Home Attualità Olio vegetale esausto, a Buccinasco arriva il bidoncino salva ambiente

Olio vegetale esausto, a Buccinasco arriva il bidoncino salva ambiente

0
Nella foto, un bidoncino per la raccolta di olio esausto domestico

Ogni anno in Italia se ne producono circa 160 milioni di chili. Buona parte viene semplicemente gettato nelle reti di scarico idrico domestiche determinando un notevole impatto ambientale oltre allo spreco di una preziosa risorsa

É un’iniziativa che se adottata dalla maggioranza dei cittadini potrebbe avere effetti benefici sull’ambiente. Di che cosa si tratta? Il comune di Buccinasco, sta promuovendo una campagna per la raccolta differenziata di olio vegetale esausto prodotto dalle famiglie dei residenti. Per questo motivo regalerà a tutti coloro che ne faranno richiesta un bidoncino con quale raccoglierlo. Naturalmente poi il bidoncino va svuotato all’interno della piattaforma ecologica o al Centro ambientale mobile aperto una volta al mese al mercato di via Tiziano o di via Emilia.

Lo spreco

Ogni anno in Italia si producono circa 160 milioni di chili di olio vegetale esausto. I sistemi di raccolta e recupero sono poco sviluppati con la conseguenza che buona parte viene semplicemente gettato nelle reti di scarico idrico domestiche determinando un notevole impatto ambientale oltre allo spreco di una preziosa risorsa.

Rifiuto inquinante

Lo spreco è presto sottolineato visto che da 1 litro di olio esausto è possibile ottenere 1 litro di biocarburante a basso impatto ambientale, il cui utilizzo contribuisce a ridurre sia le emissioni di CO2 sia le emissioni di polveri sottili rispetto all’utilizzo di carburanti convenzionali di origine fossile. L’olio vegetale esausto in cucina è un rifiuto inquinante se gettato nel water o nei lavandini, crea problemi agli impianti di depurazione e, una volta raggiunto l’ambiente, crea danni alle piante e rende l’acqua non potabile. Se raccolto in modo differenziato, invece, può portare a notevoli vantaggi, divenendo una preziosa risorsa energetica e riducendo l’inquinamento ambientale.

Disponibili in Comune

I bidoncini sono pratici e utili: hanno un tappo a vite dotato di dispositivo di sicurezza antisvitamento, un’ampia bocca di introduzione che facilita il conferimento dell’olio senza l’uso dell’imbuto e il coperchio di chiusura e filtro interno per evitare sgocciolamenti accidentali; non è necessario lavarli dopo ogni singolo uso. I contenitori possono essere ritirati durante gli orari di apertura al pubblico (da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30, lunedì anche dalle 14 alle 17). Sarà disponibile un contenitore per famiglia: e per ritirarlo occorre presentare la carta d’identità dell’intestatario della Tari (Tassa sui rifiuti).

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version