Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 14 Dicembre 2018 12:43
Viabilità e traffico

Chiesto alla Regione il prolungamento della metropolitana sino a Rozzano e Binasco In evidenza

Presentato dal consigliere M5s Nicola Di Marco un ordine del giorno e un emendamento al bilancio col quale si spinge per finanziare lo studio di fattibilità del prolungamento della linea verde

Nelle foto un convoglio della metropolitana MM2, linea verde Nelle foto un convoglio della metropolitana MM2, linea verde

Se ne parla dal 2011, ma dopo sette anni non se ne è fatto alcunché. È stato anche inserito nel “Piano regionale mobilità e trasporti”, ed è rimasta lettera morta. Forse dopo la presentazione da parte del consigliere M5s Nicola Di Marco di un ordine del giorno e un emendamento al bilancio della Regione Lombardia, emendamento col quale si chiede di finanziare lo studio di fattibilità del prolungamento della linea verde, qualcosa si dovrebbe muovere.

Vecchia idea

Del prolungamento delle linea metropolitana sino a Rozzano e a Binasco, in effetti se ne parla da molti anni. Sin da quando ha preso corpo il progetto Milano Fiori. In origine il piano prevedeva un Milano Fiori Nord, quello sorto sul territorio del comune di Assago e un Milano Fiori Sud che doveva nascere nell’area che va partendo da Ovest dall’autostrada dei Fiori, a Nord la tangenziale Ovest e a est il Naviglio (adiacente alla pista ciclabile) e la trafficata ex Statale dei Giovi. Il progetto era quello di costruire un quartiere dove fossero presenti sia appartamenti residenziali sia uffici. Si parlava di un milione di metri cubi che il Pgt di Rozzano prevedeva di inserire in uno dei pochi spazi agricoli rimasti in città.

Da Milano Fiori a Città Nuova

Oggi quel progetto non si chiama più Milano Fiori Nord ma “Città nuova”. I contenuti sono sempre gli stessi. Orbene, sin da allora gli uomini di Cabassi, l'immobiliarista proprietario di tutte quelle aree, per supportare lo sviluppo di residenziale e terziario di quelle dimensioni avevano previsto il collegamento con la linea verde delle metropolitana. "Città Nuova" non è un progetto che vive solo sulla carta. Al contrario, la proprietà , un’immobiliare della famiglia Cabassi (per intenderci la stessa proprietaria del Forum di Assago) a fine maggio dello scorso anno ha protocollato l’istanza di attuazione dell'insediamento previsto dal Pgt.

Smuovere le acque

Certo il M5s non si è mosso per fare un favore ai Cabassi e compagnia bella. Dice Di Marco: “Con questa nostra richiesta ufficiale stiamo cercano di smuovere le acque: che si cominci almeno col finanziare lo studio di fattibilità. L’area Sud Milano e il pavese hanno urgente necessità di migliori collegamenti su ferro con Milano, perché sono territori caratterizzati da infrastrutture prevalentemente orientate alla mobilità su gomma, con ciò che ne consegue in termini di traffico ritardato ed inquinamento dell’aria”.

Le criticità

“Il prolungamento della metropolitana fino a Rozzano e Binasco, con realizzazione di un parcheggio di interscambio, - si sottolinea in un comunicato - consentirebbe di risolvere le quotidiane criticità che si verificano sull’autostrada A7 (congestioni, incidenti, inquinamento) offrendo alle migliaia di pendolari che si muovono in auto una valida alternativa per raggiungere Milano, consentendo al contempo di spostare l’attestamento al nuovo capolinea delle linee autobus interurbane della Provincia di Pavia e del sud Milano, con risparmi in termini di minori percorrenze e viaggi più brevi.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:


 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
L'avviso
La Tangenziale Ovest chiude l’uscita di Lorenteggio

La Tangenziale Ovest chiude l’uscita di Lorenteggio

Lo svincolo rimarrà chiuso da lunedì 25 a sabato 30 marzo 2019, esclusivamente in orario notturno per sei notti consecutive

Attualità
La battaglia
Fototrappole contro le discariche abusive che infestano il territorio

Fototrappole contro le discariche abusive che infestano il territorio

Le autorità locali stanno cercando di intervenire con tutti i mezzi per contrastare questo tipo di reato: perché, meglio non dimenticarlo, si tratta di reato perseguito dal codice penale

Attualità
Il caso del giorno
Allarme parco giochi, bloccati i lavori in piazza Foglia

Allarme parco giochi, bloccati i lavori in piazza Foglia

Il terreno sotto l’area non è in regola con le normative e dovrà essere rimosso per evitare problemi ai bambini