Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 05 Luglio 2018 14:03
Colpito a una gamba

Sparatoria nel campo nomadi di via Chiesa Rossa, ferito un 30enne

Sul posto è intervenuto il personale del 118 con un'automedica, che ha trasportato il giovane in codice giallo all'Humanitas di Rozzano

Un giovane di 30 anni è stato ferito a una gamba in circostanze ancora tutte da chiarire Un giovane di 30 anni è stato ferito a una gamba in circostanze ancora tutte da chiarire

Il silenzio della mattinata è stato interrotto da una serie di esplosioni. Colpi secchi, in rapida successione. Si è sparato all’interno del campo rom di via della Chiesa Rossa, al confine con Rozzano, dove un giovane di 30 anni è stato ferito a una gamba in circostanze ancora tutte da chiarire.

Uno sgarro?

È avvenuto intorno alle 11 di questa mattina, quando appunto il silenzio della giornata è stato interrotto da una serie di colpi: chi dice quattro, chi cinque. Probabilmente si è trattato di un regolamento di conti tra appartenenti alle diverse famiglie rom ospitate nel campo: uno sgarro o il mancato rispetto di un accordo.

Condizioni serie

Sul posto è intervenuto il personale del 118 con un'automedica, che ha trasportato il giovane in codice giallo all'Humanitas di Rozzano. Le sue condizioni sono serie, ma non sarebbe in pericolo di vita. Sul caso indaga la squadra mobile di Milano.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Lotta alla criminalità organizzata
‘Ndrangheta a Trezzano: sequestrati quattro appartamenti all’immobiliarista delle cosche

‘Ndrangheta a Trezzano: sequestrati quattro appartamenti all’immobiliarista delle cosche

Oltre alle proprietà immobiliari, a Orlando Demasi sono stati bloccati anche 2 conti correnti,2 polizze assicurative vita oltre a 60.000 euro in contanti ritrovati all'interno di una cassetta di sicurezza

Cronaca
Controllo del territorio
Buccinasco, polizia locale scopre 3,5 tonnellate di alluminio rubato 

Buccinasco, polizia locale scopre 3,5 tonnellate di alluminio rubato 

Erano nascoste in un furgone parcheggiato in via Salieri davanti al numero 25

Cronaca
Lotta alla criminalità organizzata
A Buccinasco, la mafia si occupava di ristorazione

A Buccinasco, la mafia si occupava di ristorazione

Si chiama Ristofar la società confiscata dalla Guardia di Finanza al clan dei Mazzei. Ha la sede in viale Lazio, 25, e risulta essere sottoposta a procedura di fallimento