Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 03 Agosto 2018 15:21
L'emergenza

Allarme Legionella a Rozzano: trovato il batterio nelle tubature del quartiere Alboreto

Affissi sui portoni degli edifici e nelle bacheche,  volantini che invitano a non utilizzare acqua calda e a sostituire i filtri dei rubinetti

nella foto lo studio della Legionella in un laboratorio nella foto lo studio della Legionella in un laboratorio

L’allarme è scoppiato come un temporale d’agosto con tuoni e fulmini. Qui, però, è in gioco la salute di settecento famiglie. Si tratta di quelle che abitano il quartiere Alboreto, nelle immediate vicinanze della torre della Telecom. Dopo l’analisi delle acque che scorrono nelle tubature, è stata riscontrata le presenza di Legionella, il batterio che ha già provocato tre morti in quel di Bresso.

Avvisi importanti

Affissi sui portoni degli edifici e nelle bacheche, firmati da Assidata, che amministra alcuni edifici, alcuni volantini invitano a non utilizzare acqua calda e a sostituire i filtri dei rubinetti. Ecco il testo integrale del volantino:
“Si avvisano i signori condomini e gli inquilini che a seguito di analisi delle acque è stata riscontrata la presenza di Legionella. La ditta Ama Rozzano, nei prossimi giorni esporrà cartelli dove saranno indicati giorno e modalità per effettuare la bonifica dell’impianto. Chiediamo cortesemente di attenervi scrupolosamente alle indicazioni sotto riportate:
• non utilizzare assolutamente acqua calda
• manutenzione dei rubinetti delle abitazioni attraverso la sostituzione dei filtri o lasciandoli a bagno con anticalcare
• lasciare scorrere l’acqua calda e poi fredda prima di utilizzarla allontanandosi dal punto di emissione dopo l’apertura dei rubinetti e aprendo le finestre. Eseguire sempre questa operazione dopo periodi di assenza dalle abitazioni (esempio periodo di ferie)
• evitare di lasciare esposte al sole le canne per l’irrigazione di orti e giardini
• evitare l’impiego di acqua del rubinetto per riempire gli apparecchi di aerosolterapia o ossigenoterapia

I focolai di Bresso

Sino al 31 luglio erano 48 le persone, tutte residenti a Bresso, che avevano contratto il batterio della legionella. Lo aveva comunicato in una nota l'Ats Città Metropolitana di Milano, specificando che delle nuove persone colpite dall'infezione una era stata ricoverata all'Ospedale Bassini e l'altra al Niguarda. Per l'epidemia di legionella sono morte nelle ultime settimane tre persone molto anziane e già debilitate. Per il momento, a Rozzano non si segnalano casi di ricoveri con sintomi da Legionella che ricordiamo sono: polmonite, febbre, raffreddore, tosse, mal di testa, dolori muscolari, astenia, perdita d'appetito, occasionalmente diarrea e disturbi renali.

Il comunicato del Comune di Rozzano

"Voglio rassicurare i cittadini: l’intervento di disinfezione è già in atto e Ats ci ha confermato che non ci sono rischi per la salute pubblica - afferma il sindaco Barbara Agogliati - . Alla fine del processo di sanificazione saranno effettuate nuove analisi dell’acqua per scongiurare la presenza del batterio". L’Amministrazione comunale ha mantenuto e manterrà un costante contatto con le autorità sanitarie, che nelle loro comunicazioni precisano che la legionella è un batterio che prolifica solo a temperature comprese tra i 24 e 45  gradi e in presenza di acqua stagnante. Al di sotto dei 20 gradi (temperatura dell’acqua fredda dei rubinetti) la legionella non cresce e non è pericolosa.

Il monitoraggio

Il contagio avviene solo attraverso inalazione di gocce minuscole (aerosol), per cui non si trasmette da persona a persona, bevendo acqua o attraverso gli alimenti. Il Comune del canto suo garantirà un continuo monitoraggio della situazione e una verifica sugli interventi in corso.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

1 commento

  • Link al commento Cristina Quarta Sabato, 04 Agosto 2018 09:43 inviato da Cristina Quarta

    Direi che averla scoperta prima che qualcuno l'abbia cotratta è un ottimo risultato!

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Il caso del giorno
Natale amaro a Corsico: case comunali senza Tv

Natale amaro a Corsico: case comunali senza Tv

Gli abitanti dell’edificio di via Grandi 26, soprattutto persone anziane, sono senza Tv e rischiano di rimanere senza televisore che li tenga compagnia anche durante tutto il periodo natalizio

Attualità
Il riconoscimento
L’Ambrogino d’Oro a due medici dell’Humanitas di Rozzano

L’Ambrogino d’Oro a due medici dell’Humanitas di Rozzano

Il riconoscimento assegnato ad Alberto Mantovani e Marco Alloisio   per l’impegno e i risultati scientifici raggiunti “a servizio del bene comune”  

Attualità
Il talent
X Factor 2018: la finale il 13 dicembre dal Mediolanum Forum di Assago

X Factor 2018: la finale il 13 dicembre dal Mediolanum Forum di Assago

Grandi favoriti sono i Bowland e Anastasio, uno dei cantanti rimasti in gara nella squadra di Mara Maionchi, che potrebbe in questo modo aggiudicarsi la seconda vittoria consecutiva