Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 28 Novembre 2016 09:02

Santoreggia, l'erba del satiro lussurioso

Ai monaci del Medioevo era fatto divieto di coltivarla nei luoghi della fede per le sue proprietà "licenziose” e i suoi aromi "peccaminosi"

Pubblicato in Aromatiche & Officinali

La Rhodiola rosea è una pianta succulenta dalle infiorescenze do-rate e dal sentore simile a quello delle rose che cresce spontanea nei pascoli e nelle zone sassose di alta montagna delle nostre Alpi, della Scandinavia, della Lapponia, della Siberia e dell'Alaska

Pubblicato in Aromatiche & Officinali
Lunedì, 28 Novembre 2016 08:06

La piantaggine, il medicamento del viandante

Antitussigena per eccellenza, depurativa, diuretica, disinfettante. Trova impiego nei disturbi gastrici quali colite, aerofagia, gonfiore addominale, diarrea, dissenteria, stitichezza cronica con infiammazione dell'intestino crasso; nel trattamento decongestionante delle emorroidi

Pubblicato in Aromatiche & Officinali

Basta attendere una mezza giornata dalla sua raccolta, che deve essere effettuata munendosi di guanti, perché la pianta perda l'effetto urticante, acquisendo invece una consistenza morbida e vellutata

Pubblicato in Aromatiche & Officinali

Le proprietà antiossidanti del succo di melagrana sono paragonabili a quelle del tè verde. Previene e rallenta le patologie cardiovascolari e arteriosclerotiche, abbassa la pressione sanguigna sistolica e i trigliceridi

Pubblicato in Aromatiche & Officinali

I semi si possono usare come alimento e si consigliano specialmente ai diabetici, per la scarsa percentuale di glucidi e per l’elevato contenuto di proteine

Pubblicato in Aromatiche & Officinali
Domenica, 27 Novembre 2016 19:23

Ginko Biloba, la pianta della longevità

Favorisce la circolazione venosa, arteriosa e capillare. Diminuisce la viscosità del sangue e previene trombi e infarti. Favorisce l'ossigenazione e il nutrimento dei tessuti. Incrementa l'acuità mentale, la concentrazione e la memoria. Numerose ricerche hanno dimostrato che il suo uso frena arteriosclerosi e Alzheimer

Pubblicato in Aromatiche & Officinali

Sin dall'epoca precolombiana gli indigeni del Messico usavano i cladodi del fico d'india, triturati in cataplasmi per la guarigione di ferite e contusioni

Pubblicato in Aromatiche & Officinali

Sono numerose le piante, officinali o alimentari, capaci di agire depurando l’organo emuntorio per antonomasia, il fegato. Oltre alle conosciute "erbe amare" (rucola, ortica, cicoria), tra le principali ricordiamo carciofo, cardo mariano, tarassaco, fumaria, boldo. Le modalità di somministrazione spaziano dall’assunzione mediante alimentazione (per il carciofo) alla somministrazione in preparati fitoterapici, come i comuni estratti secchi acquistabili in erboristeria e farmacia sottoforma di capsule o estratti idroalcolici

Pubblicato in Aromatiche & Officinali

Un coadiuvante eccezionale per traumi e fratture, efficace per la cura dell’artrosi, la prevenzione dell’osteoporosi, la bellezza della pelle. Ma non solo. Conosciuto anche col nome di argilla vegetale le sue portentose proprietà curative erano note già ai Greci e ai Romani

Pubblicato in Aromatiche & Officinali
Pagina 1 di 2