Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 09 Marzo 2018 17:52
Il mistero

Allarme a Rozzano: “correte la vuole uccidere”, ma le ricerche non danno esito

Passato al setaccio un edificio indicato dal telefonista come luogo in cui un presunto sequestratore e prossimo omicida si era barricato

Le forze dell'ordine sono accorse a Rozzano Le forze dell'ordine sono accorse a Rozzano

La telefonata è arrivata nel primo pomeriggio: “Correte un uomo si è barricato in casa e minaccia di uccidere la moglie”. L’allarme è subito scattato. Le forze dell’ordine si sono dirette a sirene spiegate verso il quartiere Cassino Scanasio, a Rozzano, tra le case che si affacciano sulla Tangenziale Ovest e sul naviglio pavese.

Il setaccio

In particolare, hanno cominciato a passare al setaccio un edificio indicato dal telefonista come luogo in cui il presunto sequestratore si era barricato. Le ricerche si sono prolungate per tutto il pomeriggio e hanno richiamato sul posto una folla di curiosi, fotografi, giornalisti.

Nessuna traccia

Con il passare del tempo, però, di marito prossimo omicida e di moglie prossima vittima, non si è trovata traccia. La questione è che la telefonata sembrava autentica e ha generato profonda apprensione. I tentativi di individuare l’appartamento in cui i due sarebbero stati rinchiusi si sono protratti per più di tre ore.

Goliardata?

Alla fine si è dovuto rinunciare. E non si è capito se il pericolo è stato reale (visto l’arrivo in forze di carabinieri, l’autore del sequestro si sarebbe ritirato in buon ordine) oppure si sia trattato di una goliardata messa in scena da qualche idiota perditempo che non aveva niente di meglio da fare.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by

 

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
La tragedia
Era di Rozzano il giovane trovato morto nella piscina di Via Don Abbondio, a Milano

Era di Rozzano il giovane trovato morto nella piscina di Via Don Abbondio, a Milano

Si chiamava Marco Scarcella e con la la fidanzata sarebbe arrivato fuori dal centro sportivo. Poi avrebbe deciso di scavalcare per fare un bagno sotto le stelle, insieme alla ragazza

Cronaca
Il rapporto
Ecco la mappa completa della criminalità in Lombardia

Ecco la mappa completa della criminalità in Lombardia

Secondo la Dia, la regione è punto nevralgico per i maggiori traffici illeciti transnazionali, ed esercita un forte richiamo per le organizzazioni criminali sia autoctone che straniere, spesso alleate tra loro

Cronaca
L'incidente
Assago: si ribalta con l’auto, salvato dai vigili del fuoco

Assago: si ribalta con l’auto, salvato dai vigili del fuoco

L’incidente è avvenuto attorno alle 3 di questa notte al rondò di fronte all’ingresso principale del Mediolanum Forum