Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 29 Novembre 2018 18:37
Il caso del giorno

Litigano per questioni di viabilità, scendono dall’auto e aggrediscono un papà con il figlio

Due esagitati, uno più giovane, l’altro un anziano, hanno assalito un automobilista e con una barra di ferro gli hanno rotto la testa

Nella foto, ambulanza e auto dei carabinieri sul luogo dell'aggressione e, nel riquadro, i volontari prestano i primi soccorsi al ferito Nella foto, ambulanza e auto dei carabinieri sul luogo dell'aggressione e, nel riquadro, i volontari prestano i primi soccorsi al ferito

Pura follia. È quella che hanno fatto vedere due energumeni, che pochi minuti fa, hanno aggredito a colpi di mazza di ferro un padre di famiglia che si trovava in macchina con il figlio di nove dieci anni. È accaduto a Rozzano, in viale Lombardia all’angolo con via Torino.

La Panda rossa

I due aggressori si trovavano su una Panda rossa, il padre con il figlio su una Fiat Tipo.  Entrambe le auto erano incolonnate nel fiume di autovetture che quotidianamente percorrono viale Lombardia.
All’improvviso i conducenti hanno cominciato a litigare, probabilmente per una frenata improvvisa, forse perché gli uni hanno chiesto all’altro di dar loro la precedenza. Fatto sta che i due della Panda rossa, un giovane e una persona più anziana, sono scesi dalla loro vettura, e hanno aggredito il guidatore della Tipo.

La mazza di ferro

Il più giovane impugnava una mazza di ferro, una leva o una specie di piccolo piede di porco, e l’ha calata violentemente sulla testa del suo, a quel punto, antagonista. Lo ha colpito una volta, forse due, incurante della grida dell’uomo e del figlio che ha cominciato a piangere terrorizzato.

La fuga dopo l'aggressione

Alcuni automobilisti sono scesi dalle proprie vetture e hanno tentato di placare i due aggressori che visto le conseguenza della loro violenza, da vigliacchi quali sono, sono risaliti sulla Panda e hanno fatto perdere le loro tracce. Sul posto é intervenuta un’autoambulanza che ha prestato i primi soccorsi al ferito, che aveva il volto trasformato in una maschera di sangue.

Le indagini

In viale Lombardia sono arrivati i carabinieri che hanno interrogato alcuni testimoni e chiesto loro se hanno preso la targa della Panda. Una pattuglia è partita a caccia della stessa auto. Il ferito, un 48enne residente in zona, è stato trasportato dalla Croce Bianca Binasco e ricoverato al San Paolo.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Il blitz
Droga, soldi e una pistola in un appartamento disabitato al Giambellino

Droga, soldi e una pistola in un appartamento disabitato al Giambellino

Trovati in una casa Aler al confine con Corsico oltre dieci chili di stupefacenti, un revolver e una ricetrasmittente collegata con la polizia

Cronaca
Il caso del giorno
Coronavirus: sciacalli mettono in piedi la truffa del test di positività 

Coronavirus: sciacalli mettono in piedi la truffa del test di positività 

Malviventi con addosso le divise della Croce Rossa con la scusa del test si introducono nelle case per derubarle: nel mirino anziani e persone sole

Cronaca
la paura del contagio/2
Coronavirus: la Regione ordina la chiusura di tutte le scuole e luoghi di aggregazione

Coronavirus: la Regione ordina la chiusura di tutte le scuole e luoghi di aggregazione

Sospese le manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, gli eventi e ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato. Istituito un numero verde regionale coronavirus 80089454