Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 09 Marzo 2018 09:04
La testimonianza

Don Galli, l’ex fidanzata della vittima conferma gli abusi del prete In evidenza

Rispondendo alle domande del pm Lucia Minutella, la giovane ha confermato le accuse al sacerdote

Il processo a carico di don Mauro Galli, l’ex prete di Rozzano e Legnano accusato di pedofilia, si sta celebrando al Tribunale di Milano Il processo a carico di don Mauro Galli, l’ex prete di Rozzano e Legnano accusato di pedofilia, si sta celebrando al Tribunale di Milano

Davanti alla quinta sezione penale del Tribunale di Milano, prosegue il processo a carico di don Mauro Galli, l’ex sacerdote di Rozzano accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti di un quindicenne, episodio che sarebbe accaduto nel dicembre 2011 in una casa di proprietà della chiesa di Sant’Ambrogio dove don Galli abitava.  La corte, presieduta da Oscar Magi, ha sentito l’ex fidanzata del ragazzo in qualità di teste. Rispondendo alle domande del pm Lucia Minutella, la giovane ha confermato le accuse al sacerdote.

La testimonianza

"Mi ha detto che don Mauro, la sera prima, lo aveva abbracciato da dietro e che subito dopo era stato male e si era svegliato urlando - ha detto in aula l’ex fidanzatina della vittima -. Credo   sia   - ha proseguito la teste -   che si sentisse violato nella sua intimità". Dopo l'episodio, secondo la giovane, il 15enne "ha iniziato a stare male e ad avere dei crolli di natura psicologica".

Il verbale dell’arcivescovo Delpini

Il collegio giudicante ha già acquisito il verbale di sommarie informazioni testimoniali reso, nell'ottobre 2014, dall'attuale arcivescovo di Milano Mario Delpini, al momento dei fatti vicario episcopale della zona pastorale numero 6.  Delpini aveva spiegato che, dopo avere appreso da un altro sacerdote che il ragazzo "aveva segnalato abusi sessuali compiuti da Don Mauro durante la notte", decise "di trasferire don Mauro ad altro incarico, disponendo il suo trasferimento nella parrocchia di Legnano". Il dramma è che il prete er stato delegato ad occuparsi ancora di bambini.

Il capo di imputazione

A Rozzano, comunque, Don Mauro Galli avrebbe abusato del ragazzo nella propria abitazione, dove aveva trascorso la notte "in vista delle attività di preghiera previste per il giorno successivo". Approfittando così, si legge nel capo di imputazione, delle "condizioni di inferiorità fisica e psichica della persona offesa (in relazione al divario di età, allo stato di soggezione ed affidamento legato al ruolo di sacerdote, padre spirituale, educatore ed insegnante del ragazzo)". La prossima udienza del processo è stata fissata al 5 aprile.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powewred by

 

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
La tragedia
Era di Rozzano il giovane trovato morto nella piscina di Via Don Abbondio, a Milano

Era di Rozzano il giovane trovato morto nella piscina di Via Don Abbondio, a Milano

Si chiamava Marco Scarcella e con la la fidanzata sarebbe arrivato fuori dal centro sportivo. Poi avrebbe deciso di scavalcare per fare un bagno sotto le stelle, insieme alla ragazza

Cronaca
Il rapporto
Ecco la mappa completa della criminalità in Lombardia

Ecco la mappa completa della criminalità in Lombardia

Secondo la Dia, la regione è punto nevralgico per i maggiori traffici illeciti transnazionali, ed esercita un forte richiamo per le organizzazioni criminali sia autoctone che straniere, spesso alleate tra loro

Cronaca
L'incidente
Assago: si ribalta con l’auto, salvato dai vigili del fuoco

Assago: si ribalta con l’auto, salvato dai vigili del fuoco

L’incidente è avvenuto attorno alle 3 di questa notte al rondò di fronte all’ingresso principale del Mediolanum Forum