Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 25 Gennaio 2019 11:06
L'epilogo

Indagini lampo: due pirati della strada “beccati” dalla polizia locale In evidenza

Si tratta di un pensionato ultraottantenne e di un trentacinquenne di Rozzano cui era già stata ritirata la patente

Le indagini sono state condotte dagli agenti della polizia locale di Rozzano  coordinati dal neo-comandante Gaetano Iannì Le indagini sono state condotte dagli agenti della polizia locale di Rozzano coordinati dal neo-comandante Gaetano Iannì

Erano fuggiti dopo aver provocato due incidenti. In pochi giorni, i pirati della strada sono stati individuati e denunciati all’autorità giudiziaria. Si tratta di un pensionato ottantenne e di un 35 enne ubriaco la cui patente era stata già ritirata.

In fuga dopo l'investimento

Le indagini sono state condotte dagli agenti della polizia locale di Rozzano  coordinati dal neo-comandante Gaetano Iannì. Nel primo caso hanno individuato un 80enne che aveva investito una donna in viale Lombardia. L’uomo che era alla guida di un’utilitaria,  era fuggito senza prestare soccorso. Fortunatamente, la donna aveva riportato soltanto ferite lievi.

Patente revocata

Gli agenti erano risaliti al modello di auto dell’investitore ed erano sul punto di convocarlo in caserma perché rispondesse della sua fuga. Il pensionato li ha preceduti e si è costituito  ammettendo le proprie responsabilità. Oltre alla denuncia per omissione di soccorso, gli è stata revocata la patente di guida.

Ubriaco al volante

Il protagonista del secondo caso, come detto, è  un 35enne che, qualche giorno fa, semiubriaco, ha percorso a folle velocità le vie di Rozzano. Arrivato alla rotonda tra viale Lombardia e via Palme ha perso il controllo dell’auto che ha sfondato la recinzione del parco giochi di via Magnolie. Resosi conto di quel che era appena successo, è fuggito.

Tasso alcoolemico

Gli agenti lo hanno trovato nell’appartamento in cui vive, dove si era rifugiato dopo l’incidente. Dai controlli è emerso che il suo tasso alcolemico era decisamente superiore a quello previsto  dalle norme sulla guida. Ulteriori verifiche hanno permesso di scoprire che gli era già stata revocata la patente. Adesso dovrà rispondere delle accuse di fuga dal luogo dell’incidente, guida in stato di ebrezza, guida senza patente e danneggiamenti.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:
 
 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Il caso del giorno
Due ragazzini importunati sessualmente, è caccia ai molestatori

Due ragazzini importunati sessualmente, è caccia ai molestatori

Una ragazza di 14 anni e un ragazzo di 15 sarebbero stati importunati. La prima ha sporto denuncia, sul secondo episodio si cercano testimonianze che confermino quanto rivelato

Cronaca
Il caso del giorno
Rubava l’elettricità: arrestato il titolare del bar “Simons”

Rubava l’elettricità: arrestato il titolare del bar “Simons”

Sul contatore aveva installato un magnete che riduceva la registrazione dei consumi di energia fornita

Cronaca
Sfiorato il dramma
Tenta il suicidio sul piazzale del cimitero, salvato dai passanti e dai carabinieri

Tenta il suicidio sul piazzale del cimitero, salvato dai passanti e dai carabinieri

L’uomo, di cui non sono state diffuse le generalità e nemmeno il luogo di residenza aveva collegato l’abitacolo dell’auto al tubo di scarico