Seguici su Fb - Rss

Martedì, 03 Luglio 2018 17:53
L'esperimento

Sei un fumatore e hai polmoni e cuore a rischio? Scoprilo con uno Smac

È composto da 5 passi il percorso di screening gratuito messo a punto per  forti fumatori (da più di 30 anni) e per ex fumatori con età superiore ai 55 anni

Nell'arco di un anno, saranno arruolati circa 2 mila fumatori, a cominciare dal prossimo settembre Nell'arco di un anno, saranno arruolati circa 2 mila fumatori, a cominciare dal prossimo settembre

“Possiamo trovare i tumori prima che diano sintomi della loro presenza, in una fase in cui sono operabili nell'80% dei casi”. Parola di Giulia Veronesi, responsabile della Sezione di Chirurgia Robotica dell’Humanitas di Rozzano.

Chirurgia robotica

Attualmente la maggior parte dei pazienti arriva alla diagnosi quando compaiono i sintomi, dunque con la malattia già più avanzata e minori possibilità di guarigione. Riuscire a identificare tumori molto piccoli significa avere la possibilità di trattarli  con chirurgia mini-invasiva robotica e personalizzata, risparmiando la maggior parte del polmone sano, con recupero funzionale rapido e dimissione precoce.

Tutto con uno Smac

Per questo motivo l’ospedale rozzanese ha lanciato un nuovo programma di screening gratuito e prevenzione per forti fumatori. Un questionario approfondito, quattro chiacchiere sulle proprie abitudini di vita e su come migliorarle, una Tac del torace a basso dosaggio, e per concludere prelievo del sangue e spirometria. Parte da questi 5 passi il percorso di screening gratuito Smac messo a punto per i forti fumatori - da più di 30 anni - e gli ex fumatori con età superiore ai 55 anni.

Prevenzione e diagnosi

Un programma di prevenzione e diagnosi precoce con controlli annuali che non riguarda solo il cancro, ma abbraccia in generale la salute di polmoni e cuore: con alcuni esami specifici, la quantificazione del calcio coronarico alla Tac e la spirometria, si punta infatti a rilevare anche il rischio cardiovascolare e a diagnosticare tempestivamente enfisema e broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco). Lo studio è stato messo a punto da Giulia Veronesi, responsabile della Sezione di chirurgia robotica di Humanitas, con il supporto di Humanitas Cancer Center, Humanitas University, ministero della Salute, Airc e Lilt, Ats Milano Città Metropolitana, medici di medicina generale e Fondazione Umberto Veronesi.

2mila partecipanti

“Per Smac”, spiega la ricercatrice “si punta ad "arruolare circa 2 mila partecipanti nell'arco di un anno, a cominciare da settembre. Il maxi programma sarà presentato in occasione del 'Clearly meeting', che si terrà giovedì 12 luglio nel Centro congressi dell'Irccs, al quale partecipano i massimi esperti europei di screening oncologici e ricerca traslazionale che si confronteranno sulla prevenzione del cancro polmonare attraverso imaging e individuazione di biomarcatori circolanti. Proprio i temi toccati da Smac.  

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La verifica
Emissioni di polveri ferrose nell’aria, nuovo sopralluogo dei tecnici in Marchesina

Emissioni di polveri ferrose nell’aria, nuovo sopralluogo dei tecnici in Marchesina

Effettuato questa mattina una verifica all’interno della Perego spa, a Trezzano, per verificare il rispetto dell’ordinanza comunale notificata dopo l’allerta ambientale dei giorni scorsi

Attualità
Il caso del giorno
Trezzano, nuova allerta ambientale al quartiere Marchesina?

Trezzano, nuova allerta ambientale al quartiere Marchesina?

Secondo i tecnici Arpa, un’azienda che tratta materiali ferrosi della zona non ha un idoneo sistema di depurazione delle emissioni e nemmeno per il trattamento delle acque reflue

Attualità
La novità
Andare in ufficio con il proprio cane grazie al «Pets at work»

Andare in ufficio con il proprio cane grazie al «Pets at work»

Un’azienda di Assago permette ai propri dipendenti di lavorare quotidianamente, fianco a fianco del proprio animale da compagnia