Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 21 Dicembre 2018 10:55
Obiettivo Elezioni

Il sindaco Agogliati perde i pezzi della sua maggioranza In evidenza

I consiglieri di Mdp – Articolo 1 escono dalla coalizione di governo della città: d’ora in poi voteranno ogni singolo provvedimento

Nella foto. il sindaco di Rozzano, Barbara Agogliati Nella foto. il sindaco di Rozzano, Barbara Agogliati

Avevano chiesto un assessorato e non l’hanno ottenuto. Per mesi hanno fatto da stampella alla maggioranza che permette al sindaco Agogliati di governare Rozzano, poi hanno detto basta. Con un intervento tenuto in apertura del Consiglio comunale di ieri sera, il capogruppo di Mdp – Articolo 1, Marco Valenti, ha formalizzato la decisione di uscire dalla maggioranza. D’ora in poi, assieme ai suoi compagni di partito Francesco Cuvello e Ilaria Oppini voterà i singoli provvedimenti “in base al loro contenuto”.

Vuoto di rappresentanza

Già lo scorso febbraio Mdp aveva lamentato un vuoto di “rappresentanza” che, secondo i suoi dirigenti “deve essere colmato al più presto” e aveva chiesto un rimpasto della giunta subito dopo la candidatura dell’assessore Apuzzo (che quel tempo aderiva ad Articolo 1). Aveva anche chiesto un incontro con la Agogliati che in quel  momento non si era resa disponibile, e nemmeno dopo. Invece di promuovere uno dei suoi alleati, il sindaco qualche mese dopo aveva dato una poltrona assessorile a Giuseppe Pugliese, candidato di un gruppo che alle ultime amministrative non ha eletto alcun consigliere.

Decisioni annunciate

In un comunicato stampa diffuso questa mattina, i motivi della decisione: “Dal momento in cui è stato creato il gruppo consiliare Articolo 1-MDP, abbiamo sempre sostenuto l’attuale maggioranza in maniera costruttiva e propositiva”, ha sottolineato Valenti; “La nostra volontà sarebbe stata quella di contribuire attivamente alla formulazione delle decisioni, con le nostre idee e le nostre esperienze, cosa che è ben diversa da quella di partecipare semplicemente alle Commissioni, nelle quali tali decisioni vengono soltanto annunciate e spiegate”.

Mai coinvolti

Il motivo è sempre lo stesso. La mancanza di rappresentatività in giunta. Continua infatti il documento: “Poiché, a differenza di altre forze che sostengono la maggioranza (in alcuni casi, prive di rappresentanza consiliare), Articolo 1-MDP non ha rappresentanti in Giunta (non soltanto per la loro volontà), l’unico modo per partecipare fattivamente a questa “elaborazione delle decisioni” sarebbe stato il diretto coinvolgimento del gruppo durante le varie discussioni della Giunta”.

A posteriori

“Il nostro gruppo, purtroppo, non è mai stato coinvolto, se non sporadicamente e “a posteriori”, per cui ci siamo sempre visti esclusi dalla stesura ed esecuzione del programma di governo, ritrovandoci tra le mani le decisioni già prese da altri, con la richiesta, un po’ pretestuosa a questo punto, di votare a favore di ciò che altri hanno deciso senza consultarci o per lo meno sentirci preventivamente per un parere”, ha aggiunto sempre nello stesso comunicato il referente del movimento Salvatore Rizza.

La conclusione

Già durante l’approvazione dell’attuale bilancio di previsione, Articolo 1-MDP aveva votato contro alcune decisioni che non condivideva e si aspettava, come ovvia conseguenza, di essere convocato dal Sindaco e dalla Giunta per chiarire le motivazioni e programmare insieme i passi successivi, ma così non è stato. “Per questo motivo, abbiamo deciso di uscire formalmente dalla maggioranza: d’ora in avanti, voteremo i singoli provvedimenti in base al loro contenuto ed alla nostra valutazione”, ha concluso Rizza.

Seguici sulla nostra pagina facebook

Powered by:

1 commento

  • Link al commento Michele Sabato, 22 Dicembre 2018 14:24 inviato da Michele

    ...c'è qualcun'altro/a che ha il coraggio di rinunciare all'appannaggio e alle cadreghe. ??????
    Coraggio, ragazzi/e, un poco di coraggio !!!!!!!!

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
Amministrative 2019
Rozzano, la «guerra dei Roses» infiamma la Confcommercio

Rozzano, la «guerra dei Roses» infiamma la Confcommercio

Rischia di finire in tribunale la “querelle” che vede contrapposto Francesco Belluscio da una parte e i vertici locali dell’associazione dei commercianti

Politica
Amministrative
Elezioni 2019: tra accuse di tradimento e voltafaccia, la politica alle grandi manovre

Elezioni 2019: tra accuse di tradimento e voltafaccia, la politica alle grandi manovre

Il progetto di mettere insieme tutte le anime dell’opposizione varato appena un anno fa a Cusago, forse per ambizioni personali, non è mai veramente decollato

Politica
Il convegno
Buccinasco e Corsico rendono omaggio a Giorgio La Pira

Buccinasco e Corsico rendono omaggio a Giorgio La Pira

Una vita dedicata alla cultura, alla religione, alla politica e all’integrazione dei più bisognosi, illustrata in un incontro che si è tenuto all’oratorio San Adele