA!!! c'è n'è di negozi. Come questa macelleria...da controllare...
    Buon lavoro.. Grazie.. Grazie curiosa quando controlleranno i ristoranti cinesi e nn...

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
L'incidente
Amputata a un 16enne una falange del piede mentre è nell’azienda del padre

Amputata a un 16enne una falange del piede mentre è nell’azienda del padre

È accaduto in una officina meccanica che sorge in via Fleming, a Trezzano, al quartiere Boschetto, a poca distanza dalla Rimaflow

Cronaca
Lotta alla microcriminalità
Cesanese di 36 anni in manette per spaccio di cocaina

Cesanese di 36 anni in manette per spaccio di cocaina

I carabinieri lo hanno sorpreso in via Pasubio mentre cedeva a un suo cliente una dose di cocaina

Cronaca
Lotta alla microcriminalità
Corsico, in manette marito e moglie per spaccio di cocaina

Corsico, in manette marito e moglie per spaccio di cocaina

La coppia di coniugi abitava in via Copernico. L’accusa nei loro confronti è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti