sabato - 15 Maggio 2021
HomeNewsAssagoFa finta di essere armato e rapina una farmacia, arrestato dai carabinieri

Fa finta di essere armato e rapina una farmacia, arrestato dai carabinieri

È caccia al complice di un 23enne nordafricano trovato con addosso la refurtiva

Fa finta di essere armato e rapina una farmacia arrestato dai carabinieri
Nella foto, i carabinieri accordi dopo la rapina

Fa finta di essere armato e rapina una farmacia. Poi scappa con il suo complice ma viene bloccato dai carabinieri che lo arrestano e si gettano all’inseguimento del suo compare. È accaduto nel pomeriggio di ieri a Milano.

Era da poco trascorsa l’ora della merendina quando la Centrale Operativa dei Carabinieri ha ricevuto la segnalazione di una rapina in atto all’interno della farmacia di via Marochetti, in zona Corvetto a Milano.

Giunti sul posto, le commesse hanno raccontato ai militari che, poco prima, due nordafricani con i volti nascosti da mascherine e cappucci, dopo averle minacciate, simulando di avere in tasca un’arma, avevano prelevato circa 200 euro dalla cassa e due telefoni cellulari alle stesse commesse, per poi darsi alle fuga con delle biciclette in direzione di via Cassinis.

La descrizione fornita dalle vittime e le ricerche in zona, hanno consentito a un equipaggio di rintracciare, dopo pochi minuti, nei pressi della stazione di Rogoredo, un nordafricano che, per tratti somatici e tipologia di abbigliamento, corrispondeva ad uno dei malviventi.

Fermato dai militari, l’uomo ha prima tentato di allontanarsi a bordo di una bici, e subito dopo perquisito, è stato trovato in possesso di 125 euro e di un telefono cellulare. Per verificare se quanto ritrovato fosse effettivamente il “bottino” della rapina avvenuta poco prima, i carabinieri hanno chiesto alle farmaciste di chiamare i loro telefonini.

Lo smartphone rinvenuto dai militari nelle tasche del nordafricano ha squillato ripetutamente. È stato sufficiente per arrestare l’uomo (un 23enne marocchino, irregolare e con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio) per il reato di rapina aggravata in concorso.

Per lui si sono aperte le porte di San Vittore, dove si è svolta l’udienza di convalida che ha confermato l’arresto in carcere. La refurtiva è stata invece restituita ai legittimi proprietari, mentre sono in corso ulteriori indagini per identificare il secondo rapinatore. I due sodali potrebbero essere gli autori di altre due rapine avvenute nella stessa farmacia nei giorni precedenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Victory fashion Transfrigo Service Transfrigo Service Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Libas Consumatori Commercialista Livraghi DDN Servizi
Commercialista Livraghi Victory fashion DDN Servizi Auto Testori Sai Transfrigo Service Transfrigo Service Barcelo Viaggi Libas Consumatori
Libas Consumatori Commercialista Livraghi Victory fashion DDN Servizi Auto Testori Sai Transfrigo Service Transfrigo Service Barcelo Viaggi