Seguici su Fb - Rss

Domenica, 09 Giugno 2019 23:31
Elezioni & dintorni

Ballottaggio a Rozzano: Gianni Ferretti è il nuovo sindaco

Alla fine dello scrutinio, ill candidato del centrodestra batte quello del centrosinistra pe 7211 voti a 7008

Nella foto, Gianni Ferretti, nuovo sindaco di Rozzano con la sua alleata Cristina Perazzolo, futuro vicesindaco Nella foto, Gianni Ferretti, nuovo sindaco di Rozzano con la sua alleata Cristina Perazzolo, futuro vicesindaco

Aggiornamento finale delle ore 0,55

Dopo un testa a testa entusiasmante, Gianni Ferretti si laurea nuovo primo cittadino di Rozzano. Scattato in testa sin dall'apertura delle urne, il candidato del centrodestra ha subito il ritorno dell'ex sindaco Barbara Agogliati che gli ha rosicchiato parte del vantaggio. Ma a due terzi dello scrutinio, Ferretti ha consolidato il suo vantaggio sino al traguardo finale. Ferretti ha ottenuto il 50,71 dei voti, l'Agogliati il 49,29  Dopo settant'anni di governo della sinistra, la città sarà guidata da una coalizione di centrodestra.

Marco Macaluso è stato il primo a rilasciare una dichiarazione. "Onore a Gianni Ferretti - ha detto - L'Agogliati ha perso per il mancato apparentamento con Italia in comune e spero lasci. Adesso tocca a me ricostruire il fronte democratico". Rozzano a questo punto ha deciso di cambiare pagina e di mettere fine al governo della sinistra punteggiato da scandali e macchiato dal fallimento Api. Alla notizia della vittoria di Ferretti, il centro di Rozzano è stato invaso da caroselli di auto che hanno sventolato bandiere d'Italia.

I festeggiamenti  sono durati a lungo. Anche i social hanno emesso un lungo sospiro di sollievo. I commenti sono piovuti alla fine dello scrutinio e tutti hanno esaltato la vittoria di Ferretti, dimenticando che è stata conquistata sull filo di lana e si è concretizzata grazie a soli 203 voti di differenza. Il sindaco uscente ha lottato sino alla fine per conservare la sua carica, ma è stata battuta.

Lancio delle 23,20

Scattate le 23, finite le operazioni di voto, si cominciano a contare le preferenze. Non tutto è filato liscio. In un seggio di via Garofani, un elettore è stato sorpreso a fare la foto della scheda appena compilata con il suo telefonino. Sarebbero intervenuti i carabinieri e il responsabile denunciato. Rozzano non si è fatta mancare proprio nulla in questa tornata elettorale. 

Voto di scambio

Una denuncia un po’ più pesante, infatti, è stata presentata nei giorni scorsi alla procura della Repubblica per voto di scambio in merito all’assegnazione dell’infopoint di Rozzano, il vecchio Informagiovani, che il consiglio comunale aveva destinato a spazio per la vendita di bibite e che invece la giunta ha affidato a un’associazione che poi ha candidato il proprio responsabile in una delle liste d’appoggio al sindaco uscente Agogliati.

I primi dati

Con l'aggiornamento delle 0,15 su ventidue sezioni su 39 è un testa a testa tra i due candidati con Ferretti al 50.82 Agogliati al 49.18

Segui i nostri aggiornamenenti su Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
Elezioni & dintorni
Ecco chi governerà Trezzano per i prossimi cinque anni

Ecco chi governerà Trezzano per i prossimi cinque anni

Deleghe importanti sono state assegnate alle nuove entrate Giulia Iorio e Beatrice Ventacoli. Alla prima è andato l’assessorato all’Istruzione, alla seconda quello alla Cultura

Politica
Elezioni & dintorni
Cesano presenta la nuova giunta comunale: ecco le novità e le new entry

Cesano presenta la nuova giunta comunale: ecco le novità e le new entry

Oltre a quelle assegnate agli assessori, il sindaco Simone Negri dovrebbe distribuire alcune deleghe anche a tre consiglieri

Politica
Il ballottaggio
De Corato: “Storico risultato a Rozzano”, Mirabelli: “Il Pd è maggioranza in Città metropolitana”

De Corato: “Storico risultato a Rozzano”, Mirabelli: “Il Pd è maggioranza in Città metropolitana”

I ballottaggi visti dal centrodestra e dal centrosinistra: entrambi esultano per le vittorie mentre sottolineano il rammarico per le sconfitte