Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 16 Maggio 2019 19:28
L'incidente

Percorrono ad alta velocità una rotonda e si schiantano contro un albero

L’incidente in via della Cooperazione a Rozzano, affollata, in quel momento di mamme con i propri figli e podisti

Nella foto, l'Alfa Romeo Gt dopo l'incidente Nella foto, l'Alfa Romeo Gt dopo l'incidente

Potevano fare una strage quattro balordi, tre ragazzi e una ragazza, che poco fa hanno causato un incidente stradale in via della Cooperazione all’incrocio con via Dalla Chiesa, a Rozzano. A bordo della Alfa Romeo Gt hanno percorso ad altissima velocità la rotonda che dalla statale dei Giovi poi immette nella stessa via della Cooperazione.

Perso il controllo

Probabilmente la presenza di un dosso o un avvallamento dell’asfalto ha fatto perdere il controllo al pilota. L’auto ha sbandato una, due volte e si è schiantata prima contro un albero, poi sul marciapiede appena fuori il parcheggio all’altezza del numero cento della via.

Mamme e pedoni

A quell’ora, sulla pista pedonale e sullo stesso marciapiede c’erano numerose mamme con i propri bambini che solo per miracolo non sono state investite. Idem per alcuni podisti. Sul posto sono intervenute due autoambulanze, i vigili urbani di Rozzano, i carabinieri e i pomperi. I volontari della Croce viola  hanno estratto una ragazza seduta sul sedile posteriore che è sembrata essere quella che ha riportato maggiori danni.

Le minacce

Curioso, per modo di dire, il comportamento del guidatore che, pur essendo uscito fuori dalla vettura con le sue gambe, ha minacciato un volontario che voleva soccorrerlo. Lui e gli altri due ragazzi tutti di un’età tra i 20 e i 25 anni, all’inizio hanno rifiutato il ricovero in ospedale.  Tutti saranno sottoposti all’alcool test e a quello antidroga.

SEguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
La tragedia
Era di Rozzano il giovane trovato morto nella piscina di Via Don Abbondio, a Milano

Era di Rozzano il giovane trovato morto nella piscina di Via Don Abbondio, a Milano

Si chiamava Marco Scarcella e con la la fidanzata sarebbe arrivato fuori dal centro sportivo. Poi avrebbe deciso di scavalcare per fare un bagno sotto le stelle, insieme alla ragazza

Cronaca
Il rapporto
Ecco la mappa completa della criminalità in Lombardia

Ecco la mappa completa della criminalità in Lombardia

Secondo la Dia, la regione è punto nevralgico per i maggiori traffici illeciti transnazionali, ed esercita un forte richiamo per le organizzazioni criminali sia autoctone che straniere, spesso alleate tra loro

Cronaca
L'incidente
Assago: si ribalta con l’auto, salvato dai vigili del fuoco

Assago: si ribalta con l’auto, salvato dai vigili del fuoco

L’incidente è avvenuto attorno alle 3 di questa notte al rondò di fronte all’ingresso principale del Mediolanum Forum