Seguici su Fb - Rss

Martedì, 05 Giugno 2018 12:33
Tentata estorsione

Gli vendono l’appartamento all’asta, minaccia di farlo esplodere e ricatta il nuovo proprietario

Egiziano di 34 anni finisce in manette con l’accusa di tentata estorsione: avrebbe chiesto 10mila euro, minacciando di far saltare in aria la casa

L'uomo a più riprese ha aggredito l’acquirente e lo ha minacciato, rivendicando il possesso dell’immobile L'uomo a più riprese ha aggredito l’acquirente e lo ha minacciato, rivendicando il possesso dell’immobile

I carabinieri, al termine di un’indagine lampo, hanno arrestato un egiziano di 34 anni residente in via Curiel a Rozzano. L’uomo è stato accusato di tentata estorsione ai danni di un imprenditore responsabile della cooperativa “Servizi Ferri”, con sede, in via Monviso, 68, sempre a Rozzano.

La casa è mia…

L’imprenditore aveva acquistato a un’asta  giudiziaria un appartamento in via Curiel 44 che sino a qualche mese fa era di proprietà dell’egiziano. Quest’ultimo, durante lo sfratto e nei giorni successivi, a più riprese ha aggredito l’acquirente e lo ha minacciato, rivendicando il possesso dell’immobile. Non contento, l’uomo pretendeva anche il versamento di 10mila euro. Se non gli fossero stati consegnati nel più breve tempo possibile, ha minacciato di far saltare in aria la casa con tutto quello che contiene.

A disposizione

Verificata la veridicità dei fatti, i carabinieri l’hanno rinchiuso in una cella di sicurezza della stazione di Rozzano, mettendolo a disposizione del magistrato di turno che ne deciderà la sorte.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
La tragedia
Era di Rozzano il giovane trovato morto nella piscina di Via Don Abbondio, a Milano

Era di Rozzano il giovane trovato morto nella piscina di Via Don Abbondio, a Milano

Si chiamava Marco Scarcella e con la la fidanzata sarebbe arrivato fuori dal centro sportivo. Poi avrebbe deciso di scavalcare per fare un bagno sotto le stelle, insieme alla ragazza

Cronaca
Il rapporto
Ecco la mappa completa della criminalità in Lombardia

Ecco la mappa completa della criminalità in Lombardia

Secondo la Dia, la regione è punto nevralgico per i maggiori traffici illeciti transnazionali, ed esercita un forte richiamo per le organizzazioni criminali sia autoctone che straniere, spesso alleate tra loro

Cronaca
L'incidente
Assago: si ribalta con l’auto, salvato dai vigili del fuoco

Assago: si ribalta con l’auto, salvato dai vigili del fuoco

L’incidente è avvenuto attorno alle 3 di questa notte al rondò di fronte all’ingresso principale del Mediolanum Forum