Seguici su Fb - Rss

Sabato, 09 Febbraio 2019 14:59
La novità

Sicurezza: il Controllo di vicinato debutta anche a Rozzano

Avviato il gruppo relativo a piazza Alboreto: ogni cittadino diventa sentinella del proprio quartiere, del proprio condominio. Sentinella, non vigilantes

Il controllo di vicinato debutta anche a Rozzano Il controllo di vicinato debutta anche a Rozzano

“Il miglior antifurto è il tuo vicino”. È questo lo slogan che potrebbe fare la fortuna del Controllo di Vicinato, l’iniziativa promossa dalla prefettura di Milano, che prevede la collaborazione tra cittadini e istituzioni, iniziativa che sta soppiantando in tutti i comuni del Sud ovest milanese la Sorveglianza di quartiere, di matrice M5s.

Strumento di prevenzione

Questa mattina, nella sala in cui si riunisce il Consiglio comunale, a Rozzano, è stata presentata la sezione locale del progetto. Nello specifico, si tratta di uno strumento di prevenzione della criminalità, che si basa sulla partecipazione dei residenti di una determinata zona e la collaborazione di questi ultimi con le Forze dell’Ordine. Ogni cittadino diventa sentinella del proprio quartiere, del proprio condominio. Sentinella, non vigilantes.

Nessun eroismo

Infatti, come ha sottolineato l’assessore alla sicurezza Marco Ercoli, “A nessuno viene chiesto di fare eroismi o organizzare ronde che vanno evitate per tutelare gli stessi cittadini. Si tratta, invece, di prestare maggiore attenzione a chi passa per le strade nonché alle situazioni anomale che possono saltare all’occhio o generare apprensione ed allarme e attraverso un unico referente, segnalare alle autorità eventuali anomalie. In questo modo anche la segnalazione diventa efficace e tempestiva”.  

Collaborazione

“Il gruppo – ha detto il fondatore del gruppo, Roberto Mauri - è aperto a tutti i cittadini che abbiano voglia di dare una mano e l’intenzione è quella di farlo crescere portandolo anche in altre zone della città, per incentivare la collaborazione fra i quartieri. Siamo disponibili ad organizzare altri incontri come questo con il supporto dell’Amministrazione e delle Forze dell’Ordine”.

Polizia e carabinieri

Alla presentazione, oltre ai referenti del Gruppo di controllo, erano presenti anche i rappresentanti della Polizia locale, il comandante Gaetano Iannì e il luogotenente dei Carabinieri Massimiliano Filiberti, che collaborano al progetto. Con loro il sindaco Agogliati che in vista della campagna elettorale mostra un attivismo che meraviglia, visto il “sonno” in cui è rimasta durante gli ultimi anni.

Un'opportunità

“Lavorare per la sicurezza dei cittadini – ha detto il sindaco - significa sia intervenire tempestivamente qualora si verifichino delle situazioni di illegalità. Penso che il Controllo di Vicinato sia un’opportunità aggiuntiva alla collaborazione fra cittadini, Forze dell’Ordine per tenere presidiato il territorio”.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
L'appuntamento
Non solo social, Trezzano lancia un programma di educazione ai nuovi media

Non solo social, Trezzano lancia un programma di educazione ai nuovi media

Appuntamento domani al centro Expo tra incontri con alcuni professionisti della comunicazione, un laboratorio di fotografia e uno di giornalismo

Attualità
L’incontro
Carlo Cottarelli: “Ci lamentiamo dei politici, però siamo noi a eleggerli”

Carlo Cottarelli: “Ci lamentiamo dei politici, però siamo noi a eleggerli”

Il noto economista, ospite mercoledì sera delle parrocchie corsichesi, ha elencato le ricette per far ripartire il Paese

Attualità
La vertenza sindacale
Trezzano, tregua “armata” tra dipendenti e Comune firmata in Prefettura

Trezzano, tregua “armata” tra dipendenti e Comune firmata in Prefettura

Sottoscritto un documento finale con la sintesi di quanto, secondo i rappresentanti dei lavoratori, non funziona all’interno del palazzo di via IV Novembre, e delle promesse  di porvi un rimedio da parte di segretario comunale e forze politiche