Seguici su Fb - Rss

Martedì, 19 Marzo 2019 13:30
Amministrative & dintorni

Clamoroso: D’Avolio vira a destra e cerca un accordo con la Lega (che lo snobba) In evidenza

La proposta, resa pubblica tramite un post pubblicato sul suo profilo Facebook, rischia di creare ulteriore confusione in un quadro politico già drammaticamente confuso

Nella foto, l'ex sindaco di Rozzano, Massimo D'Avolio Nella foto, l'ex sindaco di Rozzano, Massimo D'Avolio

È il colpo di scena che mancava, nel caos che Rozzano sta vivendo in vista delle elezioni amministrative del prossimo maggio. L’ultimo in ordine di tempo. Una specie di "coupe de theatre" che ha come protagonista l’ex sindaco D’Avolio. Che dopo anni di militanza sotto le bandiere della sinistra ha deciso di virare a destra e starebbe cercando un accordo con la Lega. Sembra incredibile ma è vero. Lo ha reso pubblico egli stesso con un post pubblicato sul suo profilo Facebook

I contatti

Che cosa c’è scritto? Dopo aver augurato il buongiorno ad amici e parenti ecco la rivelazione bomba: “sto avendo contatti politici con i leder nazionali regionali e milanesi di centrodestra per vedere se i  miei progetti e il loro può coincidere. Lo dico senza tenere nascosto nulla. Perché è giusto che gli elettori sappiamo qual è l’orientamento sul quale sto lavorando”.

Prima gli italiani?

L’obiettivo sarebbe formare un “ampio schieramento politico che sappia aggregare civici e chi meglio oggi esprime il cambiamento a Rozzano e che interpreta i valori della difesa degli italiani in una logica in cui i nostri figli devono avere diritti oggi negati da un Europa falsa e da una immigrazione fuori controllo”.

Falso antirazzismo

Alla faccia del Pd cui sino a pochi mesi fa è stato iscritto e di quarant’anni di militanza nel centrosinistra. L’ex sindaco poi continua: “Io non sono razzista, anzi ho cari amici albanesi, rumeni, delle regioni del magrebino , ma oggi in Italia debbono poterci stare solo chi è autorizzato con regolare permesso di soggiorno. Altrimenti è un invito ipocrita all’incitazione all’odio tra popoli e culture diverse. Quindi una falsa posizione antirazzista".

La figura forte?

Segue una confessione: “Queste cose  le dicevo e intervenivo concretamente quando ero sindaco. Quindi mi auguro che la Lega Nord innanzitutto valuti questa ipotesi di accordo. Conviene avere una figura forte che può senza presunzione mettere un po’ di ordine a Rozzano. Vediamo nei prossimi giorni come evolve la situazione”. Come dire che l'attuale candidata della Lega, non sarebbe in grado di mettere "un po' d'ordine". Mah!

La dicharazione di Fi

E come evolve la situazione? La mossa di D’Avolio è stata bollata da Ferretti che, assieme a Cristina Perazzolo, è uno dei candidati in pectore del centro destra, come un tentativo disperato di trovare una sponda politica. Ferretti ha dichiarato a pocketnews.it:” D’Avolio vorrebbe rappresentare partiti che non potrebbero essere più distanti da lui” e lo ha invitato a “non sprecare energie in una speranza che tale rimarrà”.

La dichiarazione della Lega

Il Carroccio da parte sua ha snobbato completamente il tentativo dell'ex sindaco. In un comunicato è stato sottolineato che: "le trattative nel centrodestra sono in corso e il candidato sindaco non sarà scelto al di fuori di questo schieramento". Se non si tratta di una lapide, poco ci manca.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
Elezioni & dintorni
Cesano presenta la nuova giunta comunale: ecco le novità e le new entry

Cesano presenta la nuova giunta comunale: ecco le novità e le new entry

Oltre a quelle assegnate agli assessori, il sindaco Simone Negri dovrebbe distribuire alcune deleghe anche a tre consiglieri

Politica
Il ballottaggio
De Corato: “Storico risultato a Rozzano”, Mirabelli: “Il Pd è maggioranza in Città metropolitana”

De Corato: “Storico risultato a Rozzano”, Mirabelli: “Il Pd è maggioranza in Città metropolitana”

I ballottaggi visti dal centrodestra e dal centrosinistra: entrambi esultano per le vittorie mentre sottolineano il rammarico per le sconfitte

Politica
Il ballottaggio
Terremoto a Rozzano, il Pd dopo 74 anni perde il governo della città

Terremoto a Rozzano, il Pd dopo 74 anni perde il governo della città

Il candidato di Forza Italia, Gianni Ferretti, sostenuto dalla Lega, ha battuto il sindaco uscente Barbara Agogliati con 200 voti di scarto (7211 contro 7008)