Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 22 Novembre 2018 14:04
In attesa del vero freddo

Rozzano, di nuovo al gelo le case popolari In evidenza

Sono molte le segnalazioni dei residenti che lamentano temperature diurne intorno ai 18 gradi e ovviamente ancor più basse di notte

Nella foto di repertorio ecco come si difende dal freddo un'inquilina delle case popolari Nella foto di repertorio ecco come si difende dal freddo un'inquilina delle case popolari

Ritorna l’inverno, ritorna il gelo che attanaglia le case popolari di Rozzano. L’allerta è stata lanciata da Nicola di Marco, consigliere regionale M5s che ha inviato una lettera ad Aler che le gestisce e alla Regione che è l’istituzione da cui la stessa Aler dipende.

Il quaderno delle lagnanze

In un comunicato stampa diffuso poche ore fa, il consigliere grillino ha scritto: “ Sto ricevendo molte segnalazioni dai residenti che lamentano temperature diurne intorno ai 18 gradi e ovviamente ancor più basse di notte. È da anni che come M5s segnaliamo a Regione e ad Aler che urge ammodernare l'impianto di teleriscaldamento di Rozzano, ma poco o nulla è stato fatto".

Il danno e la beffa

Per i residenti, oltre al danno c'è la beffa. A Rozzano, infatti, si pagano bollette per il riscaldamento tra le più alte della Lombardia, circa 18, 19 euro al metro quadro. Non è la prima volta che Di Marco si occupa di questa emergenza. Già nei mesi scorsi aveva presentato un’interrogazione alla quale, l’assessore Bolognini ha dato una risposta bollata dallo stesso Di Marco “sostanzialmente inconcludente”.

Il contenzioso

La vicenda delle tariffe troppo care pagate dagli inquilini è nota a tutti. Da tempo è aperto un contenzioso tra Aler e Ama e quindi con il Comune. La prima accusa la seconda di non aver ottemperato a quando previsto dagli accordi in merito all’adeguamento delle infrastrutture del teleriscaldamento, adeguamento per il quale gli stessi inquilini hanno già versato il loro contributo.

La lettera del presidente Aler

Lo scorse settembre, il direttore generale dell’Aler, Elio Borsani aveva scritto in una lettera distribuite a circa 6mila famiglie che abitano nei palazzi Aler di Rozzano: “Nel corso degli ultimi quattro anni di gestione sono sorte delle criticità nell’erogazione e nella contabilizzazione del servizio che hanno comportato e comportano tutt’ora un serrato confronto tra le parti (Ama, Comune e Aler ndr) per la corretta quantificazione di quanto dovuto in riferimento alle prescrizioni della convenzione. In accordo con le organizzazioni sindacali e i rappresentanti delle autogestioni si è deciso di congelare l’emissione delle fatturazioni di conguaglio del teleriscaldamento all’utenza fino al raggiungimento dell’accordo tra Aler e Ama, in merito alle divergenti posizioni".

Accordo svanito?

Che fine ha fatto quell'accordo? é stato sottoscritto. Se sì, quali lavori alla rete di erogazione sono stati eseguiti? Nessuno ne ha più sentito parlare. E allora il rappresentante grillino ha promesso di continuare "ad incalzare sia Regione sia Aler affinché intervengano quanto prima a risolvere queste criticità, ammodernando il sistema di teleriscaldamento e rimodulando al ribasso le tariffe", come richiesto nuovamente anche da una lettera di segnalazione che ha inviato oggi ad entrambe.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Il progetto
Marchesina, presentato il piano della rinascita. Con un neo

Marchesina, presentato il piano della rinascita. Con un neo

Il progetto per la riqualificazione della ex Demalena prevede la realizzazione di quattro fabbricati con al centro spazi verdi privati, circondati da spazi aperti ai residenti del quartiere, che però temono i problemi creati dal traffico

Attualità
La celebrazione
Crollo ponte di Genova, la Lombardia intitola una sala alla corsichese Angela Zerilli

Crollo ponte di Genova, la Lombardia intitola una sala alla corsichese Angela Zerilli

Si trova al terzo piano del grattacielo sede della Regione, nel settore Cultura, dove la donna lavorava come funzionaria

Attualità
Viabilità e traffico
Chiesto alla Regione il prolungamento della metropolitana sino a Rozzano e Binasco

Chiesto alla Regione il prolungamento della metropolitana sino a Rozzano e Binasco

Presentato dal consigliere M5s Nicola Di Marco un ordine del giorno e un emendamento al bilancio col quale si spinge per finanziare lo studio di fattibilità del prolungamento della linea verde