Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 21 Marzo 2018 13:50
La novità

Allergie, a Rozzano c’è il super test

Sviluppato da un gruppo di ricercatori austriaci viene sperimentato, per la prima volta in Lombardia, all’Humanitas

Le persone che soffrono di allergie, in Italia e nel mondo, sono sempre di più Le persone che soffrono di allergie, in Italia e nel mondo, sono sempre di più

Primavera o no, il tempo delle allergie si avvicina. La loro causa principale è il polline trasportato dal vento, acqua o insetti, e quando la sua concentrazione nell’atmosfera è elevata, i sintomi  tendono ad acuirsi. Ma il polline non è l’unica causa di allergie. A Rozzano, si sta sperimentando un protocollo grazie al quale, attraverso un semplice prelievo di sangue, gli specialisti possono individuare oltre 280 allergeni e molecole. In questo modo si ottiene un ampio quadro della sensibilità di ogni singolo paziente per cui approntare terapie sempre più personalizzate.

Le patologie allergiche

Le persone che soffrono di allergie, in Italia e nel mondo, sono sempre di più. Secondo l’ Istat, gli individui con   allergie croniche nel 2016 sono il 10,7% della popolazione nazionale. Significa circa 6 milioni di soggetti.
Secondo la World Allergy Organization 300 milioni di persone nel mondo soffrono di asma grave. Altra patologia con grande incidenza è la rinite allergica che colpisce tra il 10% e il 30% di tutti gli adulti e fino al 40% dei bambini. In uno scenario di questo tipo, la diagnosi precoce diventa fondamentale.

Il quadro completo

Il test utilizzato in Humanitas è frutto del lavoro di Ricerca Scientifica portato avanti dal prof. Walter Giorgio Canonica, responsabile del Centro di Medicina Personalizzata Asma e Allergie dell’ospedale rozzanese e del prof. Giovanni Melioli, responsabile diagnostica molecolare allergologica. “Il test – ha spiegato il prof. Canonica - è in grado di investigare sulla predisposizione del proprio sistema a reagire nei confronti di sostanze normalmente innocue e dà un quadro quasi completo della sensibilizzazione di ogni paziente. Noi specialisti riusciamo così ad essere molto più precisi nella diagnosi e nella cura, che diventa sempre più personalizzata”.

Gli allergeni

Quali sono le  classi di allergeni analizzati con il test?Si va dai pollini (graminacee, polline albero, polline erba) alla pelle (animali domestici, animali da fattoria), dagli acari (polveri e acari) al lattice, dal cibo vegetale (frutta, vegetali e funghi, frutta secca e semi, legumi, cereali, spezie)ai microorganismi (muffa e lievito), dal cibo animale (latte, uova, pesce e frutti di mare, carne) agli insetti e veleni (ape e vespa, scarafaggi). La pecca? Il te st non è convenzionato con il Sistema Sanitario Nazionale.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by

2 commenti

  • Link al commento Riccardo Lunedì, 26 Marzo 2018 19:45 inviato da Riccardo

    Salve, sono allergico alla graminace, ed erba canina, volevo sapere per fare questo test cosa si deve fare? Grazie saluti. PR

  • Link al commento Caramuscio Cinzia Domenica, 25 Marzo 2018 10:16 inviato da Caramuscio Cinzia

    Buongiorno un informazione quanto costa??

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La novità
L’Omnicomprensivo apre le porte al Liceo Biomedico

L’Omnicomprensivo apre le porte al Liceo Biomedico

Si tratta di un percorso di orientamento alle professioni sanitarie, organizzato in collaborazione con il Ministero dell’Università e la Federazione nazionale dei medici chirurgici e degli odontoiatri

Attualità
La verifica
Emissioni di polveri ferrose nell’aria, nuovo sopralluogo dei tecnici in Marchesina

Emissioni di polveri ferrose nell’aria, nuovo sopralluogo dei tecnici in Marchesina

Effettuato questa mattina una verifica all’interno della Perego spa, a Trezzano, per verificare il rispetto dell’ordinanza comunale notificata dopo l’allerta ambientale dei giorni scorsi

Attualità
Il caso del giorno
Trezzano, nuova allerta ambientale al quartiere Marchesina?

Trezzano, nuova allerta ambientale al quartiere Marchesina?

Secondo i tecnici Arpa, un’azienda che tratta materiali ferrosi della zona non ha un idoneo sistema di depurazione delle emissioni e nemmeno per il trattamento delle acque reflue